Quali farmaci sono sicuri durante la gravidanza?

featured-52264

Quando sei incinta, la cura di un disturbo semplice può sembrare complicato. Mentre sei tentata di utilizzare i rimedi usati prima della gravidanza, ti preoccupi giustamente della loro sicurezza. La verità è che molti farmaci sono sicuri e si possono prendere quando si aspetta, ma ce ne sono altri che possono danneggiare il vostro bambino.
In generale è meglio evitare qualsiasi farmaco inutile all’inizio della gravidanza. Durante il primo trimestre, gli organi del feto si sviluppano rapidamente, il che li rende estremamente vulnerabili ai rischi potenziali dei farmaci.
Ma questo non significa che tu devi soffrire. Il medico vi può dire quali farmaci da banco e farmaci prescrivibili sono sicuri da prendere nella vostra fase della gravidanza. Il medico può inoltre suggerirvi anche altri metodi naturali, senza l’utilizzo di farmaci, per alleviare i sintomi.

Leggi anche: Quanto acido folico prendere in gravidanza

Sollievo dal dolore

Un impacco freddo e riposo possono contribuire ad alleviare dolori muscolari e mal di testa durante la gravidanza, ma se avete bisogno di ulteriore sollievo, il medico può consigliare il paracetamolo.

Quando questo farmaco è usato in maniera diretta è una scelta sicura. Tuttavia, è meglio evitare l’aspirina e antinfiammatori non steroidei (FANS) come ibuprofene e naprossene. Alcuni studi suggeriscono che l’assunzione di questi farmaci nei pressi del concepimento o all’inizio della gravidanza possono aumentare il rischio di aborto spontaneo e problemi nello sviluppo del feto.

Raffreddori e allergie

Poche donne attraversano i nove mesi senza sintomi di raffreddore o allergia. Il modo più sicuro per curarli è quello di provare i rimedi non farmacologici: riposo, bere molti liquidi, soprattutto quelli caldi, uso di uno spray nasale salino per contribuire ad alleviare l’irritazione del naso. La buona notizia è che se un raffreddore può renderti infelice, non pone rischi particolari durante la gravidanza. L’influenza, invece, può essere più grave nelle donne incinta perchè a volte può sfociare in polmonite.
Se i sintomi del raffreddore o dell’ allergia interferiscono con la capacità di mangiare o dormire, il medico può consigliarvi un farmaco, soprattutto se hai superato il primo trimestre.

Molti medici ritengono l’antistaminico clorfeniramina la scelta più sicura, in quanto è stato utilizzato per molti anni da donne in gravidanza e non ha provocato danni alla nascita. Purtroppo, poco si sa su altri tipi di antistaminici come loratadina (che si trova nel Claritin), quindi è consigliabile evitarli.
Se avete bisogno di un decongestionante, il medico può suggerire uno spray nasale contenente ossimetazolina, (come Afrin o Dristan Long Lasting), perché solo una piccola quantità del farmaco viene assorbita nel vostro organismo. Pr alleviare la tosse, i medici raccomandano spesso un suppressant chiamato destrometorfano (che si trova nel Robitussin e Vicks Formula 44). Tuttavia, è consigliabile evitare i prodotti per la tosse che contengono iodio, che possono potenzialmente causare problemi alla tiroide life-threatening nel feto, così come quelli che contengono alti livelli di alcool.

Disagi digestivi

Bruciore di stomaco, costipazione e emorroidi sono tra i disturbi più comuni della gravidanza. Per fortuna, ci sono diverse soluzioni che si possono utilizzare per evitare questi problemi.

