Notizie.it logo

Scuola materna: come iscriversi

Scuola materna: come iscriversi

Ecco come procedere per svolgere tutte le suddette operazioni in maniera corretta, senza rischiare di compiere dei passaggi che sono tutt'altro che corretti.

L’iscrizione alla scuola materna rappresenta un’operazione molto importante che deve essere svolta con estrema cura qualora si voglia avere la certezza che il proprio piccino possa frequentare la scuola dell’infanzia.

Come deve essere presentata la domanda

A differenza delle altre scuole, come quella elementare e media, l’iscrizione alla scuola materna deve essere presentata in maniera classica, ovvero utilizzando i moduli cartacei.
Si tratta di una procedura standard la quale deve essere svolta compilando i moduli manualmente che devono essere consegnati, entro il giorno trentuno gennaio dell’anno in corso, in maniera tale che il piccino possa essere inserito nelle diverse classi.
Occorre inoltre sottolineare che, prima di procedere all’iscrizione, è bene informarsi di quale sia la segreteria alla quale bisogna rivolgersi, dato che ogni Comune è dotato del dirigente scolastico che si occupa di gestire le diverse scuole che rientrano in una determinata area.

La scuola materna e l’età del piccino

Per quanto concerne l’iscrizione alla scuola materna, occorre sottolineare come il bambino deve essere in possesso di alcuni requisiti grazie ai quali la sua frequentazione a scuola possa essere definita come corretta.
In primo luogo è importante sottolineare come il piccino deve avere un’età non superiore ai sei anni e pertanto questo non deve rientrare nell’età dell’obbligo scolastico: questo significa sostanzialmente che tale percorso non è obbligatorio, quindi i piccini non devono essere per forza iscritti alla scuola materna.

Inoltre anche quelli che hanno meno di tre anni, i quali comunque faranno il compleanno durante l’anno scolastico successivo, possono essere iscritti alla scuola materna, dettaglio fondamentale che non deve essere sottovalutato.

Questi sono i vari requisiti che devono essere necessariamente rispettati quando si parla di iscrizione alla scuola materna, la quale deve essere svolta durante il mese di gennaio per fare in modo che, a settembre, il piccino possa prendere parte all’anno scolastico che si svolgerà fino a giugno dell’anno successivo.

Orario e indicazione della religione

I genitori, quando devono iscrivere il piccino alla scuola materna, hanno la facoltà di scegliere sia gli orari che la religione.

Per quanto concerne il primo aspetto, la scuola materna mette a disposizione tre opzioni per i genitori, di cui la prima riguarda la versione basilare, ovvero quaranta ore settimanali, le quali vengono suddivise per cinque giorni.
Questo significa che il bambino frequenterà la scuola otto ore al giorno, col servizio mensa che deve essere pagato separatamente rispetto all’iscrizione.
La seconda proposta prevede l’aggiunta di due ore al giorno, per un totale di cinquanta ore, opzione ideale per i genitori che lavorano e che, magari, possono trascorrere solo ed esclusivamente la fascia pomeridiana col piccino.
Infine è possibile sfruttare l’orario ridotto, con uscita attorno alle 13: in questo caso il servizio mensa viene completamente escluso e il genitore può evitare questa spesa aggiuntiva.

Sul fronte religione il genitore stesso può decidere se far insegnare il cattolicesimo al piccino oppure se evitare che questo venga influenzato sotto questo punto di vista, con lezioni alternative che si svolgono durante questo tipo di argomento.

Pertanto queste sono tutte le opzioni che riguardano l’iscrizione alla scuola materna.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche