Preservativi: tutto ciò che devi sapere

Lo strumento migliore per prevenire il rischio di HIV. Ecco tutti i dettagli.

I preservativi sono una sottile guaina fatta di lattice (gomma), poliuretano (un tipo di plastica) o membrana animale che si inserisce sul pene eretto. Il preservativo è un metodo contraccettivo di “barriera”. Previene la gravidanza intrappolando lo sperma e impedendogli di entrare nella vagina.

I preservativi in lattice riducono anche sostanzialmente il rischio di trasmissione dell’HIV e di un certo numero di altre infezioni sessualmente trasmissibili.

Quanto sono affidabili i preservativi per la contraccezione?

Se usati in modo coerente e corretto, i preservativi sono efficaci al 98% circa. Questo significa che circa 2 coppie su 100 che usano correttamente il preservativo ogni volta che hanno rapporti sessuali avranno una gravidanza nel corso di un anno.

Nel mondo reale, circa il 18% delle coppie che si affidano al preservativo per la contraccezione finiscono per avere una gravidanza nel primo anno, soprattutto perché non lo usano ogni volta che fanno sesso o non lo usano correttamente.

Alcune donne usano uno spermicida quando fanno sesso con un partner che indossa un preservativo, nel caso in cui il preservativo si rompa, perda o scivoli via. Lo spermicida non è raccomandato, tuttavia, se sei a rischio di infezioni sessualmente trasmissibili.

Lo spermicida può causare irritazione, che può aumentare il rischio di trasmissione di una MST. Per la migliore protezione sia contro le MST che contro le gravidanze indesiderate, considera l’uso del preservativo insieme a un metodo contraccettivo altamente efficace come la pillola.

Se ti affidi ai preservativi per il controllo delle nascite, è una buona idea avere a portata di mano le pillole per la contraccezione d’emergenza, così sarai pronta se il preservativo scivola o si rompe. Prima prendi queste pillole dopo il sesso non protetto, più è probabile che siano efficaci.

Quanto proteggono i preservativi dalle infezioni sessualmente trasmissibili?

I preservativi in lattice sono la barriera più efficace contro la trasmissione sessuale dell’HIV. Usare i preservativi in lattice in modo corretto e costante riduce sostanzialmente il rischio di trasmettere questo virus. Aiutano anche a prevenire la diffusione della maggior parte delle altre MST, tra cui clamidia, gonorrea, epatite B, tricomoniasi, papillomavirus umano (HPV) e herpes genitale.

Tuttavia, il preservativo può scivolare o rompersi. Quindi, anche se usi il preservativo correttamente ogni volta che fai sesso, non elimina completamente il rischio di acquisire una malattia da un partner infetto. Inoltre, con alcune infezioni, come l’HPV o l’herpes, il tuo partner potrebbe avere una lesione o spargere il virus in aree che non sono coperte dal preservativo. I preservativi in poliuretano hanno dimostrato di essere una buona barriera contro l’infezione nei test di laboratorio, e la loro capacità di proteggere dalle infezioni può essere paragonabile ai preservativi in lattice. Tuttavia, siccome non sono stati usati così ampiamente come i preservativi in lattice, gli studi non hanno ancora stabilito se forniscono la stessa protezione contro l’HIV e altre MST.

Che tipo di preservativo dobbiamo usare?

Preservativi in lattice

Questi sono i preservativi da usare, a meno che tu o il tuo partner non siate sensibili o allergici al lattice. Sono il tipo di preservativo più usato, e riducono notevolmente il rischio di contrarre l’HIV e molte altre MST.

Preservativi in poliuretano

Se uno di voi due non tollera il lattice, potete usare preservativi in poliuretano. Potrebbero proteggere dalle infezioni come i preservativi in lattice, ma non è stato dimostrato con certezza. A differenza dei preservativi in lattice, quelli in poliuretano possono essere usati con qualsiasi tipo di lubrificante e resistono meglio al calore e all’umidità durante la conservazione. Sono anche più sottili e conducono meglio il calore, quindi possono permettere una maggiore sensibilità.

In alcuni studi, i preservativi in poliuretano tuttavia tendono a rompersi più spesso. Sono anche più costosi e più difficili da trovare di quelli in lattice.

Preservativi a membrana animale

Questi sono a volte chiamati “pelli” e sono solitamente fatti di intestino di pecora. A differenza del lattice e del poliuretano, le membrane naturali contengono piccoli pori che possono lasciar passare i virus, compresi HIV, epatite B e herpes.

Sono raccomandati solo se hai una relazione monogama (tu e il tuo partner fate sesso solo tra di voi) e non sei a rischio di MST.

Preservativi trattati con nonoxynol-9 (N-9)

Non comprare preservativi trattati con uno spermicida chiamato nonoxynol-9 (N-9). Costano di più e hanno una durata di conservazione più breve, e non ci sono prove che offrano una protezione extra contro la gravidanza. Inoltre, l’uso frequente di nonoxynol-9 può causare irritazioni genitali che potrebbero renderti più suscettibile all’HIV e ad altre MST. Le donne i cui partner usano preservativi con N-9 possono anche avere maggiori probabilità di contrarre infezioni del tratto urinario.

Naturalmente, è sempre meglio usare un preservativo con N-9 che fare sesso non protetto.

Preservativi dettagli

Comfort

Sperimenta diverse marche finché non ne trovi una che vada bene per te e per il tuo partner. Il lattice può allungarsi molto, e qualsiasi preservativo standard dovrebbe adattarsi alla maggior parte degli uomini. Detto questo, alcuni uomini si adattano meglio con una misura più grande o più piccola. Anche la forma può influire su come si adatta un preservativo. Alcuni hanno un lato dritto e altri sono affusolati.

