Quali pannolini migliori per un neonato

La scelta del tipo di pannolino da utilizzare per un neonato è importante sotto diversi punti di vista: qualitativo, economico e della salute del piccolo, analizziamo le principali tipologie per orientarci nell’acquisto.

I più commerciali sono i pannolini usa e getta, che una volta tolti non possono essere lavati e usati di nuovo, tra le marche migliori ci sono Pampers e Chicco, che non sono proprio economici ma garantiscono un ottimo grado di assorbenza e pertanto possono essere tenuti più a lungo e il bimbo non avverte la spiacevole sensazione di bagnato.

In commercio ce ne sono tanti altri tipi che costano molto meno, ma se qualitativamente sono inferiori, assorbono meno e devono essere cambiati più spesso, per cui utilizzandone un maggior numero rischiate di spendere addirittura di più. Se il vostro piccolo ha la pelle molto delicata ed è allergico alle sostanze chimiche che compongono la maggior parte dei pannolini in vendita è necessario usare quelli anallergici in fibre naturali, che trovate nei negozi di articoli per bambini e anche in alcuni supermercati che dispongono del reparto dei prodotti biologici, sono un po’ più costosi, ma almeno il piccolo non sviluppa problemi di dermatite, che possono essere davvero molto fastidiosi.

I pannolini ecologici sono disponibili, come quelli normali, sia nella versione usa e getta che nella versione lavabile, per chi ha tempo e pazienza per lavare il pannolino e riusarlo, con un notevole risparmio economico. Vi sono quelli in maglina di cotone, i cosiddetti ciripà, quelli a tasca, ovvero componibili con degli inserti di varia grandezza, entrambi vanno coperti da una mutandina e, infine, quelli all in one che sono i più pratici in quanto si sostituiscono completamente ad ogni cambio e non necessitano di mutandina in aggiunta.

I pannolini lavabili di buone marche, fra cui GroVia e Popolini, assicurano un buon potere assorbente, si può optare per quelli a taglie, ovvero bisogna acquistare due o tre taglie diverse per adattarli al bambino man mano che cresce, oppure la taglia unica, regolabile mediante dei bottoncini, quest’ultima soluzione è la più economica di tutte, ma c’è il rischio che il pannolino risulti troppo grande per un neonato e troppo piccolo per un bimbo più grandicello, per cui l’opzione migliore è quella a taglie.

Ogni bambino è diverso dagli altri e per trovare il pannolino giusto per lui e più comodo per voi sarebbe opportuno provarne 3 o 4 tipi differenti, senza necessariamente puntare subito a quelli più costosi, è possibile trovarne alcuni di marche meno conosciute, ma comunque di discreta qualità.

Scritto da Antonietta Zazzara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Compiti per le vacanze estive seconda elementare

Stipendio orario minimo baby-sitter

Leggi anche
  • Zaino scuolaZaino scuola: i modelli più trendy per bambine

    Scopri ed acquista subito per la tua bambina gli zaini scuola più trendy e richiesti per questo anno scolastico 2017-2018.

  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media