Notizie.it logo

Walkie Talkie: migliori marche e modelli

Walkie Talkie

Hai intenzione di comprare un walkie talkie? Ecco per te una pratica ed utile guida con le migliori marche e modelli attualmente in commercio. Questo simpatico ed utile strumento risale al 1940 e fu creato dalla Galvin Manufactuting Company, l’azienda che oggi conosciamo con il nome di Motorola.

Questi piccoli e colorati apparecchi aiutano la comunicazione, trasmettendo un segnale attraverso le onde radio. Il loro utilizzo è vario, esso può essere utilizzato sia in casa come gioco, sia sempre in casa per controllare magari i bambini mentre dormono o giocano nella stanza accanto, ma anche al lavoro, soprattutto se ci si sposta frequentemente da una parte all’altra dell’edificio. Ovviamente non tutti i walkie talkie sono uguali. Per avere un prodotto abbastanza buono bisogna verificare diversi fattori, primo fra tutti le frequenze, che non sono esattamente uguali, ne tanto meno libere, alcune infatti non possono essere utilizzate per usi civili.

Scopriamo allora insieme alcuni modelli di walkie talkie da utilizzare per uso professionale e alcuni per uso esclusivamente ludico, come quelli dedicati ai bambini.

Walkie Talkie professionali

Tra i modelli professionali più apprezzati di walkie talkie troviamo il Retevis RT-22. Questo modello è compatto, maneggevole ed ha un discreto numero di funzioni, che associato ad un audio chiaro, lo rende uno dei migliori modelli attualmente presenti sul mercato. Tuttavia questo apparecchio non è indicato per i veri radioamatori, a causa della sua limitata portata pari ad un chilometro. Ottimo comunque per iniziare ad utilizzare questo tipo di comunicazione. E’ inoltre programmabile tramite PC.

Un secondo modello, anch’esso molto apprezzato è il Motorola T50. Tra i vantaggi di questo apparecchio troviamo le batterie ricaricabili, con una autonomia di ben 16 ore ed una maggiore portata rispetto al modello precedente, che tuttavia non arriva ai 6 chilometri indicati sulle caratteristiche. Ottimo anche come interfono da utilizzare per una stanza all’altra della casa.

Il terzo modello di walkie talkie professionale è l’Olympia 1120.

Dotato di dimensioni compatte e con gancetto per sistemare l’apparecchio alla cintura dei pantaloni o alla borsa, senza avere le mani occupate. Un modello dall’ottimo rapporto qualità prezzo.

Walkie Talkie bambini

Passando invece ai walkie talkie per bambini, il modello considerato migliore ad oggi è il Motorola TLKR T50. Il modello consente ai bambini di divertirsi per diverse ore, grazie anche alle pile ricaricabili. Il costruttore dichiara 6 chilometri per la ricezione del segnale, ma in caso di ostali non si arriva a più di un chilometro. Si può utilizzare anche come interfono in casa. E’ un modello davvero molto facile e maneggevole, nonché davvero molto semplice nel suo utilizzo.

I walkie talkie per bambini devono essere molto resistenti e quindi oltre alla portata ed alla durata delle batterie, è sempre meglio verificare l’antenna, meglio scegliere i modelli con le antenne robuste. Una buona antenna, unita ad una particolare attenzione, può far funzionare l’apparecchio per parecchio tempo.

Migliori 3 marche

1.

Retevis RT-388

Questo modello è in assoluto il walkie talkie migliore per i bambini, grazie alla semplicità di uso ed alla sua maneggevolezza, che unite alla disponibilità di diversi colori rende l’approccio a questo gioco divertente ed allegro.

2. Motorola TLKR T40

Questo modello di Motorola è in assoluto il più venduto, ha 8 canali ed il suo segnale arriva fino a 4 chilometri di distanza. Funziona con 3 batterie di tipo AAA ed ha anche il silenziatore incorporato. Facile e semplice da usare.

3. Retevis RT-602

Ecco il walkie talkie più funzionale, con 8 canali ed un raggio di azione di 5 chilometri. Questo modello è adatto per essere utilizzato sia all’interno che all’esterno, sia in montagna che in città. Dotato di torcia e ben 5 toni di chiamata.


Baby Monitor

Il walkie talkie per uso domestico è quella categoria di apparecchi in qui rientrano i baby monitor, utilizzati dai genitori per controllare i bambini mentre dormono o giocano nelle stanze della casa.

Anche le ricetrasmittenti giocattolo sono considerati walkie talkie per uso domestico.

I baby monitor a loro volta si distinguono in due grandi categorie. Esistono infatti sia i baby monitor che prevedono il solo funzionamento audio, che i baby monitor audio-video, che permettono non solo di ascoltare, ma anche di vedere, tramite un’apposita videocamera, il bambino. A loro volta queste due grandi categorie di baby monitor si dividono in microcategorie, in base alle caratteristiche ed alle funzionalità. Avremo quindi baby monitor con o senza luce notturna, con ninna nanna integrata, con possibilità di scattare foto o girare video e poi ancora baby monitor da collegare al computer o allo smartphone. Insomma un mondo davvero molto vasto, bisogna solo individuare il modello adatto alle proprie esigenze, ma anche alle proprie tasche.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Prozis CoreHR - Smartband con cardiofrequenzimetro
24.99 €
Compra ora