Notizie.it logo

Superare l’ansia pre sonno della neo mamma

Quando una mamma presenta segni di ansia pre-sonno, non è in grado di rilassarsi, persino quando il bambino si appisola. Si entra così in un circolo vizioso di ansia ed insonnia che crea ancora più preoccupazione. Per la neo mamma in queste condizioni, l’avvicinarsi dell’ora del riposo può trasformarsi in un vero incubo.

Naturalmente, molti prodotti possono essere utilizzati per favorire il sonno, ma se sei una mamma che allatta, sicuramente non potrai assumere nessun medicinale. Ecco alcuni consigli che possono aiutare:

Stabilisci una routine ben precisa per andare a letto. La vita con un bambino diviene caotica, molti orari saltano, ci si deve occupare del nuovo arrivato. Prima di poter riprendere un normale ciclo di sonno, possono passare settimane. Sviluppa dei piccoli rituali prima di andare a letto che possono aiutarti a rilassarti. Ascoltare musica, rilassarsi con una tazza di tisana, fare una doccia, dedicarsi alla preghiera, alla meditazione, o a leggere qualche rivista o libro, sono sicuramente rituali che possono diventare piacevoli abitudini prima del riposo.

Datti almeno 30 giorni di tempo.

Convenzioni popolari dicono che ci vogliono 30 giorni affinché una nuova condizione diventi abitudine per il corpo umano. Stabilisci il tuo rituale pre sonno e mantienilo per 30 giorni. Esattamente come stai insegnando al tuo piccolo, anche tu stessa hai bisogno di riabituarti a dormire regolarmente. Vai avanti piano piano, giorno dopo giorno. I miglioramenti arriveranno.

Non andare a letto quando non sei stanca. Non ti sdraiare a letto se non sei stanca e non hai sonno. Se lo fai, ti prepari a fronteggiare ore ed ore ansia, stress, movimenti continui a ricerca della posizione, e preoccupazione sul perché non ti addormenti. Se sai per certo che non sarai stanca ed assonnata fino alle 23.00 è inutile andare a letto alle 21.00. Quindi segui i consigli del tuo corpo e vai a letto sono quando pensi di essere pronta.

Bevi latte caldo prima di dormire. Questo è un piccolo rimedio “della nonna”: il latte caldo rilascia melatonina, che suggerisce al tuo cervello che è ora di rilassarti.

Aspetta con piacere il momento del “letto” Può sembrare una stupidaggine per chi soffre di insonnia, ma il momento del letto deve essere considerato come il più bello della giornata, un’opportunità di relax dopo tutti gli impegni quotidiani.

Pensa a questo momento come un bel traguardo per completare la tua giornata.

Prepara la tua stanza. Nel buio completo, la tua mente inizia a rilassarsi naturalmente. Se ne hai bisogno, procurati degli scuri per le finestre o dei tendaggi pesanti. Ricorda che la tua stanza deve essere fresca, avere una temperatura giusta durante la notte, quindi condizionatori nel periodo caldo, o termosifoni accesi durante la notte in inverno, possono provocare più danni al corpo e rendere difficile riposare bene.

Non guardare continuamente l’orologio. Cerca di resistere la tentazione di guardare continuamente l’orologio quando non riesci a dormire. Questo ti farà inevitabilemente cadere in depressione, e sarà più difficile smettere di agitarti per inseguire un sonno che non arriva. Non lasciarti condizionare da pensieri tipo ” se mi addormento ora, ho tre ore complete di sonno” . Metti via l’orologio o la sveglia dalla vista. Credici o no, si è meno preoccupati non sapendo da quante ore si è svegli.

Lascia un po di rumore ovattato e soffuso di sottofondo. Per alcune persone, il silenzio può essere una cattiva compagnia.

Favorisce gli attacchi di panico, perché tutto quello che riesci ad ascoltare intorno a te sono i tuoi pensieri. Metti un piccolo ventilatore in camera, del tipo silenzioso, per cui riesci a percepire solo dei sottili movimenti. Tieni una radio bassissima, in maniera che non riesci a percepire le parole, ma per creare un impercettibile rumore di fondo. Magari non te ne sei mai accorta, ma il silenzio totale attorno a te può essere la causa del tuo disagio a letto.

