Notizie.it logo

Regole per mettere in sicurezza il balcone: leggi e rimedi fai da te

Regole per mettere in sicurezza il balcone

I riferimenti normativi da seguire per mettere in regola il balcone e qualche semplice rimedio personale, per vivere più tranquilli e creare un balcone sicuro per i vostri bambni.

I balconi di casa nostra sono una piccola parte della nostra casa e spesso non prestiamo attenzione alle insidie e ai pericoli che possono nascondere, soprattutto se si hanno bambini in casa. É necessario seguire le regole e le normative di riferimento per mettere in sicurezza il balcone. Ecco quali sono e anche quali piccoli rimedi possiamo utilizzare per renderli più sicuri in presenza anche di bambini ed animali domestici.

Regole per mettere in sicurezza il balcone: le leggi da seguire

La legislazione di riferimento è il decreto ministeriale n. 236 del Ministero dei Lavori Pubblici promulgato il 14 giugno 1989.
L’articolo 8 del d.m.n. 236/89 stabilisce dei criteri da seguire per la sicurezza del balconi, in particolare sull’altezza, che è la distanza verticale dall’estremità superiore della ringhiera o dal corrimano fino alla pavimentazione. L’altezza deve misurare almeno 1 metro. Non vi devono essere inoltre aperture attraversabili da una sfera con un minimo di 10 cm di diametro.

Per permettere invece il cambiamento di direzione essi dovranno avere almeno uno spazio circoscrivibile da una sfera con un diametro di 140 cm.

Qualora gli enti locali stabiliscano un limite minimo maggiore rispetto a quello decretato a livello nazionale si dovrà rispettare quello con il valore più elevato. Tutte queste restrizioni sono dovute al fatto che i parapetti hanno il compito di proteggerci da possibili cadute nel vuoto.

Rimedi fai da te per un balcone a prova di bimbo

Negli ultimi decenni sono stati realizzati numerosi strumenti in grado di impedire ai bambini di farsi male da soli all’interno dell’ambiente casalingo. La maggior parte degli incidenti a danno degli under 4 avvengono infatti dentro le abitazioni. Molto pericolose sono le prese elettriche ed i fili elettrici, ma anche i balconi e le finestre possono costituire una minaccia seria.

Sicuramente chi ha dei bambini che gironzolano per casa avrà sempre un minimo di apprensione ogni volta che i piccoli vanno sulla balconata a giocare.

Oltre a seguire le normative sulla sicurezza possiamo adottare delle semplici soluzioni fai-da-te per avere meno preoccupazioni e stare più tranquilli con i nostri figli e anche con i nostri animali domestici. Una soluzione è l’installazione di una semplice rete di protezione di nylon. La rete è un semplice deterrente per le cadute nel vuoto, per le arrampicate sulla ringhiera o per il lancio di oggetti che potrebbero ferire degli ignari passanti.

In alternativa possiamo installare dei pannelli in plexiglass trasparenti. Questi saranno sicuramente più eleganti ma richiedono un professionista per istallarli. Un’altra soluzione consiste nel disporre qualche pannello in policarbonato, a costo più basso.

La nostra casa dev’essere sicura in ogni sua parte e sapendo che ci passiamo la maggior parte delle nostre vite bisogna essere consapevoli del fatto che alcune parti di essa possono nascondere delle insidie per le persone che ci vivono.

I riferimenti normativi possono aiutarci sicuramente per essere in regola con la legge, ma con un pò più di attenzione e con qualche semplice rimedio personale, si può vivere più tranquilli ed avere meno preoccupazioni, sia per noi che per le nostre famiglie.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.