Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Il profumo del neonato ha un forte ascendente sulle mamme

Profumo neonato

Il profumo del neonato crea dipendenza nelle mamme: ecco svelato il motivo

A tutte le mamme piace il profumo dei propri bebè e adorano respirare profondamente il sapore della pelle dei loro piccoli. L’odore del neonato è una vera e propria medicina per le mamme. A riguardo ci sono varie spiegazioni scientifiche.

Perché il profumo del neonato crea dipendenza sulle mamme?

Alzi la mano quale mamma non ha impresso nella mente l’odore inconfondibile e delicato del proprio figlio nelle prime settimane di vita! “Il profumo più buono di tutta la nostra vita!” cosi lo definiscono le mamme. Un profumo buono, dolce e piacevole che crea una sorta di dipendenza generando felicità senza un vero e proprio motivo dietro. Ma se dietro ogni cosa c’è sempre una spiegazione scientifica, anche qui gli studi ci hanno fornito una spiegazione a riguardo. Il profumo del neonato, pur non essendoci verità circa la composizione precisa del suo odore, è stato riscontrato che è influenzato dalle molecole contenute nel liquido amniotico e nella membrana protettiva biancastra che protegge la pelle del feto, chiamata vernice caseosa. Queste molecole, mischiate tra di loro, caratterizzano la profumazione del neonato che perdura per alcune settimane prima di andare via.

L’odore del bebè e gli effetti sulla mamma

Perché l’odore del neonato ha un forte ascendente sulle mamme? Le ricerche effettuate arrivano a dare una risposta in merito.

L’odore del neonato stimola il circuito nervoso del piacere della mamma e attiva l’ormone della ricompensa, la dopamina, ovvero quell’ormone che ci dà gratificazione nel momento in cui soddisfiamo un qualsiasi desiderio come il bere o il mangiare. Sulla rivista “Frontiers in Psychology” è stato pubblicato uno studio che ha preso in esame 30 donne (15neomamme e 15 non ancora madri) delle quali è stata studiata l’attività celebrale. A tutte è stato somministrato l’odore di neonato prelevato da alcuni pigiamini. Nei risultati è emerso che le madri avevano una reazione più forte rispetto alle non madri, anche se quest’ultime hanno percepito tale odore come lievemente gradevole. Ulteriore cosa dimostrata è come l’attivazione del circuito nervoso del piacere, stimolata dall’odore del neonato, possa aiutare l’istinto materno della mamma.

“Io, ripensando a mio figlio neonato, ancora ricordo quante ore passavo ad annusarlo, mi sembrava così buono, così surreale, mi chiedevo come fosse possibile per un esserino così piccolo profumare talmente tanto di buono.

Più lo annusavo e più avrei continuato a farlo, non ne ero mai sazia. Ora mi è chiara la ragione… ero praticamente drogata. Il profumo del neonato credo sia la droga più naturale e meravigliosa” è quello che ha detto una mamma.

© Riproduzione riservata
Leggi anche