Quanto spesso dovrei far vincere mio figlio? (dai 5 agli 8 anni)

Alterare le regole per renderlo felice non è mai una scelta sana.

“Quanto spesso dovrei far vincere mio figlio?” Mai. Anche un bambino dell’asilo è abbastanza intelligente da sapere quando non avrebbe dovuto vincere e l’ha fatto. Alterare le regole per far vincere vostro figlio gli fa capire che è meglio vincere che giocare correttamente, che è esattamente l’opposto di ciò che volete insegnargli.

Permettergli di perdere lo aiuterà a imparare a farlo con grazia.

Quanto spesso dovrei far vincere mio figlio?

Invece di piegare le regole per lasciarlo vincere, trovate dei giochi in cui possa vincere onestamente. Potete anche fare giochi cooperativi in cui lavorate insieme invece di competere. Unire le vostre abilità per vedere per quanto tempo riuscite a tenere in aria un palloncino, per esempio, non solo insegna a vostro figlio il valore del lavoro di squadra, ma lo aiuta anche a sentire che può realizzare cose senza “vincere”.

Inoltre, in questo modo il bambino si sente meno propenso a barare.

Come accettare la sconfitta

Giocate sul senso di empatia di vostro figlio. A questa età, sta iniziando a sviluppare la capacità di mettersi al posto di un’altra persona. Ora può iniziare a capire che arrabbiarsi quando non vince ferisce i sentimenti delle persone con cui sta giocando.

Chiedetegli di pensare a come si sentirebbe se qualcuno si arrabbiasse con lui quando ha fatto qualcosa di cui è orgoglioso.

Ditegli che va bene essere triste per aver perso, ma che dovrebbe cercare di non ferire gli altri per questo. L’empatia è uno dei principali valori da insegnare al bambino.

quanto spesso far vincere mio figlio

Fare giochi cooperativi. I giochi non competitivi eliminano del tutto la vittoria e la sconfitta e aiutano il bambino a imparare cosa significa giocare in una squadra.

Provate a colpire un pallone avanti e indietro, o giocate una partita a dama cinese in cui l’idea è quella di avere le vostre biglie dalla sua parte e le sue dalla vostra più o meno nello stesso momento. Man mano che i bambini diventano più grandi, dovranno iniziare a giocare con i compagni di squadra per raggiungere un obiettivo comune, e i giochi cooperativi danno loro una grande base per questo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Generosità: come trasmettere questo valore al bambino

Bagnare il letto: come pulire le lenzuola e i materassi

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media