Notizie.it logo

Come riconoscere le malattie esantematiche nei bambini

vaccino

Le malattie esantematiche il più delle volte sono solo molto fastidiose: il decorso è relativamente breve e si risolve senza che sia necessaria una terapia farmacologica. Ma ci sono delle eccezioni, per esempio la scarlattina. Al fine di evitare che i soggetti più deboli possano essere infettati, il Ministero della Salute ha reso obbligatori i vaccini.

Malattie esantematiche

La comparsa di febbre, accompagnata da puntini diffusi su tutto il corpo, oppure da macchioline o vesciche che, spesso, inducono il bambino a grattarsi, suggeriscono la presenza di una malattia esantematiche. Tale categoria di malattie è tipica dei bambini che frequentano le comunità scolastiche. Soprattutto il primo anno di asilo nido o di scuola materna, alla fine dell’inverno e/o all’inizio della primavera, possono fare la loro comparsa. Prima di entrare nel dettaglio, una premessa è doverosa: il più delle volte le malattie esantematiche hanno un decorso facile e tutto sommato breve, ma in alcuni casi possono essere molto fastidiose – un esempio per tutti la varicella – o possono compromettere un quadro clinico già difficile.

Da qui l’obbligo dei vaccini. Detto questo, i classici esantemi dell’infanzia – tutti virali – sono la scarlattina (batterica), il morbillo, la rosolia, la varicella, la quinta e la sesta malattia e la sindrome mani-piedi-bocca.
In questo articolo forniremo un elenco di tutte queste malattie e, navigando tra i vari link, troverete tutti i sintomi e le cure.

Scarlattina bambini

La scarlattina è provocato dalle tossine prodotte dallo Streptococco beta emolitico di gruppo A, ossia il batterio responsabile anche della tonsillite e dell’impetigine. E’ un classico nei bambini che frequentano le comunità scolastiche, ma non è rara negli adulti. Infatti, la scarlattina può essere contratta più volte dallo stesso soggetto. Si manifesta con febbre, mal di gola, vomito. La lingua presenta una patina bianca, destinata a diventare rossa. Due o tre giorni dopo la comparsa di questi sintomi, si manifesta l’eruzione cutanea e cioè l’esantema vero e proprio: un numero infinito di macchioline rossastre ricopriranno totalmente la cute del soggetto interessato.

Per guarire, il paziente viene sottoposto a terapia antibiotica, per scongiurare possibili – pericolose – complicazioni.

Come riconoscerle

Le malattie esantematiche presentano ognuna sintomi e manifestazioni specifiche. Molte oggi si manifestano più raramente rispetto al passato, poiché è subentrato l’obbligo dei vaccini. In ogni caso, alla comparsa dei primi sintomi – soprattutto quando è già manifesta l’eruzione cutanea – è bene consultare il medico: in alcuni casi sarà infatti necessario assumere farmaci, in altri casi invece si lascerà fare il normale decorso. E’ buona norma, una volta diagnosticata la malattia, comunicarlo all’istituto scolastico, in modo che gli altri genitori siano già…allertati.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Patrizia Pepe Borsa Shopping a Spalla con Pochette Interna ...
94 €
188 € -50 %
Compra ora