Notizie.it logo

Pancia post parto: esercizi per eliminarla

pancia post parto esercizi

Le donne molto spesso non si riconoscono nel proprio corpo nelle settimane successive al parto e il desiderio di cancellare la pancia diventa una vera e propria urgenza: alcuni consigli.

La gravidanza e il parto sono due momenti indescrivibili nella vita di ogni futura mamma; ciascuna donna, dopo la nascita del proprio figlio, desidera però ritornare in forma il prima possibile. Questa semplice guida è, quindi, destinata a tutte quelle che vogliono eliminare la pancia, ma non sanno quali esercizi fare per ottenere buoni risultati in poco tempo.

Pancia post parto

Le donne molto spesso non si riconoscono nel proprio corpo nelle settimane successive al parto e il desiderio di cancellare la pancia diventa, quindi, una vera e propria urgenza. Questo sentimento deriva, almeno in parte, dalla constatazione che muscoli ed epidermide sono lassi, gonfi e privi di tono; tale condizione, del tutto transitoria, non deve però allarmare le neomamme. Tornare in forma non è impossibile; gli esercizi mirati esistono, ma tutto deve avvenire in modo graduale ricordandosi sempre di combinare l’attività fisica con una dieta sana ed equilibrata.

Pancia post parto: gli esercizi per eliminarla

Gli esercizi proposti sono finalizzati a rinforzare la muscolatura addominale e ridurre i depositi adiposi localizzati; si consiglia, al fine di ottenere migliori risultati, di ripetere l’intera sequenza ogni giorno con l’ausilio di un tappetino.

  • Addominali superiori sit-up: questo particolare esercizio rafforza la parete addominale e combatte il grasso situato in corrispondenza della pancia.
    La neomamma deve sdraiarsi sul tappetino con la schiena perfettamente aderente al terreno, le ginocchia piegate, le gambe leggermente divaricate e le braccia dietro la nuca.

    Si solleva, quindi, il busto da terra facendo lavorare solo ed esclusivamente gli addominali; l’ideale è iniziare con tre serie da venti per aumentare poi, nel corso del tempo, il numero di ripetizioni in ciascuna sequenza.

  • Crunch inverso: questo esercizio permette di tonificare gli addominali più bassi e ridurre il grasso che si deposita sotto l’ombelico. La donna deve sdraiarsi a terra, mantenere la schiena perfettamente aderente al suolo e piegare le gambe a 90 gradi; si sollevano, quindi, glutei e bacino portando gli arti inferiori al petto. Questo esercizio, al contrario del precedente, è leggermente più faticoso ed è, quindi, bene iniziare con tre serie da quindici.
  • Addominali isometrici: questa particolare categoria di esercizi sviluppa e rinforza la muscolatura, stimola la corretta circolazione sanguigna e questo favorisce la giusta ossigenazione dei tessuti. La neomamma deve mettersi prona (pancia in giù) e sollevarsi usando come leve la punta dei piedi e gli avambracci; il corpo deve formare una linea retta dalla testa ai piedi, mentre il sedere non deve essere troppo alto.

Questa posizione viene mantenuta il più a lungo possibile (tempo minimo almeno pari a un minuto) e l’intero esercizio va ripetuto per tre volte.

Il cosiddetto plank, dopo aver acquisito una certa pratica, prevede inoltre il sollevamento da terra di gamba destra e braccio sinistro; mantenere, quindi, la posizione per un minimo di 10 secondi e ripetere dall’altra parte.

Tutti questi esercizi, che permettono alla puerpera di eliminare la pancia post parto, possono essere integrati con lunghe passeggiate in mezzo alla natura e camminate in mare con l’acqua che arriva a lambire le ginocchia.
Si ricorda, infine, di seguire un regime alimentare equilibrato e bere molta acqua al fine di fare ritrovare alla pelle il tono e l’elasticità persi nel corso della gravidanza.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche