Lasciate in pace la neo-mamma! (senza prenderla troppo sul personale…)

10 consigli per liberarsi dallo stress di essere mamme

Dopo aver partorito una mamma può essere estremamente sensibile, e le sue emozioni e le tensioni nervose molto variabili. E’ molto importante che le persone che ha intorno siano comprensive e tolleranti. I papa’ possono trovare impossibile stare vicino alla neo mamma, che molto spesso è sulla difensiva o di cattivo umore. Si sente rifiutato, arrabbiato, perche’ non capisce che cosa stia facendo di male per essere trattato così. Qui di seguito un piccolo esempio di alcuni comportamenti che possono dare fastidio ad una mamma.

Darle fastidio mentre allatta. Non starle troppo addosso mentre allatta, l’allattamento è un momento speciale tra bebè e mamma, lasciale spazio per viverlo da sola. Puoi controllare da lontano, senza pressarla troppo. Non fare battute goliardiche o a sfondo sessuale mentre allatta, si sentirebbe frustrata e disgustata; le battute se fanno parte di un vostro abituale comportamento sarebbe meglio rimandarle ad un momento successivo.

Lamentarsi della scarsa attività sessuale.

Passeranno mesi prima che tu e lei torniate alla vostra intimità. Devi lasciarle spazio e il tempo necessario. Il papà non è più il centro dell’attenzione della mamma, e bisogna aspettare che lei sia pronta, senza interferire o affrettare il momento.

Lamentarsi per quello che non viene fatto in casa. Invece di lamentarti e puntualizzare su quello che non è riuscita a fare, prendi l’iniziativa e fallo tu. Ti dimentichi di farle notare quanto è brava nel prendersi cura del vostro bambino; devi riconoscere che gran lavoro che sta facendo, premiare il suo sforzo, sussurrandole di quando in quando parole di incoraggiamento ed ispirazione. Spesso ti trovi a commentare aspetti del suo parto (naturale o con analgesia); questo è un argomento particolarmente toccante per una mamma, e quindi evita di commentare o di parlarne, a meno che non ti rendi conto che anche per lei non ci sono problemi ad affrontare il discorso.

Commentare costantemente quanto le neo-mamme siano sciatte: questo può ferirla terribilmente; tuttavia se sei preoccupato di quanto lo stress possa influire sul suo aspetto fisico, cerca di fare qualcosa per distrarla.

Portala a cena fuori, segnati con lei ad una lezione di ceramica se ha questo interesse, questo le dimostrerà quanto ti prendi cura di lei. Se vedi che la mamma non si sente di uscire e lasciare il bambino, allora non forzarla. Aspetta che sia pronta.

Non pulisci dove passi, lasci i piatti sporchi nel lavello, questo può farla arrabbiare tantissimo. Cerca di aiutarla contribuendo a pulire laddove sporchi; non ti aspettare che lei riesca ad occuparsi del bambino e anche della casa, la maggior parte del suo tempo va dedicata al piccolo, che è molto più importante di un paio di piatti sporchi nel lavello.

Cambio di pannolini o alimentazione: anche questo fa parte anche dei tuoi compiti, ma generalmente una mamma pensa che sia un suo dovere occuparsene; dentro di lei sa che ha bisogno di aiuto, ma pensa che sia comunque suo compito occuparsi di queste cose in prima persona.

Quindi, non prendere iniziative, tieniti pronto ad aiutarla, offrendo il tuo aiuto senza sostituirti a lei, oppure aspettando che sia lei a chiedertelo. Anche sull’alimentazione, lei può seguire un determinato andamento di orari, e può arrabbiarsi molto se tu ti occupi di alimentare il bambino senza consultarla o non tenendo conto degli orari da lei stabiliti.

Prendi in braccio il bambino appena rientri a casa senza lavarti le mani; al tuo rientro lo svegli durante il suo pisolino perché vuoi giocarci o tenerlo in braccio; prendi e porti via il bambino mentre la mamma dorme: Anche se non c’e’ niente di male in queste azioni (il bimbo è di entrambi), è giusto far sapere alla mamma che vorresti prendere il bambino e quello che intendi fare, perché ad esempio svegliarsi e non trovare il bimbo in culla potrebbe farla sprofondare in un senso di angoscia orribile.

Rientrare a casa e commentare.

“Che hai fatto tutto il giorno”? Questo comportamento può essere estremamente ineducato, immaturo. Anche se può sembrare che stare a casa con il bambino mentre tu sei al lavoro sia un lusso, devi pensare che prendersi cura di un neonato è estremamente impegnativo. Prova a metterti nei suoi panni, prima di commentare.

Passi troppo poco tempo con mamma e bimbo; passi la maggior parte del tuo tempo fra amici, per conto tuo, con la tua famiglia.

Pure se il vostro budget è veramente ridotto in questo periodo, spendi soldi per acquistare un costosissimo bouquet di rose per la mamma: tu stai certamente cercando di essere carino e romantico con lei ma in questo periodo di spese estreme, questo comportamento può sembrarle eccessivo. Per cui, a meno che tu non abbia i mezzi per affrontare comodamente entrambe le spese, compra alla tua compagna una rosa a gambo lungo, portala fuori a cena, e usa il resto dei soldi per qualcosa che può servire al vostro piccolo bimbo.

Invitare gente a casa senza preavviso: questo può rappresentare per la mamma un reale problema, e renderla veramente nervosa.

Non invitare gente, amici, familiari acquisiti, senza prima confrontarti con lei.

Accettare inviti a casa di altre persone senza consultarti con lei: la neo mamma è solitamente molto stanca, e deve prendersi cura del bambino in modo costante, stare a cena fuori casa o tenere lunghe conversazioni con terze persone può essere realmente stressante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Foppapedretti Lettino Lucy
179 €
255 € -30 %
Compra ora
LISCIANI GIOCHI Mio Phone 5" 3g+robot Se Bianco
149.99 €
159.99 € -6 %
Compra ora