Notizie.it logo

Smartphone e videogiochi, è tuo figlio maschio che ha un trattamento speciale con loro?

Smartphone e videogiochi

I genitori scelgono diverse tecniche basate sul genere, quando si tratta di incoraggiare il loro bambino — ma a volte non si potrebbero rendere conto.
La ricerca recente ha rivelato che i genitori incoraggiano di più i bambini mentre le bambine sono involontariamente scoraggiate dal perseguire la matematica e la scienza. Ora un nuovo studio ha determinato che le scelte tecnologiche di un genitore sono anche influenzate dal genere.
PlayScience ha raccolte informazioni per la sua indagine sui genitori e percezioni di piattaforma sui dispositivi digitali e l’ utilizzo del bambino. L’indagine incentrata sulla 501 genitori con bambini fra età di 2 e 9 anni; ai genitori è stato chiesto quali dispositivi possedevano, quelli a cui il loro figlio ha avuto accesso, quando e perché il loro bambino li ha usati e il loro atteggiamento verso i dispositivi.
L’indagine ha mostrato che i genitori preferivano che i loro figli utilizzassero i tablet — soprattutto i tablet specifici per i bambini — molto più rispetto agli smartphone.

I genitori percepivano che i tablet sono quattro volte più educativi rispetto agli smartphone e i tablet per bambini sono sei volte più educativi degli smartphone.
È interessante notare che, le differenze di genere sono diventate più pronunciate quando sono arrivati la tecnologia e i videogiochi adatti. Il trenta per cento dei genitori ha ammesso che le bambine utilizzavano dispositivi “child-friendly” rispetto a solo il 17 per cento dei genitori con maschi. I genitori consentivano ai bambini di utilizzare il dispositivo di propria scelta.
Per quanto riguarda i videogiochi e l’utilizzo di smartphone, i genitori avevano tre volte in più la probabilità di consentirli ai maschi. Secondo BetaBoston, i genitori “erano anche leggermente più propensi ad utilizzare la tecnologia per gestire il comportamento dei bambini, per farli andare a letto o calmarli quando sono arrabbiati.”
“Ironia della sorte, i genitori hanno percezioni distinte e molto diverse sui dispositivi, anche quando hanno un quasi identico contenuto,” ha detto J.Alison Bryant, MD, co-chief sul gioco esecutivo e chief officer presso PlayScience.

“Questo studio mette i genitori in preavviso ad essere più attenti ai loro atteggiamenti e comportamenti sull’uso dei media dei loro bambini.”
Cosa ne pensi? Sei protettivo verso tua figlia sull’ uso della tecnologia? O hai maggiori probabilità di lasciare che tuo figlio sceglia il suo dispositivo preferito? Caitlin St John è un assistente editoriale di Parents.com che divide il suo tempo tra New York e la sua città natale Long Island. Lei si è auto-proclamata cuoca che ama ballare. Seguila su Twitter: @CAITYstjohn immagine: ragazzo utilizzando tablet tramite Shutterstock

© Riproduzione riservata
Leggi anche