Swarovski, un mito diventato leggenda fra gioielli e oggetti preziosi

Tutti conosciamo i fantastici gioielli di Swarovski: si tratta di un brand talmente famoso da essere diventato un punto di riferimento quando si parla di classe, lusso ed eleganza.

Tutti conosciamo i fantastici gioielli di Swarovski: si tratta di un brand talmente famoso da essere diventato un punto di riferimento quando si parla di classe, lusso ed eleganza. È presente nelle case di tantissime famiglie, magari all’interno di una vetrina in cui conservare ed esporre gli oggetti più preziosi, o possiamo trovarlo addosso a una donna per una occasione speciale, ma anche semplicemente per sentirsi bella e dare un tocco in più al proprio outfit.

Swarovski, la nascita di un mito

Il particolare cristallo con cui vengono realizzati tutti i fantastici gioielli e le spettacolari produzioni di questo brand di fama mondiale è stato ideato da Daniel Swarovski, nato in Boemia nel 1862, con una innovativa composizione di vetro e piombo. Attualmente il vetro Swarovski viene prodotto fondendo una miscela di sabbia di quarzo, potassio, soda e altri ingredienti ad alte temperature. Il piombo, che veniva abitualmente inserito sotto forma di tetrossido di tripiombo, non viene più utilizzato dal 2012. In realtà, l’esatta formulazione del composto è gelosamente custodita come segreto industriale. Daniel era un tagliatore di vetro geniale e lungimirante che brevettò una macchina da taglio che gli consentiva di incrementare notevolmente la produzione per poi, qualche anno dopo, fondare insieme ad alcuni finanzieri dell’epoca quella che è l’origine dell’attuale azienda famosa in tutto il mondo.

I prodotti Swarovski

La produzione di Swarovski è estremamente trasversale, mantenendo come filo conduttore esclusivamente la grande qualità che contraddistingue ogni sua creazione. Swarovski produce infatti una quantità e una varietà enorme di prodotti fra i quali possiamo annoverare delle spettacolari sculture in vetro, delle preziose miniature, dei gioielli di prestigio, strass, ma anche eccellenti decorazioni per la casa e raffinati lampadari.

Swarovski, un’idea regalo perfetta per ogni occasione

La fama di questa azienda è ormai planetaria e i suoi prodotti sono ideali per mille occasioni diverse: ci consentono infatti di presentare un regalo sempre apprezzato e soprattutto compreso da chi lo riceve per quanto riguarda il prestigio della scelta di regalare gioielli Swarovski. Una penna di Swarovski, ad esempio, può rappresentare una perfetta idea regalo per il dono che i genitori fanno alle insegnanti dei propri figli al termine dell’anno scolastico. Quando hai un’amica appassionata di astrologia e di oroscopi, un gioiello raffigurante il suo segno zodiacale può essere l’ideale. Poi c’è il cigno, il simbolo di Swarovski, essendo anche il logo del brand, immagine che riporta al concetto di purezza, ideale come regalo per una ragazza che sta crescendo.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Spermicidi: cosa sono e a cosa servono

Si può rimanere incinta con gli anticoncezionali?

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • ScatolaUnboxing: cos’è e quali rischi comporta per i bambini

    Il fenomeno dell’unboxing riscuote un successo sempre maggiore ma, pur essendo perlopiù innocuo, può rappresentare dei rischi per i più piccoli.

Contents.media