Quali sono i rischi di un parto prematuro?

Il parto prematuro è un problema di salute serio che tutte le future mamme dovrebbero conoscere.

Quali sono i rischi di un parto prematuro? Per nascita prematura si intende il parto tra le 20 e le 37 settimane. Poiché i bambini non sono tecnicamente pronti a lasciare il grembo materno, se nascono prematuramente sono soggetti a una serie di problemi fisici e di sviluppo.

Alcuni dei problemi a breve termine includono: emorragie cerebrali, problemi cardiaci, problemi polmonari e respiratori, difficoltà a regolare la temperatura corporea e condizioni gastrointestinali.

Possono insorgere anche condizioni a lungo termine, come problemi alla vista, all’udito e ai denti, oltre a problemi comportamentali e psicologici. Inutile dire che il parto prematuro è un problema di salute serio che tutte le future mamme dovrebbero conoscere.

Chi è a rischio di parto prematuro?

Se avete avuto un parto prematuro in precedenza, questo è il fattore di rischio maggiore per un nuovo parto prematuro. Ci sono altri fattori di rischio comuni che fanno scattare l’allarme per i medici, tra cui: problemi alla cervice o alla placenta, brevi intervalli tra le gravidanze, infezioni o altre condizioni di salute come l’ipertensione o il diabete. Anche il concepimento tramite fecondazione in vitro (FIV), la presenza di più gemelli o tre gemelli, un’alimentazione e una dieta scorrette o l’abuso di droghe e alcol possono rappresentare un rischio.

quali sono i rischi di un parto prematuro

Prevedere i rischi di parto prematuro con un nuovo esame del sangue

Recentemente è stato reso disponibile un nuovo test prenatale che prevede il rischio individuale di parto prematuro. Il test PreTRM è un esame del sangue, ordinato dal medico, che viene eseguito durante la 19a o 20a settimana di gravidanza. Il test PreTRM misura e analizza proteine specifiche nel sangue che hanno dimostrato di essere altamente predittive di parto prematuro.

Se portate in grembo un solo bambino e non avete sintomi, questo test può fornire a voi e al vostro medico utili indicazioni sulla vostra gravidanza. Conoscere il rischio di parto prematuro fornisce ai medici informazioni importanti per monitorare in modo proattivo la gravidanza. Esistono interventi consolidati per contribuire a prolungare la gravidanza, tra cui: maggiore sorveglianza o monitoraggio, terapia con progesterone, riposo pelvico e aumento delle visite mediche.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

È possibile ritardare il taglio del cordone ombelicale?

Cos’è una palla arachide e perché è utile in gravidanza?

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media