La tecnologia sempre più a “portata di bambino”

L'evoluzione tecnologica è visibile non solo nell'utilizzo quotidiano di dispositivi atti al miglioramento del lavoro, ma anche in tutti quei prodotti dedicati al divertimento.

L’evoluzione tecnologica è visibile non solo nell’utilizzo quotidiano di dispositivi atti al miglioramento del lavoro, ma anche in tutti quei prodotti dedicati al divertimento. Tale condizione si manifesta anche nei giochi per bambini che stanno abbandonando sempre più la fisicità e inserendo sistemi digitali più complessi come audio tridimensionale e schermo touch. Nelle prossime righe analizzeremo meglio il rapporto tra bambini e tecnologia focalizzando lo sguardo sui potenziali rischi e le soluzioni migliori.

L’interazione tra bambini e tecnologia

Avrai sicuramente notato come un bambino, anche di pochi mesi, entrando in contatto visivo con un dispositivo digitale venga attratto da esso come per magia. I colori, i riflessi e soprattutto la sensazione di sorpresa induce i genitori nell’avvicinare il proprio smartphone al bambino per tenerlo calmo o semplicemente per vederlo felice. Sebbene potresti sentirti in colpa nel dare il tablet o lo smartphone al bambino è importante sottolineare come questi possa apprendere molto più velocemente dal loro utilizzo. Uno studio della University of London, dati alla mano, ha dimostrato che un bambino apprende più velocemente da un dispositivo elettronico che da un libro tradizionale.

Analisi dei dati

Per dare un’idea più chiara dell’interazione tra bambini e tecnologia è importante osservare quelli che sono le indagini effettuate dal Centro per la Salute del Bambino. Questi dimostrano che il 38% dei piccoli al di sotto dei 2 anni ha sicuramente già avuto modo di osservare o interagire con un tablet o uno smartphone.I bambini fino a 8 anni invece, nel 63% dei casi, utilizzano attivamente il dispositivo mobile dei genitori; percentuale che sopra gli 8 anni sale fino al 72%.

I potenziali rischi della tecnologia

Ma quali sono i rischi dell’interazione tra tecnologia e bambini? Data la natura quasi morbosa dei bambini nei confronti del loro dispositivo, i rischi principali sono due: contenuti inappropriati e qualità degli stessi. La quasi totale impossibilità di controllare i contenuti visualizzati induce il bambino a ricercare ciò che desidera, usufruendo di video, foto e applicazioni qualitativamente discutibili.

L’età ideale per la tecnologia

Una delle domande che potresti porti è quando sia il momento giusto per consentire l’uso dello smartphone o di tablet e PC al bambino. Secondo psicologi e psicoterapeuti le soluzioni preferibili sono le seguenti: a 6-7 anni è meglio il tablet dello smartphone, utilizzabile per massimo 20 minuti. Con l’approdo alla scuola media, a circa undici anni, è utile e intelligente regalare loro uno smartphone, gestito con consapevolezza.

Le applicazioni che possono educare

Come anticipato nelle righe precedenti uno dei problemi più spinosi nell’affidare un dispositivo elettronico, usualmente con schermo touch, ai propri bambini risiede nella qualità dei contenuti. Affinché si possa indirizzare il bambino a un’educazione indiretta è possibile affidarsi ad applicazioni dedicate alla loro crescita. Tra le app più interessanti figura “Giochi per bambini e ragazzi” che offre al bambino delle interazioni sia con i genitori che con il proprio corpo. La creazione, la coordinazione e la memoria sono facoltà che necessitano di allenamento costante, la tecnologia in questo caso può aiutare in modo significativo.

Tecnologia e bambini: quando preoccuparsi

Con lo scorrere degli anni e l’utilizzo costante di social network, videogiochi, video di intrattenimento e tanto altro potrebbe indurre i bambini in uno stato di chiusura.

Sebbene in molti casi non vi siano patologie legate a tale fenomeno, anche se è opportuno indagare più nel profondo in caso di comportamenti estremi, ogni genitore deve cominciare a preoccuparsi quando il bambino si estranea sempre di più dalla vita reale.

L’evoluzione dell’uomo e della tecnologia che lo circonda vanno di pari passo, tale processo induce i bambini ad avvicinarsi ai dispositivi elettronici con estrema naturalezza. Benché un utilizzo eccessivo di tali dispositivi possa essere dannoso è importante sottolineare come la tecnologia, con l’interazione su schermo touch o visual, possa essere utile per l’apprendimento e l’educazione dei bambini. La tecnologia nasce con lo scopo di migliorare il benessere di chi la utilizza, è fondamentale saperla indirizzare sulla strada corretta.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sesso e problemi: come ritrovare l’armonia per il concepimento

Rimanere incinta durante le mestruazioni: è possibile?

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • Loading...
  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media