Rimanere incinta a 35 anni o più: i rischi

Alcuni rischi da valutare con grande attenzione.

Rimanere incinta a 35 anni o più può essere particolarmente difficile. I tassi di fertilità iniziano a diminuire gradualmente all’età di 30 anni, di più a 35 e marcatamente a 40 anni. Anche con trattamenti di fertilità come la fecondazione in vitro, le donne hanno più difficoltà a rimanere incinte con l’età.

Le donne di 45 anni raramente rimangono incinte, anche con i trattamenti di fertilità. Gli specialisti raccomandano abitualmente la donazione di ovociti (FIVET con ovuli donati da una giovane donatrice) per queste donne, perché le gravidanze con i propri ovuli sono davvero rare.

Le donne hanno anche più difficoltà a rimanere incinte man mano che invecchiano: i tassi di aborto spontaneo e di gravidanza ectopica aumentano notevolmente con l’età.

D’altra parte, più donne stanno avendo bambini più tardi nella vita che mai. Nel 1970, l’età media per una prima mamma era di circa 21 anni. Nel 2008, l’età media è salita a 25 anni.

Ad ogni modo, la valutazione dell’infertilità è generalmente raccomandata per le donne che stanno provando da 12 mesi o più. Se però hai 35 anni o più, non aspettare un anno intero. Fai una valutazione dopo sei mesi, o prima se sospetti che qualcosa non vada bene, ad esempio se il ciclo è irregolare, o se hai avuto un precedente intervento chirurgico all’addome.

Rimanere incinta a 35 anni: quali sono i rischi

Se avrai 35 anni o più alla data del parto, ti verrà offerta una consulenza genetica. Quest’ultima viene normalmente eseguita dal tuo ostetrico dopo che sei rimasta incinta, ma sempre più spesso le coppie optano per una consulenza preconcezionale. Si tratta di un’opportunità per pianificare in anticipo e ottenere informazioni prima di rimanere incinta. Un consulente genetico può aiutarti a capire i rischi particolari, e a decidere se sottoporti a test genetici per individuare o diagnosticare problemi cromosomici o altri difetti di nascita. Tieni presente che ogni donna ha la possibilità di avere un bambino con problemi, indipendentemente dalla sua età.

Anche dopo la gravidanza, l’età continua ad avere un effetto. Più vecchia sei quando rimani incinta, più è probabile che tu abbia una malattia cronica, come la pressione alta o il diabete, che può non essere diagnosticata e può influenzare la tua gravidanza. Sei anche a più alto rischio di sviluppare alcune complicazioni durante la gravidanza, come il diabete gestazionale, il distacco della placenta e la placenta previa.

La ricerca mostra anche che le probabilità di avere un bambino di basso peso alla nascita o un parto prematuro aumentano con l’età. Alcuni studi mostrano che le donne più anziane hanno più probabilità di avere bisogno di pitocina durante il travaglio, e la maggior parte degli studi mostra un tasso significativamente più alto di parto con taglio cesareo.

Rimanere incinta a 35 anni cosa sapere

Conclusioni

Tutto ciò sembra spaventoso, ma gli studi sulla popolazione non tengono conto se le mamme si sono prese cura di se stesse o se hanno ricevuto un’adeguata assistenza prenatale. Assicurati di fare entrambe le cose, e la tua possibilità di avere un bambino sano dovrebbe essere simile a quella delle donne più giovani che sono anche in buona salute.

Se stai pensando di rimanere incinta, consulta il tuo medico o l’ostetrica per un esame approfondito. Inoltre, assicurati di approfondire più argomenti possibili, in modo da essere realmente preparata e informata. Il tuo medico farà una dettagliata anamnesi medica e familiare di entrambi i futuri genitori per identificare le condizioni che potrebbero influenzare la tua gravidanza. Puoi gestire molti dei rischi della gravidanza dai 35 anni in su vedendo regolarmente il tuo medico o l’ostetrica per una buona assistenza prenatale.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rimanere incinta a 40 anni: cosa sapere

Rimanere incinta a 40 anni: due donne raccontano la loro esperienza

Leggi anche
  • YogaYoga: può aiutare a rimanere incinta?

    Lo yoga potrebbe portare grandi benefici a 360 gradi.

  • vaccino antinfluenzaleVaccino antinfluenzale: è sicuro se si vuole una gravidanza?

    Il vaccino antinfluenzale può fare molto di più.

  • Loading...
  • Utero retroverso in gravidanzaUtero retroverso in gravidanza: problematiche possibili

    Un utero retroverso non crea alcun tipo di problema durante la gravidanza, anzi avere l’utero retroverso facilita la gravidanza. Scopri il perché.

  • VacanzaUna vacanza può aiutare a rimanere incinta?

    La luna di concepimento potrebbe essere particolarmente utile.

  • download30Una ragazza può rimanere incinta se ha il ciclo ?
Contents.media