Notizie.it logo

Come trovare una buona babysitter: consigli

babysitter dove trovarla

Trovare una babysitter esperta e competente è importante per la serenità dei genitori e dello stesso bambino. Dove trovarla e quanto costa?

Scegliere oggi una babysitter non è facile. Molto spesso, quando si prende in considerazione un’alternativa, si pensa ai nonni, che rappresentano una figura più sicura e esperta. Prendersi cura dei propri nipotini è una cosa bellissima, soprattutto perché solitamente prima di lasciare un bambino in mani estranee, lo si preferisce lasciare a persone appartenenti alla propria famiglia. Oggi però le situazioni sono cambiate, ci sono mamme che lavorano e molte sono le persone che non hanno i nonni. I genitori sono quindi costretti all’alternativa di pensare a chi lasciare i propri figli. L’affidabilità è sicuramente la prima cosa necessaria: scegliere un’educatrice qualificata, con referenze e amante dei bambini è fondamentale.

Una cosa fondamentale è che la babysitter abbia tutti i numeri di telefono di entrambi genitori nel caso ci sia un bisogno urgente.

Importante è anche ciò che si viene a creare nel momento in cui la babysitter incontra il bambino, e notare se tra loro c’è quel feeling. I bambini sentono immediatamente se la persona di fronte può piacere e mostrano subito una simpatia per la persona che vedono in quel momento. Se risultano introversi o scontrosi invece, potrebbe voler dire più tempo, perchè alcuni bambini sono più difficili, non si fidano delle persone che non conoscono e hanno bisogno di più tempo per potersi affezionare. Dove trovarla quindi un’ottima babysitter?

Babysitter: come trovarla

Dove trovare una babysitter competente e affidabile? Per cercare queste figure, possiamo chiedere consigli agli amici, agli asili oppure cercare annunci su internet. Il passaparola è ancora importante e conoscere una persona familiare con le dovute competenze, come ad esempio una maestra d’asilo, può tornare utile.

Oggi però internet ha sicuramente preso il sopravvento e i siti dove poter trovare una babysitter sono vari. Importante è anche il momento del colloquio dove è possibile capire le reali potenzialità della persona e se potrebbe essere perfetta per il proprio figlio.

Babysitter: chi la può fare e quanto costa

Per fare la babysitter, come prima cosa fondamentale, è necessario essere amanti dei bambini. Bisogna avere verso di loro un amore naturale, essere responsabili ma anche molto preparate e curate nell’aspetto fisico. Importante anche essere competenti, con speciale qualifica e formazione, perché non si può affidare un bambino senza una preparazione adeguata. Oggi una delle richieste principali ad esempio è quella di sapere le lingue. Quanto si pagano però le babysitter? Si tratta di una retribuzione oraria che dipende dal tempo stabilito.

Se l’impegno è costante allora il contributo è mensile ma i costi possono variare a secondo delle zone e dai compiti che si devono gestire.

Bisogna pensare che un bambino richiede attenzioni, cura e tanta pazienza; gratificare la persona che guarda il bambino è importante perché si prende cura di lui, quindi è giusto un compenso adeguato. Possiamo calcolare la paga oraria per una collaboratrice esperta: il compenso è di circa 8,50 euro all’ora ma bisogna vedere di quanti bambini si deve occupare. Un neonato comporta meno impiego di un bambino più grande, che necessitano di più attenzioni, in quanto ad esempio vanno aiutati con i compiti. Non si ci si può comunque distrarre con i più piccoli, perché potrebbero farsi seriamente male.

Non dobbiamo dimenticare le spese per arrivare a destinazione come benzina e biglietti dell’autobus.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche