Come si contano i mesi di gravidanza: una pratica guida

Le settimane di gravidanza sono circa 40, a partire dal primo giorno dell'ultima mestruazione della futura mamma. Ecco una pratica guida al calcolo.

Molte donne incinte non sanno esattamente come si contano i mesi di gravidanza. Ecco le risposte ad alcune domande comuni sul calcolo della gravidanza.

Come si contano i mesi di gravidanza: una pratica guida

Di quante settimane sei incinta?

Le settimane di gravidanza sono circa 40, a partire dal primo giorno dell’ultima mestruazione della futura mamma.

La gravidanza viene solitamente calcolata in base alla data dell’ultimo periodo mestruale (LMP). Per calcolare quante settimane di gravidanza ha la futura mamma, bisogna sapere quando ha avuto l’ultima mestruazione. Il primo giorno dell’ultima mestruazione è considerato il primo giorno di gravidanza.

Cosa succede se non si conosce la data dell’ultima mestruazione o se si hanno periodi irregolari?

Il calcolo della data di scadenza funziona meglio se il ciclo mestruale è regolare e le mestruazioni avvengono ogni 28 giorni.

Nel caso in cui una persona abbia un ciclo mestruale irregolare, potrebbe non essere in grado di calcolare la data della LMP. Oppure, se il ciclo ha una durata diversa, il calcolo dal primo giorno della LMP potrebbe non darci una data attendibile. Tuttavia, se la futura mamma ha un ciclo mestruale irregolare, può essere molto difficile capire la data dell’ultima mestruazione.

Che cos’è un trimestre?

Una gravidanza è divisa in trimestri, di tre mesi ciascuno.

Di solito la gravidanza dura circa nove mesi e ogni gravidanza ha circa tre trimestri. Ogni trimestre ha una propria serie di cambiamenti che il corpo e il bambino subiscono.

Il primo trimestre dura dall’inizio della gravidanza fino a quando la madre è incinta di 13 settimane più sei giorni. Il secondo trimestre va dalla 14a settimana alla 27a settimana più sei giorni di gravidanza. Il terzo trimestre dura da quando la madre è incinta di 28 settimane fino al parto.

Quanto è precisa la mia data di scadenza?

La data di scadenza è una stima di quando la futura madre partorirà. È solo una stima e non è necessario che la nascita del bambino avvenga esattamente nella stessa data della data di scadenza. È normale che il bambino arrivi tra le 37 e le 42 settimane di gravidanza.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dove comprare i trucchi per bambini e quali scegliere?

Come cresce la pancia in gravidanza: effetti, dimensioni e trimestri

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.