Sintomi gravidici: tutti i segni più evidenti

I sintomi gravidici sono molti, ma solo alcuni appaiono evidenti già in uno stadio precoce della gravidanza. Appare importante conoscerli, per imparare a riconoscerli su se stesse ed essere in grado di identificare al più presto una eventuale gravidanza. Infatti, essere a conoscenza del proprio stato e rivolgersi subito a un medico per essere seguita costituisce una condizione essenziale in qualsiasi circostanza.

Qualora la gravidanza sia cercata, in questo modo verrà tenuta cotto controllo con tutti gli esami del caso. Qualora, in caso contrario, si decida di ricorrere all’aborto volontario, sarà comunque necessario avviare al più presto l’iter con le strutture sanitarie del caso per restare entro il limite massimo di dodici settimane.

Sintomi gravidici

Il sintomo più conosciuto di una gravidanza in corso, nonché il più evidente, coincide senza dubbio con l’amenorrea.

Con questo termine medico si indica l’assenza di ciclo mestruale, che diviene evidente con il mancare delle mestruazioni. Tuttavia, sebbene il ciclo mestruale non possa avere luogo durante la gestazione, si potrebbe essere depistate dal diffuso fenomeno delle false mestruazioni. Anche per questo è importante imparare a conoscere gli ulteriori sintomi gravidici. Tuttavia, è necessario specificare che, sebbene tale sintomatologia sia alquanto diffusa, non è assolutamente certo che ciascun sintomo riguardi ogni donna e durante qualsiasi gravidanza.

Advertisements

Come riconoscerli

Uno dei sintomi maggiormente diffusi, soprattutto durante il primo trimestre di gestazione, consiste nelle nausee. La nausee da gravidanza sono soprattutto mattutine e devono fare scattare un campanello d’allarme se si presentano in seguito a un rapporto sessuale non protetto. Una parte delle donne incinte presenta inoltre perdite da impianto e crampi addominali che, tuttavia, possono essere facilmente confusi con i sintomi tipici del premestruo e del mestruo.

Infine, è frequente, già a partire dalle prime settimane, avvertire sensazioni di affaticamento, fiatone, gonfiore e tensione mammaria.

Scritto da marafallini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come usare Apermus per un travaglio più rapido

Come prevenire la gestosi o preeclampsia

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

  • Loading...
  • yoga gravidanza primo trimestreYoga in gravidanza nel primo trimestre: gli esercizi da fare

    Fa bene alla mamma e al bambino: lo yoga è un ottimo aiuto per vivere i nove mesi di gravidanza serenamente. Quali esercizi nel primo trimestre?

Contents.media