Notizie.it logo

Quanto costa partorire in una clinica privata

Quanto costa partorire in una clinica privata

Stiamo valutando se partorire in una clinica privata? In questo caso è bene tenere presente quanto costa questa procedura.

Già, perché di certo non è a buon mercato, così come tutte le analisi effettuate nel privato.

Si parla di costi, dunque, che nel pubblico e nel privato hanno evidenti differenze. Un esempio dal quale possiamo partire è quello dell’assistenza specialistica del ginecologo: è gratuita per la puerpera che si rivolge a una struttura pubblica, mentre costa circa 100 Euro se effettuata da un medico privato.

E le eco? Sono in tutto tre, gratis se in ospedale, 150 Euro se richieste in clinica. Anche la translucenza nucale e il famoso bitest sono offerti gratuitamente dal servizio sanitario pubblico, mentre in clinica privata il loro costo è di circa 150 Euro, anche in questo caso.

Nel caso non vogliate rischiare, amniocentesi e villocentesi sono esami gratuiti se avete superato i 35 anni o in presenza di fattori di rischio a livello famigliare e dunque genetico. Se effettuate dunque privatamente, sono esami massivi che ci mettono al sicuro grazie all’analisi del cariotipo fetale, per individuale anche eventuali alterazioni cromosomiche. Per la natura stessa degli esami, si va dai 600 ai 1.500 Euro.

I il parto? Se la clinica prescelta non è convenzionata, si spendono circa 2.000 Euro.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.