Notizie.it logo

Come trarre beneficio dal pisolino pomeridiano

La chiave per rendere un pisolino pomeridiano il più riposante possibile per il corpo è il tempo. Bisogna comprendere qual’è la durata giusta del tuo sonnellino: troppo corto, non serve a nulla, troppo lungo e vi lascerà frastornati e confusi. Bisogna cercare di comprendere anche quando è il miglior momento della giornata per schiacciare un pisolino; se ad esempio avviene nel tardo pomeriggio, potreste avere difficoltà a dormire durante la notte dati i ritmi veglia/sonno del vostro corpo. In questo articolo, cercheremo di elencare alcuni importanti elementi evidenziati dai ricercatori, che hanno scoperto quale è la durata e l’orario migliore per poter trarre i maggior benefici dal nostro sonnellino.

Quando il sonnellino è consigliato.

Un sonnellino che porta beneficio al corpo sarà sicuramente efficace per farvi sentire più energici, attivi e creativi durante i vostri compiti. Quando non si dorme abbastanza è il corpo stesso a domandare una pausa; un piccolo sonno serve per ricaricarsi, e per lavorare in maniera più efficiente quando ci si sveglia.

Il desiderio di un sonnellino è un elemento naturale ed è salutare, in quanto il corpo che riposa bene produce più resistenza e vigore e di conseguenza si avrà un livello più alto di attenzione. Molti articoli giornalistici hanno evidenziato, nel corso degli anni, la tendenza delle grandi aziende estere di creare al loro interno aree riservate per il relax dei propri dipendenti quando agli stessi serve una piccola ricarica.

Quando il sonnellino è sconsigliabile

Sfortunatamente ci sono casi un cui il sonnellino crea più danni che benefici al corpo. Se si dorme in maniera sbagliata ad esempio si può interrompere il ciclo abituale veglia/sonno a cui il nostro corpo è ormai abituato facendoci sentire ancora più stanchi e più lenti di quando ci siamo addormentati. Se avete mai avuto un’esperienza del genere, se vi siete svegliati provando una sensazione di malessere generale. probabilmente avete sbagliato i tempi e le modalità del vostro pisolino.

Un pisolino “produttivo” è quello che vi fa sentire freschi e riposati senza alterare il vostro ritmo del sonno. Ci sono molti studi che possono aiutare a capire quali sono gli errori comuni che si fanno quando si decide di appisolarsi, come dormire troppo a lungo o nel momento sbagliato della giornata.

Dormire troppo a lungo

La durata ideale di un sonnellino è tra i venti e i quaranta minuti. Questo lasso di tempo ti aiuterà a ricaricarti, ma ti farà risvegliare prima che entri nella fase del sonno REM. Se superi questo termine di tempo, ed entri nella fase REM, l’unica soluzione per non svegliarsi stanco ed affaticato è completare tutto il ciclo di sonno, cioè la durata di un’intera notte. Quindi, se volte trarre beneficio dal vostro sonnellino, ricordatevi che dovete svegliarvi prima di entrare nella fase del sonno pesante. Appisolarsi troppo a lungo è l’errore più comune che viene fatto; può rappresentare una trappola, perché le persone che si sentono molto stanche, semplicemente fanno fatica ad essere razionali e comprendere che devono alzarsi al massimo dopo quaranta minuti di riposo.

Come risvegliarsi

Per ottenere il massimo vantaggio dal proprio pisolino, bisogna essere forti abbastanza da alzarsi dal divano o dal letto al termine dello stesso quando suona la sveglia.

Ma se si è tentati di spegnerla e proseguire a dormire, bisognerà trovare un modo che ci forzi fisicamente al risveglio. Può essere utile metterla in un cassetto lontano; bisognerà per forza che vi alziate per andarla a spegnere e a quel punto sarete completamente svegli. Con un po di pratica e qualche accorgimento, si può rendere un pisolino veramente salutare per il corpo, senza andare oltre l’orario consentito. Su Ehow, trovate degli articoli molto interessanti (ad es. How To Wake Up Revived Page) su come trarre beneficio dai piccoli pisolini e svegliarsi bene non oltrepassando il limite di tempo prefissato.

Dormire troppo tardi

Un altro errore comune è quello di schiacciare un pisolino nel tardo pomeriggio. Il nostro corpo è regolato su un ciclo di sonno ben preciso, basato sulla quantità di luce che arriva al cervello attraverso l’organo visivo. Quando vi appisolate, private il vostro sistema cerebrale della luce a cui è abituato, e lo stesso comincia a domandarsi se è giorno o notte andando in confusione.

Per fermare questo processo, ed evitare che il cervello si adoperi per resettare il proprio ritmo veglia/sonno, ricordatevi che il pisolino fa bene solo se corto e se al risveglio l’organo visivo è investito da un regolare afflusso di luce. Regolate il vostro pisolino, in maniera che lo stesso avvenga entro le 3 del pomeriggio. Appena alzati, aprite la finestra e lasciatevi investire dalla luce per un po. Questo procedimento confermerà al vostro cervello che siete ancora in pieno giorno, non che eravate nel pieno della notte e non è necessario alcun “re-settaggio” del ciclo del sonno. Per soddisfare alcune curiosità consigliamo di leggere “il ritmo circadiano” su Wikipedia, dove potrete trovare particolarità e stranezze sul ciclo di sonno delle persone, degli animali e persino delle piante.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Chicco Telefonino Vibra & Scatta - Chicco
12.9 €
Compra ora
Nuby Set da pesca per il bagnetto - Nuby
14.5 €
Compra ora