Guida alla conservazione e alla preparazione del latte materno

Ecco tutto quello che c'è da sapere su come conservare e preparare il latte materno in modo corretto e sicuro.

Se siete mamme che allattano al seno, questa guida alla conservazione e alla preparazione del latte materno vi servirà. Per quanto tempo il latte materno si conserva a temperatura ambiente, al fresco, in frigorifero e nel congelatore? Quando va buttato? Ecco tutto quello che c’è da sapere su come conservare e preparare il latte materno in modo corretto e sicuro.

Una volta espresso il latte materno che si desidera conservare, è possibile conservarlo nel biberon e riporlo in frigorifero oppure trasferirlo in un sacchetto per la conservazione del latte materno. Assicuratevi di etichettare il sacchetto con la data in cui avete espresso il latte tirato e quanti grammi ci sono in quel sacchetto.

Guida alla conservazione e alla preparazione del latte materno

Come scongelare il latte materno

Si consiglia di scongelare il latte materno in due modi:

  • Trasferire la sacca di conservazione del latte materno congelato in frigorifero per scongelarlo lentamente.

    Lo scongelamento richiede circa 12 ore. Si consiglia di effettuare questa operazione la sera prima di utilizzare il latte congelato per la poppata del giorno successivo.

  • Mettete la sacca di conservazione del latte materno congelato in una ciotola riscaldata con acqua calda.

In questo modo il latte materno si scongela molto più velocemente. Non ricongelare il latte materno una volta scongelato! Una volta congelato, si noterà che la panna è salita in alto.

Una volta scongelato il latte materno, rotearlo delicatamente per unirlo.

Come scaldare il latte materno

Se volete scaldare il latte materno già scongelato dal frigorifero, vi consigliamo di prendere una bacinella e di riempirla con acqua calda. Mettete il biberon o il sacchetto di conservazione del latte materno all’interno per qualche minuto, in modo che il latte si riscaldi.

guida alla preparazione del latte materno

Domande frequenti

È possibile combinare diverse sessioni di pompaggio e/o diverse date di pompaggio in un unico biberon? Sì. Basta evitare di aggiungere latte caldo a un contenitore che ha precedentemente refrigerato o congelato il latte. Si consiglia di raffreddare il nuovo latte prima di unirlo.

Posso riscaldare il latte materno nel microonde o sul fornello? No. Questi apparecchi possono creare punti caldi che possono scottare la bocca del bambino e il surriscaldamento del latte materno ne distrugge il valore nutrizionale.

Non posso usare uno scaldabiberon per riscaldare il latte materno? Questa è un’opzione, ma può surriscaldare il latte materno e quindi distruggere le sostanze nutritive. Per questo motivo consigliamo di utilizzare una ciotola riscaldante.

Se il mio bambino non finisce il biberon durante una poppata, è possibile conservarlo e somministrarlo di nuovo in seguito? Sì, ma è necessario offrirlo entro 1-2 ore. Scartatelo dopo questo periodo. Inoltre, non rimettere il latte rimanente in frigorifero. Non è consigliabile riscaldare nuovamente il latte materno già riscaldato. Conservare il latte rimanente a temperatura ambiente e utilizzarlo entro 2 ore.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come accettare il corpo dopo il parto: preziosi consigli

Spuntini facili e salutari per riprendersi dopo il parto

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • vista neonatiVista neonati: quando si sviluppa

    Cosa vedono i bambini nella pancia e subito dopo la nascita? Scopriamolo

  • Loading...
  • 183Viaggio neonato Ryanair
  • 173Viaggio neonato Alitalia
  • 183Viaggio neonato Air Dolomiti
Contents.media