Pianificare il prossimo figlio: cosa tenere a mente

Quanto tempo bisogna aspettare prima di dare alla luce un fratellino? Ecco tutto ciò che dovreste sapere.

Pianificare il prossimo figlio non è un compito così semplice: è necessario prendere delle precauzioni e valutare dei fattori estremamente importanti. Ecco tutto ciò che dovreste sapere.

Pianificare il prossimo figlio: cosa tenere a mente

Intervallo di gravidanza breve (18 mesi o meno)

La ripresa di una gravidanza a meno di 18 mesi dal parto comporta rischi fisici maggiori sia per la madre che per il bambino. L’ipotesi dell’esaurimento materno è una teoria che spiega perché un intervallo di gravidanza breve possa aumentare questo rischio. Questa idea teorizza che le esigenze fisiche della gravidanza e dell’allattamento esauriscano le riserve di nutrienti della madre, che hanno bisogno di tempo per ricostituirsi per sostenere meglio un’altra gravidanza.

Se questi nutrienti non hanno il tempo di ricostituirsi, la loro ridotta disponibilità può aumentare le probabilità di avere un parto pretermine.

Un intervallo di gravidanza breve può anche aumentare il rischio di avere un bambino piccolo per l’età gestazionale o di basso peso alla nascita. Questi esiti possono richiedere un ricovero in terapia intensiva neonatale per il vostro piccolo. Intervalli di gravidanza brevi sono anche associati a un aumento del rischio di:

  • Nati morti
  • Aborto spontaneo
  • Disturbi da emorragia placentare
  • Morte materna
  • Anemia materna
  • Difetti alla nascita
  • Autismo
  • Schizofrenia

Storia di parto cesareo

Se il primo o l’ultimo parto è stato cesareo, il raggiungimento di un adeguato intervallo di gravidanza è ancora più critico. Le donne con una storia di parto cesareo che hanno un intervallo di gravidanza breve hanno un rischio maggiore di placenta previa, distacco della placenta e placenta accreta. Durante il parto, le madri con un intervallo minore tra le gravidanze hanno anche un rischio maggiore di rottura dell’utero, emorragia, trasfusione e morbilità materna.

Si ritiene che ciò sia dovuto al fatto che la cicatrice del cesareo e l’utero non sono completamente guariti. Se avete avuto un parto cesareo e sperate di tentare il travaglio o il parto vaginale con una gravidanza successiva (un VBAC), è particolarmente importante un’adeguata distanza tra le gravidanze.

quando Pianificare il prossimo figlio

La componente emotiva

Oltre ai rischi fisici di un intervallo di gravidanza breve, rimanere incinta poco dopo aver avuto un bambino può causare un turbinio di emozioni. Dopotutto, l’infanzia del bambino appena nato è ancora fresca nel cervello, sia per quanto riguarda i lati positivi (le coccole) che quelli negativi (la privazione del sonno). Le mamme riferiscono anche di sentirsi in colpa per il fatto che il figlio più grande possa essere costretto a crescere troppo in fretta o che uno dei due non riceva più le stesse attenzioni di quando ce n’era uno solo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Donne di colore e secondo trimestre di gravidanza: cosa sapere

Gravidanza gemellare: tutto ciò che bisogna sapere

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com