5 dolci di Carnevale da preparare con i bambini

,

Nel periodo di Carnevale si possono gustare tanti dolciumi tipici che magari potete preparare insieme ai vostri bambini, per farli divertire un po’ in cucina e svelare loro le vostre tecniche culinarie. Di seguito vi illustriamo 5 ricette di dolci carnevaleschi molto gustosi.

Partiamo dalla specialità più famosa in tutta Italia: le chiacchiere che, a seconda della regione, possono essere chiamate anche frappe, cenci, crostoli o bugie, gli ingredienti che occorrono sono:

  • 250 gr di farina;
  • 50 gr di latte;
  • 25 gr di burro;
  • 20 gr di burro;
  • 1 uovo;
  • 2 gr di lievito per i dolci;
  • olio per friggere;
  • 1 bicchierino di grappa (facoltativo)
  • un pizzico di sale;
  • scorza di limone grattugiata;
  • zucchero a velo.

Innanzitutto dovete creare l’impasto con il metodo tradizionale, ovvero formando la classica fontana di farina sulla spianatoia, al cui centro dovete porre gli altri ingredienti, cioè l’uovo, lo zucchero, il burro già ammorbidito, il lievito, la scorza di limone grattugiata, il pizzico di sale e, se volete, la grappa, ma se anche i bimbi le mangiano forse è meglio non aggiungere elementi alcoolici. Lavorate il composto con le mani, bagnandolo progressivamente con il latte, fino ad ottenere un palla omogenea e morbida, che si stacca facilmente dal piano di lavoro.

Rivestitela con della pellicola trasparente e ponete a riposare in frigo per circa una mezzora.

Compiuto il tempo del riposo, mettete l’impasto di nuovo sulla spianatoia, stendetelo con il matterello in modo da avere una sfoglia alta circa 3 o 4 millimetri; con l’ausilio di una rondella dentellata, ritagliate dei rettangoli delle dimensioni che volete, di solito sono 12 x 8 centimetri. Fate scaldare dell’olio in una padella e friggete i rettangoli di pasta sino a quando diventano ben dorati.

Scolateli, asciugate l’olio in eccesso con la carta assorbente, spolverate con lo zucchero a velo e gustate. Le chiacchiere di Carnevale sono squisite anche fredde

Altra specialità tipica sono le castagnole di ricotta, ecco cosa dovete procurarvi per prepararle:

  • 200 grammi di farina;
  • 500 grammi di ricotta;
  • 3 uova;
  • 3 cucchiai di zucchero;
  • 1 bustina di lievito vanigliato, che corrisponde a 16 gr;
  • 1 bustina di vanillina;
  • scorza di limone grattugiata;
  • scorza di arancio grattugiato;
  • zucchero a velo.

Il procedimento è piuttosto semplice, partite con il mescolare ricotta, uova, zucchero, vanillina e le bucce grattugiate di arancio e di limone. Quando gli ingredienti sono ben amalgamati aggiungete il lievito e la la farina, impastate il composto per farlo diventare omogeneo e poi mettetelo a riposare in frigorifero per 30 minuti. In seguito ponete a scaldare dell’olio in una padella, togliete l’impasto dal frigo, staccate da esso delle piccole parti, formando con le mani delle palline che dovete friggere fino a completa doratura. Scolate le castagnole, asciugate l’olio intorno, ricopritele con lo zucchero a velo e servite.

Altra leccornia carnevalesca sono i ravioli ripieni di marmellata e Nutella, gli ingredienti necessari sono:

  • 250 grammi di farina;
  • 100 grammi di zucchero;
  • 30 gr di burro;
  • 1 uovo;
  • 2 cucchiai di latte;
  • 2 cucchiai di vino bianco (facoltativi);
  • olio per friggere;
  • scorza di limone grattugiata;
  • zucchero a velo.

Setacciate per bene la farina, poi disponetela a fontana sulla spianatoia e ponete al centro di essa il burro, che avete già fuso sul fuoco, lo zucchero, l’uovo, il latte, il vino (se volete) e la buccia di limone tritata. Impastate il tutto con le mani per realizzare un composto molto morbido e liscio, con cui andrete a formare una palla, che dovete coprire con la pellicola trasparente e far riposare in frigo per una mezzora. Trascorso questo tempo, stendete l’impasto con il matterello per avere una sfoglia spessa 3 0 4 millimetri e, proprio come se fossero dei ravioli, ritagliate dei cerchi di pasta per mezzo di un tagliapasta.

