esercizi per la dislessia

1

In alcuni casi, tra i tre e i sette anni, alcuni bambini possono sviluppare un disturbo nel linguaggio che va sotto il nome di dislessia o DSA, Disturbo Specifico dell’Apprendimento.

Nonostante questa denominazione e l’erroneo convincimento della maggior parte dei genitori, la dislessia non è paragonabile ad un deficit dell’apprendimento o ad un ritardo nella crescita ma piuttosto ad un’alterazione neurobiologica che colpisce il funzionamento di alcuni gruppi di cellule che, quando funzionano naturalmente, consentono il normale riconoscimento e l’abbinamento delle lettere alle parole per individuarne il significato.

I primi sintomi possono passare per un semplice ritardo soggettivo del bambino, quando si comincia a parlare e si avverte una certa povertà di linguaggio e difficoltà nel parlare rispetto agli altri bambini.

Una volta iniziato il percorso scolastico alla scuola elementare, i maestri normalmente rilevano una certa lentezza nella comprensione di concetti anche basilari e disagio anche con i calcoli matematici.

Non esiste una vera e propria cura per risolvere in toto questi disturbi, ma i sintomi possono essere sicuramente allievati con l’aiuto di uno specialista. La diagnosi viene effettuata da un logopedista o da uno psicologo, che comincerà una serie di esercizi di pronuncia e di fonetica per aiutare il bambino.

Esistono diversi tipi di esercizi, come ad esempio quelli che si basano sulla costruzione o sul disegno di qualcosa per aiutare il bambino ad esprimere la sua creatività e per insegnargli un metodo per imparare le regole. Inoltre si richiede ai bambini di ideare una storia, anche assurda, e di scriverla e leggerla. Attirare la loro attenzione è un grande aiuto per progredire nella lettura.

Scritto da Giulia Mosca
1 Comment
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanna
27 Giugno 2014 18:06

Invito l’estensore del testo a correggere la definizione di dislessia o Dsa perché è completamente sbagliata. Il modo più veloce per correggerla è prendere la dizione della L.170/10. La dislessia non è un disturbo del linguaggio, anche se PUÒ essere collegata ad un disturbo del linguaggio.

come si cura la dislessia

Merenda estiva per bambini

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • Zaini Trolley con personaggi famosiZaini Trolley con personaggi famosi
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • 
    Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.