Notizie.it logo

Sport per bambini timidi: quale scegliere e perché

sport per bambini timidi

Fare attività sportiva è molto importante per i bambini più timidi: quali sono gli sport consigliati per non farli sentire a disagio?

La ginnastica e la pratica di uno sport è da sempre il modo per sviluppare una buona forma fisica, aiuta a tenersi in salute e molto spesso è un ottimo alleato per sfogare lo stress che si è accumulato. Questo naturalmente vale anche per i bambini: è molto importante per loro fare sport, non necessariamente agonistico. Ciò serve sia a favorire la loro crescita sia ad insegnargli a stare in gruppo e farsi nuove amicizie. Scegliere uno sport per i bambini timidi però può risultare problematico.

Sport per bambini timidi

La cosa in assoluto più sbagliata che un genitore possa fare nella gestione di un bambino timido è quella di essere iperprotettivo. Infatti, proteggere troppo il bambino lo renderà sempre più chiuso in sé stesso, più lontano dagli altri e quindi sempre più solo.

Probabilmente un bambino timido che andrà a fare uno sport di squadra non si troverà a proprio agio. Questo accade perché stando tra bambini della sua stessa età avrà sempre la paura di non eccellere come gli altri, oppure magari di sbagliare qualche esercizio.

Il timore è quindi quello di essere preso in giro o diventare il bersaglio degli scherzi degli altri. In questi casi lo sport diventerà dannoso piuttosto che aiutare il bambino. Ci sono degli sport che sono più consoni e adatti per i bambini che sono particolarmente timidi.

Uno degli sport consigliati per un bambino timido è il ciclismo. Inizialmente i suoi giri in bicicletta li farà accompagnato da uno o entrambi i genitori. Con il passare del tempo e l’acquisizione di una certa sicurezza il bambino riuscirà ad andare da solo. Il ciclismo non agonistico è una attività individuale, ma è comunque uno sport che permette di incontrare molti appassionati. Questo aiuterà di certo il bambino timido a fare nuove conoscenze lungo i suoi percorsi, senza trovarsi nella situazione di dover far meglio del suo compagno di passeggiata.

Nuoto

Il nuoto è uno degli sport più completi in assoluto. Non è una attività di squadra: una volta che si è imparato a nuotare tutti possono andare in piscina da soli e farsi una nuotata senza per forza doversi confrontare con un avversario o un compagno di squadra.

In questo modo si evitano tutti quegli eventi che potrebbero portare allo scherno e il bambino si troverà tranquillo.

Pallanuoto

La pallanuoto rispetto agli sport visti sopra è uno sport di squadra ma è comunque consigliato per tutti i bambini timidi. Molte volte i bambini si trovano a disagio con i propri compagni per la loro forma fisica, diversa rispetto a quella degli altri. In questo caso però lo sport di squadra si svolge tenendo il fisico quasi completamente sotto il livello dell’acqua, quindi lontano dagli occhi degli altri. In questo modo il bambino si sentirà totalmente protetto dagli sguardi degli altri e potrà esprimersi al meglio.

Pallacanestro

La pallacanestro è uno sport di squadra, ma durante gli allenamenti si fanno nella maggior parte dei casi giochi per far divertire i bambini e insegnargli i fondamentali di questa attività. In questo modo il gruppo dei bambini si trova allo stesso livello e il più delle volte proprio la natura degli esercizi fatti è quella di far divertire e non mettere in competizione i bimbi tra di loro.

Ecco perché i bambini timidi possono tranquillamente praticare la pallacanestro senza sentirsi in imbarazzo o inferiori agli altri.

© Riproduzione riservata
Leggi anche