Come prevedere il budget per il congedo di maternità

Se non tenete già traccia delle vostre spese, è il momento di iniziare. In questo modo riuscirete a gestire ogni situazione!

Sebbene il congedo di maternità sia retribuito, è necessario valutare un budget per ogni evenienza. Seguite questi passaggi per capire qual è la vostra migliore linea d’azione.

Come prevedere il budget per il congedo di maternità

Scoprite di cosa avete bisogno

Se non tenete già traccia delle vostre spese, è il momento di iniziare. Determinate quanto vi serve mensilmente per coprire le spese essenziali (alloggio, utenze, trasporti, generi alimentari) e quanto spendete di solito per le spese non essenziali (cene fuori, abbigliamento, intrattenimento). Siate realistici, in modo da avere un’idea reale di ciò che vorrete mettere da parte per il vostro congedo. Inoltre, tenete presente che dovrete mettere in conto anche qualche extra per le spese legate al bambino (pannolini).

Parlate con le risorse umane

Una volta che vi sentite a vostro agio nel condividere la notizia dell’imminente nascita del vostro bambino, incontrate le risorse umane per discutere le vostre opzioni. La vostra azienda offre una retribuzione parziale per un certo numero di settimane? Potete usufruire di giorni di malattia o di ferie non utilizzati? Tutto ciò che la vostra azienda copre può essere sottratto dal totale di cui avete bisogno nel vostro salvadanaio.

organizzare budget congedo di maternità

Iniziate a risparmiare seriamente

Prima iniziate a spremere i centesimi, meglio sarà. Dopotutto, è più facile mettere da parte piccole somme nell’arco di nove mesi che trovare una somma elevata in due mesi. Riducete le spese dove potete (provate a fare un picnic nel parco invece di un ristorante di lusso per la serata) e valutate attentamente ogni acquisto (quei nuovi cuscini potrebbero essere utilizzati per la bolletta elettrica di un mese).

Lasciate che gli altri contribuiscano

La lista nozze non deve limitarsi a coperte e biberon. Prendete in considerazione siti che permettano di creare un registro per il congedo di maternità, in modo che amici e parenti possano contribuire a uno dei regali più belli in assoluto: il tempo trascorso a casa con il vostro piccolo. Come vedete, anche in questo caso è di vitale importanza chiedere aiuto ai propri cari, così da affrontare al meglio questa nuova e delicata esperienza.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Quanto costa allattare al seno: tutto ciò che c’è da sapere

Guida al parto: il significato di ogni singola parola

Leggi anche
  • corso cannabinologiaUniversità: è nato un corso di laurea in Cannabinologia anche in Italia

    Sono ormai molti anni che la cannabis è tornata al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica e dei governi di tutto il mondo e ora si studia all’Università.

  • lavoro onlineUn’opportunità di lavoro online sempre più in voga

    Molte madri desiderano arrotondare il proprio stipendio oppure generare delle entrate secondarie. Il Web viene in soccorso di chiunque abbia voglia di provare un business nuovo e in continua crescita, ovvero la vendita di intimo usato.

  • Loading...
  • Tornare al lavoro dopo il partoTornare al lavoro dopo il parto: cosa aspettarsi davvero?

    Il rientro dal congedo di maternità è un grande adattamento. Ecco come prepararsi al meglio…

  • Tirare il latteTirare il latte è un’espressione d’amore: ecco come procedere

    Come regola generale, dovreste tirare il latte una volta al lavoro per ogni poppata saltata. Ecco tutto ciò che dovreste sapere.

  • Tirare il latte al lavoroTirare il latte al lavoro: i migliori consigli per organizzarsi

    Sto per tornare al lavoro e ho intenzione di tirare il latte lì. Come posso prepararmi in modo efficace?

Contents.media