Travaglio prematuro

Si potrebbe pensare che hai un sacco di tempo per prepararti per la nascita del tuo piccolo. Dopo tutto, la gravidanza dura circa 9 mesi, giusto? Bè, a volte. Anche se la maggioranza dei neonati è nato verso la fine di 40 settimane di gravidanza, il Center for Disease Control e Prevention (CDC) segnala che 1 su 9 bambini negli Stati Uniti ogni anno nascerà prematuramente, addirittura prima di 37 settimane.

E secondo il CDC, il parto prematuro e risultante pretermine stanno diventando più comuni siccome più donne stanno usando la tecnologia di riproduzione assistita, come la fecondazione in vitro, per rimanere incinta.
Si può essere ben preparate per la vita con un neonato che non lascia dormire, con un sacco di caffeina e una varietà colorata di panni sporcati dal ruttino, ma siete pronte per la possibilità di un travaglio pretermine e il parto prematuro?

  • Prepara la tua borsa per l’ ospedale oggi.

Cos’è il travaglio prematuro?

“La definizione di un travaglio pretermine è ogni parto prima delle 37 settimane di gestazione,” spiega il Dr.Doerthe Brueggmann, un Ostetrico e Ginecologo alla Keck School of Medicine. E anche se ogni parto durante quel lasso di tempo è considerato “prematuro”, le differenze in termini di salute del bambino possono essere vaste:

Travaglio prematuro e parto a 25 settimane

I bambini nati prima di 25 settimane sono quelli che la Dottoressa Erica Song di Englewood Hospital and Medical Center di New Jersey attesta sono “criticamente” prematuri.

I bambini nati a meno di 23 settimane spesso hanno molto scarse probabilità di sopravvivere. E anche se il Dottor Brueggmann afferma che anche i bambini nati circa a 24 settimane di gestazione possono avere fino ad un “60 % di probabilità di sopravvivenza”, molti bambini nati così presto affrontano gravi complicanze mediche alla nascita e per tutta la vita. In questa fase, i genitori con bambini prematuri di 25 settimane e meno possono aspettarsi una vera e propria ammissione ad un livello IIIc o anche ad un livello IIId NICU (che forniscono il livello più intensivo di chirurgia, tra i quali la cura NICU) cioè quando il bambino riceve assistenza 24 ore su 24, compresa l’intubazione per la respirazione, tubi per l’ alimentazione e degli incubatori per mantenere la temperatura corporea.

Travaglio prematuro e parto a 25-27 settimane

La percentuale dei neonati prematuri che sono nati..–e continuano a vivere senza qualsiasi disabilità..–salta drasticamente anche da 24 a 25 settimane di gestazione. Le complicazioni mediche importanti per i neonati pretermine, che aumentano drasticamente più giovane è il bambino, includono difficoltà di apprendimento, sfide comportamentali, restrizioni di crescita, problemi respiratori (a causa dello sviluppo immaturo del polmone nel grembo materno) e paralisi cerebrale, secondo EPIcure, uno studio sulla popolazione a lungo termine sui bambini nati prematuramente.I bambini nati fino a 27 settimane possono ancora sperare di ricevere cure intensive nelle UTIN ad alto livello.

Travaglio prematuro e parto a 27-32 settimane

“Anche se ogni giorno e ogni settimana extra possono fare una grande differenza, 28 settimane sembrano essere un buon segno,” dice la Dottoressa Song. E dopo le 30 settimane, i tassi di sopravvivenza del neonato aumentano ripidamente, per oltre il 96 %o, secondo il Dr. Brueggman. I bambini nati entro questo lasso di tempo generalmente richiedono cure in un NICU di III livello, a seconda della gravità dei loro problemi.

Travaglio prematuro e parto 32-37 settimane

Mentre lei ammette che anche a 34 settimane, “alcuni bambini non stanno bene,” per la maggior parte, dice la Dottoressa Song che dopo le 34 settimane, la maggior parte dei bambini ha una buona possibilità di essere partoriti senza complicazioni importanti, anche se il bambino è ancora considerato “termine iniziale” se nasce tra la 37 e 38 settimana. Neonati nati a 32 settimane o superiori possono ricevere cure in un livello II o ospedale “specialty care” che fornisce la cura di appoggio per problemi di lieve immaturità, come problemi di alimentazione che non sono consideratiu un pericolo di vita.

Cosa si deve fare se si sospetta di essere in travaglio prematuramente?

Prima di tutto, essere consapevoli dei segni di parto prematuro, che comprendono:

-diarrea
-Crampi
-Contrazioni (che può sembrare come un segno evidente, ma possono essere difficili da distinguere durante la gravidanza; si possono avvertire di più come un mal di schiena o crampi)
-Eventuali perdite di liquido perché i primi segni del travaglio possono essere difficile da distinguere, soprattutto all’inizio della gravidanza

La Dottoressa Stone consiglia alle donne che non solo hanno un sanguinamento, ma sentono “crampi” o si sentono a disagio di rallentare, bere un po’ acqua e di riposare. Se i sintomi persistono, lei dovrebbe chiamare il suo medico di essere visitata “Di solito è meglio andare dal medico di prima, perché la maggior parte del tempo, questi non sono segni di travaglio e possono essere trattati facilmente,” spiega il dottor Stone.

C’e ‘ alcun trattamento per i travagli prematuri?

In molti casi, la ragione di travaglio pretermine è in gran parte sconosciuta; in altri casi, il travaglio pretermine può essere causato da una varietà di fattori diversi, tra cui infezioni, una cervice debole o “incompetente”, gemelli o problemi di crescita o sviluppo della placenta, così il trattamento dipenderà dalla causa, se può essere determinato. A volte il progesterone può essere somministrato per cercare di ritardare il travaglio o trattamenti come il riposo a letto o il cerchiaggio cervicale, in cui il collo dell’utero della madre è cucito per cui rimane chiuso, possono essere raccomandati.

Copyright © 2013 Meredith Corporation.

Tutti i contenuti di questo sito Web, compreso il parere di un medico ed eventuali altre informazioni relative alla salute, sono solo a scopo informativo e non devono essere considerati un piano di diagnosi o trattamento specifico per ogni situazione individuale. L’ uso di questo sito e le informazioni ivi contenute non creano un rapporto medico-paziente. Chiedete sempre la consulenza diretta del medico in relazione a eventuali domande o problemi che si possono avere per quanto riguarda la propria salute o la salute degli altri.

Scritto da Carla Lezzeni
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

il sanguinamento non sempre significa aborto spontaneo

I migliori consigli che ho ricevuto mentre ero incinta

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media