Abilità sociali nei bambini: i benefici e i suggerimenti da seguire

Se volete per i vostri figli un futuro radioso, è importante insegnare ai bambini ad acquisire delle abilità sociali man mano che avanzerà il loro percorso di crescita.

Buone capacità sociali consentono ai bambini di godere di migliori relazioni tra pari. Ma i benefici di robuste competenze sociali vanno ben oltre l’accettazione sociale. I bambini con migliori capacità sociali sono più propensi ad ottenere benefici immediati. Per esempio, uno studio ha scoperto che buone capacità sociali possono ridurre lo stress nei bambini che sono in asili nido.

Abilità sociali nei bambini: i benefici

Le abilità sociali sono un insieme di abilità che hanno bisogno di raffinamento continuo durante la crescita dei vostri bambini. Non sono qualcosa che il vostro bambino ha o non ha. Cerca momenti istruttivi dove puoi aiutare i tuoi figli a fare meglio. Infatti, alcune abilità sociali sono abbastanza complicate, come comprendere come comportarsi quando un amico è vittima di bullismo, o capire di rimanere in silenzio quando non si è d’accordo con qualcosa.

Advertisements

Nel frattempo, i bambini che hanno forti capacità sociali e vanno d’accordo con i coetanei, faranno amicizia più facilmente.

Infatti, è scientificamente provato che le amicizie infantili fanno bene alla salute mentale dei bambini. Buone capacità sociali possono anche aiutare i bambini ad avere un futuro più luminoso. Allo stesso modo, non avere le capacità sociali per interagire con gli altri, comporta molto probabilmente stress. Per esempio, essere lontano da luoghi familiari stressa i bambini.

E, quando non sono in grado di comunicare efficacemente con gli altri, diventa solo peggio. La buona notizia è che le competenze sociali possono essere insegnate. Non è mai troppo presto per iniziare a mostrare ai bambini come andare d’accordo con gli altri. E non è mai troppo tardi per affinare le loro abilità.

Condivisione

La volontà di condividere uno spuntino o condividere un giocattolo può fare molto per aiutare i bambini a fare amicizia.

Secondo uno studio, i bambini di appena due anni possono mostrare un desiderio di condividere con gli altri, ma di solito solo quando le loro risorse sono abbondanti.

Tuttavia, i bambini di età compresa tra i tre e i sei anni sono spesso egoisti quando si tratta di condividere. Nel complesso, gli studi mostrano che i bambini che si sentono bene con se stessi sono più propensi a condividere. La condivisione li fa anche sentire bene con se stessi.

Quindi insegnare loro a condividere può essere la chiave per aumentare la loro autostima. Anche se non potete forzare il vostro bambino a condividere giocattoli con altri bimbi, è possibile consigliare di suggerire quando siete lì presenti con lui, e sottolineargli quanto è bella e importante la condivisione.

Cooperazione

Cooperare significa lavorare insieme per raggiungere un obiettivo comune. I bambini che collaborano sono rispettosi quando gli altri fanno richieste. Inoltre contribuiscono, partecipano e aiutano. Il vostro bambino avrà bisogno di collaborare con i compagni di classe, al parco giochi, così come in classe. La maggior parte degli ambienti di lavoro puntano sulla capacità dei dipendenti di lavorare insieme come una squadra. La cooperazione è fondamentale anche nelle relazioni personali.

A circa tre anni e mezzo, i bambini possono iniziare a lavorare con i loro coetanei su un obiettivo comune. Per i bambini, la cooperazione può comportare qualsiasi cosa, dalla costruzione di una torre giocattolo, a un gioco che richiede a tutti di partecipare. Alcuni possono assumere una posizione di leadership, mentre altri si sentiranno più a proprio agio seguendo le istruzioni. In ogni caso, la cooperazione è una grande opportunità per i bambini di imparare di più su se stessi.

Ascolto

Ascoltare non significa solo rimanere in silenzio, significa davvero assorbire ciò che qualcun altro sta dicendo. L’ascolto è anche una componente critica di una sana comunicazione. Dopo tutto, gran parte dell’apprendimento a scuola dipende dalla capacità di un bambino di ascoltare ciò che l’insegnante sta dicendo. Assorbire il materiale, prendere appunti, e pensare a ciò che viene detto diventa ancora più importante man mano che il vostro bambino cresce e va a scuola. Questa abilità può essere ancora più difficile da padroneggiare nell’era dei dispositivi digitali perché così tante persone tendono a fissare i loro smartphone quando sono impegnati in una conversazione. Un consiglio per fare pratica, può essere quello di leggere periodicamente al tuo bambino un libro, e chiedergli che cosa stai leggendo.

Seguire le indicazioni

I bambini capricciosi, che fanno fatica a seguire le indicazioni, sono più propensi a sviluppare una serie di conseguenze. Dal dover rifare i compiti a casa a finire nei guai per cattiva condotta, non seguire le indicazioni può essere un grosso problema. Sia che tu insegni ai tuoi figli a pulire le loro stanze o che tu dica loro come migliorare le loro abilità nel calcio, è importante che i bambini siano in grado di seguire le istruzioni. Un altro errore da evitare è formulare le vostre indicazioni come una domanda. È normale che i bambini si distraggano, si comportino impulsivamente, o dimentichino quello che dovrebbero fare. Vedi ogni errore come un’opportunità per aiutarli ad affinare le loro abilità.

Rispettare lo spazio personale

Alcuni bambini sono chiacchieroni. Altri cercano insistentemente di conoscenti senza alcuna idea che l’altra persona si senta a disagio. È importante insegnare ai bambini a rispettare lo spazio personale degli altri.

Se il vostro bambino afferra le cose dalle mani della gente o spinge quando è impaziente, stabilite le conseguenze. Prendete il vostro bambino da parte e spiegategli che deve rispettare lo spazio personale degli altri.

Fare contatto visivo

Il contatto visivo è una parte importante della comunicazione. Alcuni bambini fanno fatica a guardare la persona con cui stanno parlando. Se il vostro bambino è timido e preferisce fissare il pavimento o semplicemente non guardare in su, sottolineate l’importanza di un buon contatto visivo.

Usare le buone maniere

Dire per favore, ringraziare e usare buone maniere a tavola possono aiutare il vostro bambino ad ottenere l’attenzione per i motivi giusti. Insegnanti, altri genitori e altri bambini rispetteranno un bambino educato. Naturalmente, insegnare le buone maniere può sembrare una battaglia in salita a volte. Dal ruttare a voce alta al comportarsi in modo ingrato, tutti i bambini dimenticano le buone maniere a volte. È importante, tuttavia, che i bambini sappiano essere educati e rispettosi, specialmente quando sono nelle case di altre persone o a scuola.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come fare una torta di pannolini: i passaggi utili da conoscere

Dire no ai bambini: perché è importante e come farlo

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • Zaini Trolley con personaggi famosiZaini Trolley con personaggi famosi
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • 
    Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.