Una volta ottenuti tutti i tondini che volete, dovete pensare al ripieno, potete scegliere di porre su una metà di ogni dischetto un po’ di marmellata, un po’ di Nutella o della ricotta, dopo aver posizionato il ripieno, richiudete il dischetto sollevando l’altra metà, sigillate bene la pasta con le dita e friggete i raviolini in olio bollente. Una volta ultimata la cottura, scolateli uno alla volta, adagiandoli su della carta assorbente, cospargeteli con dello zucchero a velo e gustatevi questa squisitezza.

Un dolce caratteristico umbro, in particolare della città di Spoleto è la crescionda agli amaretti, il materiale necessario per la preparazione si compone di:

  • 100 gr di zucchero;
  • 50 gr di farina;
  • 4 uova;
  • mezzo litro di latte;
  • 100 gr di amaretti;
  • 100 grammi di cioccolato;
  • 2 cucchiai di pan grattato;
  • 50 ml di rum (facoltativo)
  • cannella in polvere quanto basta;
  • burro quanto basta.

Per prima cosa tritate gli amaretti fino a ridurli in polvere e fondete il cioccolato a bagnomaria oppure in forno a microonde. Dividete i tuorli dagli albumi, raccogliete quest’ultimi in una terrina e teneteli da parte. Dopodiché sbattete i tuorli con lo zucchero e incorporate il pangrattato, la farina, gli amaretti triturati, il latte, il cioccolato fuso, il rum (se volete) e un pizzico di cannella. Se l’impasto vi sembra troppo liquido, per farlo addensare potete aggiungere un po’ di farina. In seguito montate a neve gli albumi e unite al composto mescolando lentamente, con movimenti dal basso vero l’alto. Infine imburrate una teglia, versateci dentro il composto, fate riscaldare il forno fino a raggiungere una temperatura di 180 gradi, infornate e fate cuocere per circa un’ora. Per controllare la cottura potete usare il metodo dello stuzzicadenti: infilatene uno nella torta in cottura, se quando lo tirate è ben asciutto, vuol dire che il dolce è pronto e può essere sfornato. Per renderlo più gustoso potete spolverare la superficie con lo zucchero a velo.

Se volete aggiungere un po’ di colore alla vostra tavola, potete proporre il plumcake arlecchino, ecco gli ingredienti:

  • 300 grammi di farina;
  • 150 grammi di zucchero;
  • 4 uova;
  • mezzo bicchiere di latte;
  • mezzo bicchiere di olio di oliva oppure di semi;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • coloranti liquidi per alimenti di 4 colori diversi a vostra scelta.

Partite con il mescolare le uova con lo zucchero in una terrina e, quando sono ben amalgamati, unite anche l’olio, lavorando il composto per farlo assorbire bene. Poi continuate ad impastare aggiungendo la farina in modo graduale e alternandola al latte, in pratica dovete procedere incorporando un pugno di farina e poi un poco di latte e così via, fino a che l’impasto abbia una consistenza morbida. Prendete 6 ciotole e ponete in ciascuna di esse un colorante diverso, mettete un po’ di impasto in ogni ciotola e miscelate per farlo colorare in modo omogeneo, potete lasciare una parte del composto non colorata. Poi imburrate uno stampo da plumcake, versate vari strati dell’impasto in modo alternato, così da ottenere strisce di colore diverso, ponete in forno preriscaldato a 180 gradi, per 30/35 minuti, anche in questo caso potete avvalervi del metodo dello stuzzicadenti per controllare la cottura. Quando il dolce è ben cotto, sfornate, fate raffreddare e assaporatelo, c’è da leccarsi i baffi.

Scritto da Antonietta Zazzara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come diventare insegnante di danza per bambini

LampCommerce: la rivoluzione per la mia casa

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • Zaini Trolley con personaggi famosiZaini Trolley con personaggi famosi
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • 
    Loading...
  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.