Streptococco nei bambini: sintomi e cure

Lo streptococco è un batterio che spesso attacca l'organismo dei più piccoli: ecco i sintomi, come fare la diagnosi e la cura.

Se il vostro bambino ha la febbre e lamenta un forte mal di gola, è molto probabile che il suo organismo stia combattendo contro lo streptococco. Quali sono i sintomi e cosa bisogna fare in caso di streptococco nei bambini? Scopriamolo insieme.

Streptococco nei bambini: cos’è

Lo streptococco è un batterio estremamente diffuso, e infatti il 30% dei bambini ne è portatore sano. In questi casi, i piccoli non possono trasmettere l’infezione agli altri e non mostrano alcun sintomo: quindi non dobbiamo assolutamente somministrare loro antibiotici né penicillina. Anzi, possiamo dire che individuare un portatore sano di streptococco è un errore, perché un bambino che non presenta sintomi non deve essere sottoposto al tampone.

Al contrario, invece, il tampone è fortemente consigliato nel caso in cui il piccolo presenti febbre e dolore alla gola. Infatti, senza il risultato del test, nessun medico potrà distinguere, a occhio nudo, un’infezione virale da una batterica.

Esistono vari tipi di streptococco: alcuni risultano innocui per l’essere umano, mentre altri possono causare varie malattie come faringite, tonsillite, otite, polmonite, meningite e infezioni generalizzate. In particolare, lo Streptococcus Pyogenes è il principale batterio che causa faringite e faringotonsillite.

Nella maggior parte dei casi, tale disturbo è di origine virale, mentre solo il 20-30% dei casi è provocato dal batterio dello streptococco. La faringite da streptococco è più frequente nei bambini di età scolare e negli adolescenti, tra i 5 e i 15 anni d’età. Nella maggior parte dei casi non si presenta mai prima che il bambino abbia compiuto 3 anni.

Streptococco nei bambini: i sintomi

Fare un discorso generico sui sintomi da streptococco è molto complesso, dal momento che bisogna considerare parecchi fattori.

Una faringotonsillite da streptoccoco nei bambini, infatti, si caratterizza per i seguenti sintomi:

  • forte e improvviso mal di gola;
  • febbre alta superiore ai 38° C;
  • arrossamento della faringe e delle tonsille;
  • presenza di puntini rossi sul palato molle;
  • placche sulle tonsille;
  • ingrossamento delle ghiandole del collo.

Altri sintomi, meno frequenti, sono: cefalea, dolore di stomaco e nausea o vomito.

Come fare la diagnosi

Diagnosticare lo streptococco nei bambini considerando solo i sintomi non è semplice. Molto spesso, infatti, anche i più esperti ricorrono al tampone faringeo, l’unico che può spazzare via qualsiasi dubbio. L’osservazione clinica è comunque fondamentale e serve al dottore per capire in quali casi bisognare effettuare il test. Il tampone non va fatto nei soggetti asintomatici, ma solo a coloro che presentino mal di gola e febbre. Come si fa il tampone? Il prelievo viene effettuato sfregando energicamente un grande cotton fioc sull’orofaringe e sulla superficie di entrambe le tonsille, evitando di toccare altre parti della cavità orale o di contaminarlo con la saliva. Molti pediatri, infine, dispongono di un test rapido che, in soli 5 minuti, permette di avere il risultato.

Come curare lo streptococco nei bambini

Qualora il tampone faringeo dovesse risultare positivo, allora sarà il momento di sottoporre i vostri bambini alla terapia antibiotica. Il principio attivo, solitamente prescritto dal pediatra, è l’amoxicillina, da assumere per circa 10 giorni, rimanendo comunque sotto stretta osservazione medica. La terapia prescritta va portata a termine anche se i sintomi migliorano già dopo i primi giorni. L’antibiotico aiuta a guarire più velocemente e impedisce la diffusione della malattia. Il pediatra può decidere di associare all’antibiotico altri medicinali antidolorifici e/o antipiretici, come paracetamolo e ibuprofene.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Back to school, la giornata tipo di mamma e figlio: come organizzarla

Tunnel carpale in gravidanza: sintomi e trattamenti

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • 
    Loading...
  • vomito bambiniVomito bambini: cosa fare e come fermarlo

    Cosa causa il vomito nei bambini e come si può fermare? Cerchiamo di capire il perché molti bambini soffrono di tale disturbo.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.