Notizie.it logo

Sonniferi: quando prenderli

Sonniferi: quando prenderli

 

A tutti noi è capitato di non riuscire a dormire. Ed è quello che la gente chiama insonnia. Sempre più persone oggi hanno questo tipo di disturbo del sonno e quindi usano alcuni farmaci. I farmaci più comuni e popolari sono i sonniferi. Sono sempre stati considerati appropriati per l’insonnia a breve termine, ma per non per quella cronica a causa degli effetti collaterali delle medicine.

Breve Termine o uso intermittente

Sonniferi hanno dimostrato di ridurre la quantità di tempo necessario per addormentarsi, e aumentare la quantità totale di tempo trascorso a dormire.

Lungo termine
L’uso a lungo termine costante di sonniferi può portare ad una dipendenza. Effetti del costante utilizzo sonnifero includono un effetto sbornia la mattina, e di essere meno ricettivo al farmaco, quindi richiede più.

Linea guida
Siate responsabili sull’utilizzo sonnifero.

Utilizzare la dose più bassa possibile, e solo dopo due brutte notti consecutive. Evitare l’uso di sonniferi due notti di fila.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea

    Lo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da cibo, delle

Leggi anche