Primo giorno di asilo nido: come prepararsi correttamente?

Ecco alcuni fattori da valutare attentamente, in modo da prepararvi con consapevolezza.

Il primo giorno di asilo nido è un concentrato di innumerevoli emozioni. All’inizio non è facile, soprattutto se il bambino è solo un neonato, ma come ogni altra tappa del percorso genitoriale, riuscirete a conquistare anche questa.

Primo giorno di asilo nido: come prepararsi correttamente?

Ricerca

Cercate di inserire il vostro bambino nella lista di un asilo nido il prima possibile, perché i centri per la prima infanzia si riempiono e sono difficili da raggiungere con poco preavviso. Ecco come trovare l’asilo nido più adatto alle vostre esigenze:

Fate un elenco di tutti gli asili consigliati e lasciate uno spazio per le note su ciascuno di essi.
Iniziate chiedendo ad altre mamme quale sia il loro asilo preferito e perché.

Mi piace utilizzare i gruppi di mamme locali su Facebook per domande di questo tipo.

Per prima cosa, visitate il sito web dell’asilo. Dal sito si possono capire molte cose, come la missione, l’approccio, gli orari, i programmi e la storia dell’asilo. Poi, date un’occhiata alle recensioni su Google. Non scartate un asilo nido se ci sono recensioni negative. Cliccate su di esse e leggete, perché a volte è la famiglia e non l’asilo a causare problemi.

come prepararsi Primo giorno di asilo nido

Cercare alternative all’asilo nido

Potrebbero essere disponibili alcune opzioni che non richiedono un asilo nido immediato. Per esempio, la mia amica voleva aspettare che il suo bambino avesse sei mesi, quindi ha escogitato un piano alternativo perché doveva ancora tornare al lavoro.

Ha diviso quattro giorni alla settimana tra sua madre e una tata. Il marito, che lavora da casa, ha guardato il bambino il quinto giorno. Ha in programma un asilo nido in casa per quando il bambino avrà sei mesi.

Un’altra idea è quella di introdurre l’asilo nido gradualmente, mandando il bambino per mezza giornata o solo per alcuni giorni alla settimana. Questo funziona solo se potete lavorare da casa o organizzare un altro aiuto per i giorni in cui non c’è l’asilo.

Organizzare una visita

Dopo aver fatto una ricerca su ogni asilo consigliato, contattate tutti i centri della vostra lista. Per noi è bastata una visita di persona per escludere subito determinati asili. Per i bambini più grandi, è essenziale portarli con sé durante la visita. Coinvolgerli in questo processo aiuta a rendere la transizione più facile per loro. Con un neonato, probabilmente non è così importante portarli, ma il personale potrebbe voler vedere il vostro adorabile bambino. Alcune visite all’asilo possono essere effettuate anche quando si è ancora incinta, poiché non è raro che ci sia una lista d’attesa di 6 mesi o 1 anno.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sonno sicuro del neonato: le nuove linee guida aggiornate

I capricci del neonato: quando sono normali e quando no

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • vista neonatiVista neonati: quando si sviluppa

    Cosa vedono i bambini nella pancia e subito dopo la nascita? Scopriamolo

  • Loading...
  • 183Viaggio neonato Ryanair
  • 173Viaggio neonato Alitalia
  • 183Viaggio neonato Air Dolomiti
Contentsads.com