Notizie.it logo

Spezie: utilizzi e proprietà

-

Le spezie sono diventate, nel corso degli anni, un ingrediente insostituibile in cucina e risorse essenziali per combattere disturbi di vario genere


Le spezie, notoriamente conosciute per il loro largo impiego in cucina (profumano le pietanze, donano agli alimenti un colore diverso e sostituiscono il sale), vengono usate fin dai tempi antichi anche in virtù delle loro molteplici proprietà benefiche.
Molte di esse, come si evince dal portale web BioNotizie.com, sono ricche di vitamine, sali minerali, antiossidanti e diventano un vero e proprio alleato per combattere affezioni di vario genere.
Ecco una carrellata delle principali.

1. Lo zafferano

Lo zafferano, spezia ricca di sali minerali e vitamina C, apporta molteplici benefici al corpo.

  • Migliora, come confermato da autorevoli studi, l’umore.
  • Combatte la sindrome premestruale.
  • Migliora la memoria.
  • Rafforza l’apparato gastrointestinale.
  • Calma la tosse.
  • Ottimo rimedio contro i malanni di stagione.
  • Rafforza l’apparato cardiovascolare (regola la pressione arteriosa e riduce i livelli di colesterolo nel sangue).

La spezia deve sempre essere assunta moderatamente (1,5 g al giorno): un sovradosaggio può avere conseguenze potenzialmente molto pericolose.

2. La curcuma

La curcuma possiede innumerevoli proprietà benefiche.

  • Azione antinfiammatoria (ottimo rimedio per trattare l’artrite).
  • Depura l’organismo (stimola l’eliminazione delle tossine).
  • Antitumorale.
  • Antiossidante (contrasta l’invecchiamento cellulare).
  • Antibatterica.
  • Rafforza il sistema immunitario.
  • Protegge l’apparato cardiovascolare (regola i livelli di colesterolo nel sangue).

Viene, inoltre, impiegata in cucina per arricchire pietanze di ogni tipo e preparare il celebre latte d’oro (o Golden milk). Questa bevanda, apprezzata in tutto il mondo, è un vero e proprio concentrato di salute e benessere a base di pasta di curcuma, latte vegetale, miele, olio di mandorle dolci e cannella in polvere. La si può assumere in caso di:

  • mal di schiena;
  • infezioni batteriche e virali;
  • malanni di stagione;
  • dolori mestruali.

3. Lo zenzero

Lo zenzero è un vero e proprio toccasana.

  • Antiemetico naturale (ottimo in caso di nausea gravidica, mal d’auto e mal di mare).
  • Favorisce la digestione.
  • Contrasta il meteorismo.
  • Rafforza il sistema immunitario.
  • Cura i malanni di stagione (da assumersi fresco o sotto forma di tisana con miele).
  • Lenisce i dolori articolari (la sua radice inibisce la secrezione delle citochine, molecole responsabili dell’infiammazione).
  • Riduce la glicemia.
  • Combatte i dolori associati al ciclo mestruale.
  • Contrasta le neoplasie a prostata, pancreas e fegato.

Un preparato a base di zenzero fresco e olio di sesamo è, invece, l’ideale in caso di:

  1. forfora o perdita di capelli (da applicare sul cuoio capelluto);
  2. dolori muscolari (massaggiare le aree offese).

4. La cannella

La cannella, usata in svariate preparazioni culinarie (biscotti, crema catalana, strudel di mele), è un vero e proprio concentrato di salute e benessere: ha molteplici proprietà e contiene vitamine, sali minerali e fibre.

  • Funzione antiossidante (previene l’invecchiamento cellulare).
  • Rafforza il sistema immunitario.
  • Ottimo rimedio contro i malanni di stagione.
  • Azione battericida e antimicotica.
  • Regola la glicemia e i livelli di colesterolo nel sangue.

5. Il cardamomo

Questa spezia, ricca di vitamine e sali minerali, vanta innumerevoli proprietà.

  • Alleato dell’apparato digerente (favorisce la digestione, allevia il gonfiore addominale, combatte mal di stomaco ed emorroidi).
  • Accelera il metabolismo.
  • Abbassa la pressione arteriosa.
  • Combatte i disturbi del sistema urinario e le affezioni del cavo orale.

Viene, altresì, impiegato in cucina per aromatizzare torte e creme, insaporire liquori e donare un tocco in più a primi e secondi piatti.

6. La noce moscata

La noce moscata, ampiamente usata in cucina, possiede diverse interessanti proprietà.

  • Apporta all’organismo sali minerali e vitamine.
  • Stimola il sistema nervoso centrale.
  • Favorisce la concentrazione.
  • Riduce stress e ansia.
  • Placa il mal di denti.
  • Promuove la digestione.
  • Disinfetta le vie urinarie, previene la formazione di calcoli e favorisce la loro dissoluzione.
  • Stimola l’eliminazione delle tossine.

Il suo olio essenziale, combinato con oli specifici per la pelle, viene usato per massaggi terapeutici e cura dell’acne.

7. L’anice stellato

L’anice stellato è un valido alleato contro:

  • herpes labiale;
  • influenza;
  • batteri;
  • infiammazioni.

Ha, inoltre, diverse importanti funzioni.

  • Stimola la diuresi.
  • Favorisce la digestione e l’eliminazione dei gas intestinali.
  • Combatte la tosse.
  • Promuove la produzione di latte materno.
  • Depura il fegato.

Il suo olio essenziale, combinato con quello di mandorle, combatte l’acne.

8. Conclusioni

Le spezie sono diventate, nel corso degli anni, un ingrediente insostituibile in cucina e risorse essenziali per combattere disturbi di vario genere. Aiutano, come riportato sul sito web BioNotizie.com, il corpo a sconfiggere molteplici affezioni senza gravare sull’organismo (al contrario dei farmaci, se assunte nelle giuste proporzioni, non arrecano alcun effetto collaterale). L’elenco delle spezie è davvero molto lungo e non resta, quindi, altro da fare che trovare quella che sposa maggiormente, in cucina e altrove, le proprie esigenze.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...