Reazione dopo vaccino esavalente

Il vaccino esavalente è considerato di prassi nella routine dei vaccine per l’infanzia. In Italia è obbligatorio. Questo vaccino è creato a partire dalla combinazioni di più agenti patogeni e protegge i neonati da epatite B, difterite, poliomelite, tetano, pertosse e meningite batterica.

Si tratta del vaccino più utilizzato per la prevenzione di malattie gravi nei bambini durante il primo anno di vita. I bambini possono manifestare alcune particolari reazioni dopo la somministrazione del vaccino, riconducibili ad alcuni effetti collaterali:

  • La reazione più comune è l’insorgere della febbre nelle 48 ore successive all’iniezione. Questo effetto collaterale colpisce all’incirca un terzo dei bambini.
  • Nel 20% circa dei casi, si verificano gonfiore e arrossamento intorno alla sede di iniezione del vaccino, a partire da un paio d’ore dopo.

    Questa reazione dovrebbe durare circa un paio di giorni.

  • Altri effetti collaterali possono essere diminuzione dell’appetito, irritabilità, sonnolenza o viceversa agitazione e pianto insolito.
  • Le reazioni più gravi sono estremamente rare e comunque compaiono nel giro di pochi minuti dopo l’iniezione. Può essere utile, per questo motivo, trattenersi presso la sede vaccinale almeno 15 minuti dopo la somministrazione.
Scritto da Francesca Nidola
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Valori per diabete gestazionale

Che cos’è il prurito gestazionale?

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Loading...
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • winter blues bimbiWinter blues e bambini: cos’è e come comportarsi

    Winter blues e bambini: di cosa si tratta, quali sono le cause e come comportarsi quando sono i più piccoli ad avere un calo nell’umore.

Contents.media