Notizie.it logo

Sport posturale: quale praticare in gravidanza

Sport posturale gravidanza

Durante la gravidanza lo sport è una delle attività fondamentali per rilassarsi e migliorare le proprie prestazioni fisiche: ecco una serie di discipline che aiuteranno le future mamme.

La gravidanza è un momento straordinario della vita di ogni donna, ma al contempo prevede una serie di cambiamenti del fisico che possono portare anche a problematiche, sia durante i 9 mesi di gestazione sia dopo il parto. In questa prospettiva potrebbe essere molto vantaggioso praticare uno sport posturale. Di seguito andremo ad analizzare quali sono le caratteristiche di queste attività e i vantaggi per chi è in dolce attesa.

Sport posturali in gravidanza

Cosa si intende con il termine di sport posturale? Se analizziamo le singole parole, da un lato si avrà un’attività fisica che permette di allenare il proprio organismo e il cuore. Dall’altro si parla di postura, ovvero di una serie di esercizi che permettono di migliorare l’equilibrio del corpo, allungando e potenziando il complesso dei muscoli para-vertebrali e posturali. Seguire uno sport posturale non è più una realtà opzionale durante la gravidanza, ma è necessario per il benessere della donna e anche per quello del feto.

Grazie alla giusta tipologia di attività, infatti, i nove mesi di gestazione possono essere affrontati con una qualità di vita migliore e con la possibilità di sentirsi in forma. Ma come scegliere lo sport posturale da praticare in gravidanza?

Di seguito elenchiamo alcuni degli sport posturali adatti ad affrontare la gravidanza in modo sicuro e in forma:

  • Yoga: tra le attività che combinano lo sport e la postura vi è lo Yoga, una disciplina orientale ormai molto diffusa e che è presente in tutte le città d’Italia. Come attività nata per il rilassamento e il controllo del proprio corpo, nello Yoga si trova una combinazione di elementi che sono indispensabili per le donne che devono affrontare nove mesi di gestazione. In primo luogo si avrà la possibilità di imparare a controllare la respirazione, inoltre gli esercizi prevedono sia fasi isometriche che isotoniche.

    Infine gran parte delle sequenze vengono sviluppate in posizione seduta.

  • Ginnastica posturale: movimento, tonificazione, riduzione del peso e attenzione alle muscolature para-vertebrali sono i pilastri della ginnastica posturale. Un’attività sportiva che è adatta a tutti, dato che permette l’allenamento cardiaco in modo aerobico, senza sforzi eccessivi. Gli esercizi vengono eseguiti anche con piccoli pesetti e attrezzi come elastici o corde, permettendo quindi di mantenere il tono muscolare.
  • Nuoto: è tra gli sport considerati da sempre importantissimo per la postura. Gli effetti dell’acqua producono un enorme vantaggio sulle articolazioni e permettono di tonificare la muscolatura senza gravare su di esse per il peso del pancione. Inoltre l’acqua ha un effetto calmante sul corpo della donna.
  • Pilates: disciplina che si è sviluppata negli ultimi anni in modo esponenziale grazie agli effetti positivi su tutto il corpo.

    Nasce con l’idea di combinare una sequenza di esercizi che prevedano un lavoro di sospensione con piccoli movimenti, in modo da allenare sia la resistenza che la tonificazione dei muscoli. Inoltre prevede un controllo attento della respirazione, tutte realtà necessarie al parto.

  • Arti marziali: anche le arti marziali si annoverano tra gli sport posturali che possono portare giovamento alla gravidanza ed essere praticati lungo l’arco dei nove mesi. In particolare il Tai-Chi, disciplina cinese, che prevede la combinazione di movimenti finalizzati alla difesa, con un controllo della respirazione. Ogni posizione è eseguita in maniera lenta, quasi come se si svolgesse sott’acqua, permettendo in questo modo di poter lavorare la resistenza e l’elasticità dei muscoli, oltre ad avere un pieno controllo delle emozioni.

Sport posturali: vantaggi in gravidanza

  • Controllo del peso: grazie all’attività sportiva si potrà mantenere il cuore allenato e il corpo in forma, riuscendo in questo modo a contrastare l’eventuale aumento del peso che caratterizza alcune fasi della gestazione.
  • Rafforzamento dei muscoli posturali: la combinazione di esercizi con movimento e tensione offre l’opportunità di potenziare la mescolatura dei para-vertebrali e dell’addome, contribuendo quindi a renderla tonica e resistente.

    Ciò determina anche un enorme vantaggio durante le fasi del parto soprattutto se viene effettuato in modo naturale, grazie a un controllo della muscolatura pelvica e della respirazione.

  • Aumento dell’elasticità: tutti gli sport posturali prevedono un perfetto equilibrio tra esercizi di tonificazione e allungamento muscolare. Grazie allo stretching la muscolatura sarà più elastica permettendo di prevenire eventuali danni muscolari, e di ripristinare lo stato fisico precedente alla gestazione più velocemente.
  • Prevenzione di patologie ossee: grazie a muscoli più forti, sarà possibile limitare il carico del corpo sulle articolazioni prevenendo eventuali schiacciamenti ossei.
  • Migliora il benessere del corpo della donna e del feto: lo sport posturale, porta benefici a tutto il corpo, migliorando l’assimilazione delle sostanze nutritive, rafforzando il cuore e rendendo in questo modo il corpo della madre e del feto più sano e forte.
© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.