Notizie.it logo

Sport in gravidanza: cosa sapere

Immagine in evidenza predefinita Mamme Magazine

Una delle domande che moltissime neo mamme si pongono, si può fare sport durante la gravidanza? Ecco tutto quello che c’è da sapere.
Si può fare sport in gravidanza?
Fare sport in gravidanza è importantissimo. Non bisogna esagerare, ma è consigliato praticare una leggera attività fisica durante la gestazione, se ovviamente, il medico lo consente. Quindi la risposta è si, si può fare sport in gravidanza.

Quali sport praticare? Gli sport consigliati sono: nuoto, yoga, pilates, ginnastica, camminata, esercizi con la palla, aerobica, danza del ventre e acquagym. Sono da evitare del tutto sci, ciclismo, alpinismo, pattinaggio, body building, arti marziali e immersioni.
Accorgimenti
Assieme all’attività fisica è importante anche seguire una corretta alimentazione in gravidanza. La dieta deve assolutamente essere ricca di fibre, vitamine e sali minerali. Durante la gravidanza, se si è deciso di praticare sport, vanno tenuti in considerazione dei piccoli accorgimenti. Si consiglia di fare sport in un’ambiente fresco e con l’abbigliamento adatto.

In ogni caso, durante giornate troppo umide e/o afose l’attività fisica va evitata. Inoltre, è molto importante reintegrare i liquidi persi. Ulteriori precauzioni vanno prese dopo il quarto mese di gravidanza. Dal quarto mese in poi, vanno evitati esercizi a terra, in posizione supina. Questo tipo di posizione ostacola il ritorno del sangue al cuore. Dall’ottavo mese in poi, è meglio eseguire unicamente esercizi di respirazione e rilassamento.

Ovviamente, non bisogna mai dimenticare di riscaldare i muscoli prima di qualsiasi tipo di attività fisica. Per di più è vietato fare sforzi troppo intensi e prolungati.
Benefici madre e bambino

Moltissimi studi, hanno palesato che fare sport in gravidanza migliora la salute cardiovascolare del bambino e della mamma e aumenta la probabilità che i figli nascano con un peso ottimale. Fare sport, contribuisce al benessere psico-fisico della mamma, diminuisce il rischio di diabete, migliora la tolleranza al dolore fisico, aiuta a scaricare lo stress, aiuta a superare disturbi come mal di schiena, stitichezza e problemi di circolazione. I muscoli allenati contribuiscono a dar un miglior sostegno al pancione.
Esercizi da fare in casa
E’ possibile svolgere alcuni esercizi direttamente a casa vostra, con i pochi oggetti che si ha a disposizione. Serviranno unicamente un tappetino e delle scarpe da ginnastica. Potete usare tutti gli oggetti che avete a disposizione a casa, a partire da delle semplici bottiglie d’acqua, alle sedie sino al letto. Logicamente gli esercizi si concentreranno sugli arti, sulla schiena e sul perineo.

Qualche esempio di esercizi da fare a casa:
Per allenare le braccia sarà molto semplice usare due bottiglie come se fossero dei pesi. Con la bottiglia in mano,basterà piegare ed estendere lentamente il gomito per 10 volte. Tenendo sempre la bottiglia in mano e le braccia distese lungo i fianchi, sollevate le braccia fino all’altezza delle spalle e tornate giù gradualmente, continuamente per 10 volte. Questo esercizio si rivela molto utile per spalle e bicipiti. La sedia si può usare come supporto per allenare gambe e i glutei. Si può eseguire uno squat (accovacciarsi) con entrambe le gambe o con una delle due gambe. Oppure slanci della gamba in avanti, di lato o dietro sono un efficace metodo per esercitare la parte inferiore del corpo. Il gatto un esercizio di pilates in posizione di quadrupedia. Bisogna inarcare la schiena verso l’alto mentre si inspira fino al proprio massimo ed espirando inarcarla nell’altro senso fino al proprio massimo (questo esercizio è molto utile per la schiena). Rivolgersi a un personal trainer
Sebbene gli esercizi che si possono fare a casa siano molti, è sempre meglio rivolgersi agli esperti del settore. Questo perché un personal trainer sarà in grado di seguire i vostri esercizi passo dopo passo. Fare determinati esercizi in maniera errata può avere delle ripercussioni sulla salute. Se deciderete di rivolgervi ad un personal trainer, quest’ultimo vi redigerà un programma semestre dopo semestre.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.