Notizie.it logo

Smagliature in gravidanza: come eliminarle

Smagliature in gravidanza: come eliminarle

Se le smagliature dopo il parto sono diventate per te un problema sei nel posto giusto, leggi cosa sono e come farle sparire dalla pelle.

Innanzitutto se durante la gravidanza compaiono quelle antiestetiche e odiate smagliature sulla pancia non c’è da disperarsi: il 90% delle donne ne soffre, perciò si tratta di un disturbo più che comune. Durante questo periodo,infatti, la pelle è sottoposta ad un aumento di volume dei tessuti che non è in grado di tollerare. Le smagliature sono causate dalla rottura delle fibre elastiche e da una quantità ridotta di collagene.

Solitamente le smagliature compaiono fra il sesto e l’ottavo mese di gravidanza, quando il pancione raggiunge l’espansione massima. Le donne più colpite da questo problema sono quelle alla prima gravidanza, o che hanno avuto già precedenti esperienze di smagliature durante la fare adolescenziale o di pubertà.Il vero problema è il loro essere indelebili; ecco perché la prevenzione è la chiave.

Prevenzione

Ecco una serie di consigli su come evitare il problema ancora prima che si presenti. Per prima cosa, è importante fare attenzione alla propria dieta durante il periodo della gravidanza.

Bisogna prestare attenzione a non mettere più peso del previsto, si evita così di forzare eccessivamente i tessuti epiteliali. Perciò è bene controllare la quantità di calorie ingerite giornalmente, abbondando di frutta, verdura, legumi, frutta secca, pesci e oli vegetali, che facilitano la rigenerazione della pelle. Inoltre, la dieta va accompagnata da attività fisica. Può sembrare pretenzioso, ma riducendo la sedentarietà si riduce anche il rischio di avere smagliature.

Importante inoltre mantenersi sempre idratate. Da questo punto di vista è importante sia bere dai 1.5 litri ai 2 litri di acqua al giorno, sia nutrire la pelle con creme idratanti e oli e concedersi massaggi drenanti ogni tanto. Evitate inoltre di indossare vestiti troppo aderenti e che schiaccino il corpo.
La cosmetica offre inoltre tantissime creme antismagliature, arricchite con principi idratanti ed elasticizzanti. Non bisogna fare altro che applicarle una o due volte al giorno nelle zone più a rischio (pancia, fianchi, seno e cosce), così da aiutare l’epidermide delle zone più soggette all’aumento di volume.

Un ulteriore aiuto fondamentale arriva dalla natura, gli oli vegetali, soprattutto quello di mandorle dolci, rappresentano un ottimo supporto in questi casi.

Eliminare le smagliature

Purtroppo non esiste una crema che faccia sparire le smagliature, ma ci sono dei trattamenti che, se portati a termine, possono portare a risultati più che soddisfacenti. Ecco quali sono:

  • acido ialuronico. In estetica se ne sente spesso parlare, ma l’acido ialuronico è uno dei cosiddetti “filler”. Sfruttando la sua proprietà anti-age viene utilizzato per riempire cicatrici e smagliature e rendere la pelle elastica e morbida;
  • peeling chimico, consiste in una serie di trattamenti estetici chimici volti a favorire l’esfoliazione cutanea;
  • laserterapia. Come si intuisce dal nome, questa terapia si serve dell’utilizzo di un laser che agisce direttamente sulle smagliature. Servono diverse sedute ed il processo può risultare doloroso, ma la laserterapia riduce nettamente la visibilità delle smagliature;
  • microdermoabrasione, è un particolare tipo di trattamento estetico, impiegato in ambito dermatologico.

    Si tratta di esfoliare la parte superficiale della cute attraverso un dispositivi che si serve di cristalli artificiali. Se le smagliature non sono recenti, si può pensare di ricorrere a questo trattamento.

© Riproduzione riservata
Leggi anche