Non farti prendere dal panico. Come in ogni fase della vita, anche la tua ansia pre sonno da maternità avrà un termine. Se senti in arrivo attacchi di panico mentre cerchi di addormentarti, non lasciarti sopraffare. Cerca di ripeterti paroline rilassanti, mentre prendi sonno, pensando che sia il tuo bambino che il tuo corpo hanno bisogno del giusto riposo.

Togli il bimbo dalla tua camera. Alcuni piccolini sono abbastanza rumorosi durante il sonno, russano, grugniscono, respirano in maniera rumorosa, e si muovono di continuo.

Non solo questi movimenti contribuiscono a tenerti sveglia, ma sicuramente aiutano la crescita della sensazione di disagio, dato che non riuscirai ad addormentarti, pensando che il tuo bimbo può svegliarsi da un momento all’altro. Non c’e’ bisogno di metterlo lontanissimo, inizia mettendolo nel corridoio, se non vuoi ancora metterlo nella sua stanza. Fai in maniera che sia vicino abbastanza da sentirlo e correre da lui, se realmente si sveglia e ha bisogno di te.

Fai ginnastica durante il giorno. Se il tuo corpo è stanco prima o poi dovrà crollare! Fai che l’esercizio quotidiano sia parte del tuo rituale del sonno. Coinvolgi il tuo piccolo, con lunghe passeggiate con il passeggino in giro per il quartiere. Fai comunque in maniera che il tuo esercizio sia svolto nella mattinata, dato che l’attività fisica prima del sonno rischia di stimolare troppo il tuo organismo e non metterti in condizione di rilassarti.

Abbi fiducia! L’ansia pre sonno può avere moltissime cause, ma sicuramente una è rappresentata dall’ insicurezza crescente che si prova dopo l’arrivo di un neonato.

Cerca di avere fiducia nelle tue capacità di mamma, Cerca di affrontare le cose che ti spaventano, come portare il bambino con te a far la spesa, solo per provare che ne sei capace e non hai problemi. Più acquisti sicurezza in te stessa, più avrai possibilità di imparare a rilassarti.

Mantieniti occupata ed esci . Se hai avuto una notte difficile, senza riposo, piena di attacchi di ansia, non c’è nulla di peggio che restarsene a casa e rimuginare. Esci all’aria aperta. Vai al centro commerciale, visita amici o parenti, cerca di tenerti occupata. Se tieni la mente occupata da altri pensieri, avrai sicuramente meno opportunità di rimuginare sulla tua mancanza di sonno, e affrontare con paura le notti che verranno.

Cerca distrazioni . Quando cerchi di dormire e senti in arrivo l’ansia, cerca di distrarti con dei pensieri diversi. Pensa al tuo giardino, a quello che hai fatto durante il giorno, al sogno che hai fatto l’ultima volta che hai usufruito di una notte completa di sonno.

Questi suggerimenti possono aiutarti a superare l’ansia pre sonno in maniera naturale, senza medicine.

Alla fine, quando avrai messo in atto il tuo rituale pre sonno, capito e superato le tue paure da neo mamma, tutto si risolverà per il meglio. Tuttavia, questi suggerimenti devono essere considerati come elementi di esperienza personale, che non hanno alcuna valenza medica, e non devono sostituire i consigli o le cure di un dottore. Se vedi che i sintomi d’insonnia persistono nel tempo, consulta il tuo dottore di famiglia o uno specialista che saprà consigliarti al meglio.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
ANAISSA Leggings Ventre Piatto Dimagrisci In 30 Notti ...
19.99 €
60 € -67 %
Compra ora
LGV Altalena Girevole per Esterno Esterni Giardino Gioco ...
69.9 €
Compra ora
HAPPY HOP Gonfiabile CUCCIOLANDIA - HAPPY HOP
659.95 €
Compra ora