Come scegliere il ginecologo in gravidanza: fattori da valutare

Quando si sceglie un medico per l'assistenza prenatale e il parto, sono molti gli aspetti a cui pensare. Ecco alcuni fattori da valutare.

Come scegliere il ginecologo in gravidanza? Ebbene, la scelta di un medico ostetrico e ginecologo per far nascere il vostro bambino è una parte importante del vostro percorso di gravidanza. In alcuni casi, è possibile che abbiate già un ginecologo che intendete utilizzare prima di rimanere incinta (o di decidere di iniziare a cercare un bambino).

In questo caso, è probabile che possiate continuare a rivolgervi a quella persona. Altre volte, se non avete già un operatore sanitario con cui vi sentite a vostro agio, dovrete trovarne uno, a volte in fretta, per poter iniziare la vostra assistenza prenatale.

Come scegliere il ginecologo in gravidanza: fattori da valutare

Quando si sceglie un medico per l’assistenza prenatale e il parto, sono molti gli aspetti a cui pensare.

Queste considerazioni includono la filosofia e l’approccio medico dell’operatore, la sua personalità, il costo, la posizione, le opzioni per il parto e le affiliazioni con gli ospedali. Inoltre, è importante trovare una persona con cui si possa entrare in contatto e di cui ci si possa fidare in questo viaggio verso la genitorialità.

La scelta del ginecologo è una decisione molto personale. Il rapporto medico-paziente si basa sulla fiducia reciproca; è necessario che voi vi fidiate del vostro medico e che il vostro medico si fidi di voi.

Si tratta di una decisione su cui molti genitori in attesa riflettono molto, spesso cercando di sentirsi accolti, a proprio agio, ascoltati e compresi dal medico che hanno scelto.

Una forte sensazione che l’operatore sanitario sia capace, affidabile, compassionevole e allineato con qualsiasi piano di nascita particolare che avete è importante per molte persone pure. In effetti, alcuni studi dimostrano che la scelta del ginecologo ideale è di solito prioritaria rispetto ad altri fattori, come la scelta dell’ospedale o la percentuale di parti cesarei.

Tipo di medico desiderato

Sebbene molte persone si rivolgano a un ginecologo per le cure prenatali e il parto, esistono diverse altre opzioni. Tra gli altri medici da prendere in considerazione ci sono l’ostetrica, il medico di famiglia, l’infermiera addetta al travaglio e al parto e lo specialista in medicina materno-fetale. Per le gravidanze a basso rischio, un’ostetrica o un’infermiera addetta al travaglio e al parto può essere un’ottima opzione, soprattutto per chi desidera un’assistenza più diretta e spera di avere un parto con meno interventi medici o invasivi.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come vestirsi per fare un’ecografia: consigli utili

Come convincere i bambini a mangiare sano?

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com