Tutto ciò che c’è da sapere sulla preeclampsia in gravidanza

Sottoporsi a regolari controlli prenatali è uno dei modi migliori per individuare il più precocemente possibile questa condizione.

La preeclampsia è una complicazione che comporta un’elevata pressione sanguigna nelle donne in gravidanza. Può insorgere già a 20 settimane, ma di solito si manifesta nel terzo trimestre, più comunemente al termine della gravidanza (36+ settimane). La presenza di tracce di proteine nelle urine della gestante durante un controllo medico od ostetrico può essere un segno di preeclampsia, che si verifica a causa dello stress degli organi materni, probabilmente i reni o il fegato.

Sottoporsi a regolari controlli prenatali è uno dei modi migliori per individuare il più precocemente possibile questa condizione di gravidanza e garantire il miglior piano di trattamento sia per la madre che per il bambino.

Si può prevenire la preeclampsia in gravidanza?

Non esiste un modo per prevenire completamente la preeclampsia, ma ci sono molti modi naturali per ridurre le probabilità di contrarla. Il primo modo per prevenire le complicazioni è quello di sottoporsi a regolari controlli prenatali, in modo che il medico o l’ostetrica possano dirvi se siete a rischio.

Oltre alle visite mediche regolari, la prevenzione può iniziare prima della gravidanza. Prendete in considerazione la possibilità di modificare la vostra dieta e l’attività fisica prima o durante la gravidanza. Molti di questi consigli si sovrappongono. Per esempio, l’esercizio fisico aiuta a ridurre lo stress e quindi a dormire meglio la notte.

Mantenere un peso sano

Date priorità al mantenimento di un peso sano, poiché le donne con un IMC più elevato sono più a rischio di sviluppare la preeclampsia.

Bere acqua

Bere almeno 8-10 bicchieri d’acqua al giorno.

Fare esercizio fisico

Cercate di fare almeno 30 minuti di esercizio fisico al giorno, a patto che l’ostetrica o il medico siano d’accordo.

Ridurre lo stress

Riducendo lo stress si riduce anche l’infiammazione del corpo e si abbassa la pressione sanguigna. Provate metodi di rilassamento regolare come la meditazione, lo yoga, i bagni rilassanti, gli oli essenziali come la lavanda, i massaggi prenatali, l’agopuntura o le passeggiate nella natura.

Preeclampsia in gravidanza sintomi

Dormire di più

Dormire a sufficienza è utile per numerosi motivi, tra cui l’equilibrio degli ormoni del corpo e l’abbassamento della pressione sanguigna.

Assumere vitamina D

Assorbite i raggi del sole trascorrendo del tempo all’aperto (facendo attenzione a non scottarvi) o assumete vitamina D tramite alimenti o integratori. Uno studio ha dimostrato che una quantità insufficiente di vitamina D nella dieta della madre è associata a donne preeclamptiche. È possibile integrare la dieta con alimenti ricchi di vitamina D come l’olio di fegato di merluzzo, il tuorlo d’uovo, il burro alimentato a erba, le sardine o assumere un integratore di vitamina D.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Melasma o “maschera della gravidanza”: cosa c’è da sapere

Streptococco di gruppo B in gravidanza: come comportarsi

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contentsads.com