Che cos’è il rivolgimento del feto?

0

Il rivolgimento del feto è una manovra che può essere proposta alle donne in gestazione quando il feto si presenta podalica, ovvero con i piedi rivolti verso la vagina.

In questi casi poichè è stato dimostrato che il parto normale esporrebbe il bambino ad un rischio troppo elevato, normalmente si decide per optare per un parto cesareo, che rappresenta un vero e proprio intervento chirurgico. Ciò comporta rischi per l’ anestesia e possibilità di complicanze post-intervento, inoltre il recupero sarà più lungo. Inoltre molto spesso il cesareo viene scelto dai medici perchè più veloce, ma la valutazione superficiale può non essere effettivamente utile per la paziente e comporta grandi costi sanitari.

Oltretutto una donna che ha subito un parto cesareo sarà quasi sicuramente risottoposta a questa procedura in caso di nuova gravidanza, e all’eventuale terzo cesareo le ostetriche sconsigliano ulteriori gestazioni e interventi all’utero. Per questo, in alcuni casi, il medico può proporre il rivolgimento per manovre esterne: nella pratica si fa fare al feto una “capriola” in modo da posizionarlo in maniera cefalica e concludere il parto come di consueto.

Questa posizione può essere eseguita intorno alle 36°/37° settimana quando se il bambino si presenta in posizione podalica, è quasi impossibile che possa assumere autonomamente una posizione cefalica. Il rivolgimento è comunque da evitare in caso di placenta previa (una placenta che copre l’orifizio uterino interno e impedisce il parto per via vaginale), anidramnios o oligoidramnios (alterazioni del liquido amniotico), ritardo di crescita con alterazioni flussimetriche, tracciato cardiotocografico non stabile, miomatosi multipla ( numerosi fibromi, detti anche miomi, alla parete uterina), precedenti parti con taglio cesareo.

Scritto da Giulia Mosca
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Perché si fa albero di Natale

Come funziona congedo parentale per militari

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • Loading...
  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

Contents.media