Sintomi della prima settimana di gravidanza

Tuttavia, fin dalla prima settimana di gestazione, quando l’ovulo fecondato si annida nell’utero per diventare embrione e poi feto, la futura mamma, senza ancora sapere di esserlo, sperimenta tutta una serie di sintomi che spesso sono anche piuttosto fastidiosi, e che segnalano le modifiche fisiologiche in atto.

Alcuni sintomi compaiono molto presto, fin dai primi giorni di gravidanza, e naturalmente possono far sospettare ad una donna, soprattutto se stia cercando un figlio, di essere rimasta incinta e quindi spingerla ad effettuare il test di gravidanza: il sistema più preciso, pratico e veloce per avere un responso sicuro al 99% già prima della data presunta dell’arrivo delle mestruazioni.

Quali sono questi sintomi?

  1. Nausea e vomito. Questo tipico disturbo in molte donne si verifica fin da subito, e ha la caratteristica di comparire al mattino (soprattutto a digiuno), sovente accompagnato da una sorta di alterazione del gusto e dell’olfatto che portano la futura mamma a provare avversione per profumi e aromi fino ad allora graditi.
  2. Aumento del volume del seno. Questo sintomo è simile, almeno inizialmente, al gonfiore che precede l’arrivo delle mestruazioni. Il seno appare non solo più turgido, ma anche ipersensibile, soprattutto nella zona dei capezzoli.
  3. Perdite ematiche. Uno spotting all’inizio della gravidanza viene definito “da impianto”, e si verifica quando l’ovulo fecondato si annida nell’utero sfaldando una piccola porzione di tessuto endometriale (la mucosa che riveste l’utero internamente).

    Queste perdite di sangue hanno in genere una colorazione rosata o brunastra.

  4. Perdite bianche (leucorrea gravidica). Durante tutta la gravidanza, a cominciare dalla prima settimana, si può assistere ad un aumento delle perdite bianche, ovvero di muco cervicale dall’aspetto trasparente e semiliquido, che altro non indica se non una maggiore lubrificazione dell’utero e della vagina allo scopo di proteggere il feto dal possibile attacco di germi patogeni (virus, funghi e batteri).

1 week

Scritto da Karenina
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Differenze fra marsupio e fascia porta bambini

Quali sono i prezzi del latte artificiale liquido?

Leggi anche
  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • Loading...
  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

Contents.media