Per scongiurare il bruciore di stomaco, bisogna evitare di mangiare pasti abbondanti, soprattutto di sera e optare invece per quelli più leggeri e più frequenti. Si dovrebbero anche evitare gli alimenti troppo elaborati, fritti o piccanti, che spesso scatenano irritazione dello stomaco. Dormire su un piano inclinato può, inoltre anche impedire che il contenuto dello stomaco passi nel vostro esofago, provocando forti bruciori.
Se i sintomi persistono, il medico può consigliare un antiacido sicuro, come carbonato di calcio (Tums). Ma se è necessario qualcosa di più specifico, il medico può suggerire il sucralfato, comunemente noto come Carafate, un farmaco che ricopre e protegge il rivestimento dello stomaco.
Per evitare la costipazione e le emorroidi che spesso sopraggiungono, bere molta acqua e mangiare alimenti ricchi di fibra. l’esercizio fisico, previa approvazione del medico, può anche contribuire a tenere a bada la costipazione. Se il problema persiste, il medico può consigliarvi un lassativo di massa-fibra, come Metamucil o Fiberall.

Tuttavia, si dovrebbero evitare lassativi stimolanti, come olio di ricino, che può innescare contrazioni. Nel trattamento delle emorroidi, bisogna usare prodotti che contengono glicerina o nocciola della strega, ma evitare l’ idrocortisone, che ha dimostrato di non essere completamente sicuro perchè viene assorbito dal vostro sistema.

Leggi anche: Come affrontare l’ansia e la depressione in gravidanza

Farmaci prescrivibili

Se il medico vi prescrive un farmaco durante la gravidanza, stati certi che probabilmente la scelta pone molti meno rischi rispetto agli effetti di una malattia o un infezione non curata. Ad esempio, gli antibiotici come la penicillina sono prescritti frequentemente durante la gravidanza per trattare una varietà di infezioni batteriche. Mentre la maggior parte di questi farmaci sono considerati sicuri per la madre e per il bambino, ci sono alcune eccezioni. L’estolate antibiotico eritromicina può influenzare la funzione epatica di una donna incinta, mentre un più recente gruppo di farmaci chiamati fluoquinolones può danneggiare le ossa e la cartilagine del bambino in via di sviluppo.

Tetraciclina, un altro antibiotico comunemente usato, non è raccomandato dopo il quarto mese di gravidanza perché potrebbe macchiare i denti di latte e quelli permanenti del vostro bambino.
Fortunatamente molte mamme in attesa oggi possono tranquillamente affrontare problemi cronici di salute utilizzando alcuni farmaci. l’alta pressione sanguigna può essere trattata con metildopa o altri farmaci. Ma è meglio evitare un gruppo di farmaci chiamati ACE-inibitori, comunemente utilizzati per trattare la pressione alta. Questi farmaci possono danneggiare i reni fetali dopo il primo trimestre. Mentre la maggior parte dei farmaci per l’asma sono considerati sicuri, (compresi gli steroidi inalati e broncodilatatore spray contenente solfato di Terbutalina o salbutamolo), si sa di meno, invece, sugli spray contenenti salmeterolo, quindi consultare il proprio medico prima dell’uso.
Studi recenti dimostrano, inoltre, che i farmaci più comunemente prescritti per la depressione (ad esempio inibitori della formazione di serotonina, fluoxetina [Prozac]) non sono associati a un aumentato rischio di sviluppare danni alla nascita o complicanze durante la gravidanza. I neonati esposti a questi farmaci verso la fine della gravidanza possono essere più nervosi del solito durante i primi giorni dopo la nascita, ma sembrano svilupparsi normalmente nei giorni successivi.
Mentre è bene evitare farmaci inutili durante la gravidanza, dall’altra parte non devi soffrire per proteggere il bambino. Finché si seguono i consigli del medico, è possibile ottenere il sollievo necessario senza rischi inutili per te e per il tuo piccolo.
Dr.Schwarz, consulente ostetrico per il March of Dimes, è stato Presidente dell’American College of Obstetricians and Gynecologists; Vice Presidente per i servizi clinici, dipartimento di ostetricia e ginecologia, Maimonides Medical Center; Emerito Distinguished Service Professor di ostetricia e ginecologia, SUNY Downstate Medical Center, entrambi a Brooklyn.

Leggi anche: Cibi da evitare in gravidanza

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • ginger-sickness-125104224-resizedZenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...
Foppapedretti Lettino Lucy
179 €
255 € -30 %
Compra ora
LISCIANI GIOCHI Mio Phone 5" 3g+robot Se Bianco
149.99 €
159.99 € -6 %
Compra ora