I preservativi sono anche disponibili in una varietà di colori, sapori e consistenze.

Come faccio a sapere se sono allergico/a al lattice?

Alcune persone, tra meno dell’1% e il 6% della popolazione, sono allergiche al lattice. I sintomi variano e vanno da una lieve sensibilità cutanea a una grave reazione allergica. Alcuni segni da tenere d’occhio:

  • I tuoi genitali diventano pruriginosi, rossi o gonfi dopo aver fatto sesso con un preservativo di lattice o dopo un esame vaginale fatto con guanti di lattice.
  • Le tue mani sono irritate dopo aver usato guanti di gomma.
  • Le tue labbra prudono o si gonfiano dopo aver gonfiato un palloncino o dopo un esame dentistico.

I sintomi di una reazione allergica possono anche includere orticaria, occhi o naso rossi o che prudono, congestione nasale, gonfiore e affanno. In rari casi, una reazione allergica provoca una condizione pericolosa per la vita chiamata shock anafilattico, che richiede un trattamento medico immediato. I sintomi possono includere difficoltà di respirazione, gonfiore della gola, della lingua, delle labbra, del naso e degli occhi. Sono inclusi anche crampi addominali, vomito e diarrea, orticaria, pelle arrossata, vertigini, confusione e perdita di coscienza.

Poiché le allergie tendono a peggiorare con l’esposizione ripetuta, le persone che sono frequentemente esposte al lattice – come gli operatori sanitari – hanno maggiori probabilità di diventare allergici al lattice. Inoltre le persone che sono allergiche ad alcuni alimenti, tra cui banane, avocado, kiwi e castagne, hanno anche più probabilità di avere un’allergia al lattice. Se sospetti di essere allergico al lattice, parla con il tuo medico in modo da poterlo scoprire con certezza.

Prenderà un’anamnesi dettagliata e potrebbe farti dei test per capire cosa sta succedendo. Se sei davvero allergico al lattice, dovrai evitare l’esposizione ad esso in futuro. Nel frattempo, passa ai preservativi in poliuretano. Se continui a notare irritazioni dopo aver cambiato, i tuoi sintomi potrebbero essere causati da qualcosa nel tuo lubrificante o, più comunemente, in uno spermicida vaginale (se ne stai usando uno).

Come si usano i preservativi?

Trova un preservativo che sia comodo e tieni una buona scorta di quel tipo di preservativo insieme a molto lubrificante a base di acqua o silicone. Non usare preservativi che hanno superato la data di scadenza. Se non stai usando un’altra forma di contraccezione con il preservativo, è una buona idea avere dello spermicida vaginale e della contraccezione d’emergenza a portata di mano in modo da poterli usare subito se il preservativo si rompe.

Non usare un preservativo femminile quando il tuo partner indossa un preservativo maschile: i preservativi possono aderire l’uno all’altro e causare lo slittamento o la rottura di uno o entrambi. Metti il preservativo una volta che il pene è eretto ma prima che entri in contatto con la vagina. Per evitare di trasmettere un’infezione sessualmente trasmissibile, assicurati che il preservativo sia indossato prima che il pene tocchi la bocca o i genitali della donna.

Fai attenzione a non strappare il preservativo mentre lo apri. Non usarlo se sembra danneggiato in qualche modo. Con un pene non circonciso, il prepuzio deve essere tirato indietro prima di mettere il preservativo. Metti il preservativo sulla testa del pene con l’anello arrotolato all’esterno, lasciando un piccolo spazio sulla punta per contenere lo sperma. Alcuni preservativi hanno una punta affusolata o “serbatoio” per questo scopo.

Premi delicatamente la punta per espellere tutta l’aria mentre srotoli il preservativo su tutto il pene. Se non si srotola facilmente, è possibile che sia al rovescio. In tal caso, dovrai ricominciare con un altro preservativo. Una volta indossato, spalmalo con un lubrificante a base di acqua o silicone per aiutare a prevenire strappi e lacerazioni e per renderlo più confortevole. Anche se il preservativo è prelubrificato, potresti voler aggiungere il tuo lubrificante.

Dopo l’eiaculazione, l’uomo dovrebbe uscire immediatamente, prima che il pene perda l’erezione, tenendo il bordo del preservativo saldamente contro la base del pene mentre lo estrae. Srotola lentamente il preservativo, controlla che non ci siano buchi o strappi evidenti e gettalo nella spazzatura. Non gettare il preservativo nel water, potrebbe intasare le tubature.

come usare i preservativi

Come si evita che il preservativo si rompa?

La conservazione corretta è importante. Conserva i preservativi in un luogo fresco e asciutto. Ogni preservativo viene controllato per i difetti prima di essere confezionato, ma il calore, l’umidità e la luce del sole possono indebolire il lattice. Non tenerli nel portafoglio, nel vano portaoggetti o in bagno per più di un breve periodo.

Non usare mai un preservativo se la data di scadenza è passata, se la confezione non ha l’aspetto giusto o se il preservativo stesso è scolorito, appiccicoso o fragile. Ecco altre linee guida per aiutare a prevenire gli strappi durante il sesso:

  • Non usare mai un preservativo più di una volta. Non usare nessun preservativo che sia stato precedentemente aperto o srotolato anche solo un po’.
  • Assicurati che ci sia spazio nella punta per lo sperma e che tu abbia spremuto tutta l’aria.
  • Tieni tutto ben lubrificato, ma usa solo lubrificanti a base di acqua o silicone con i preservativi in lattice. I lubrificanti a base di olio, come gelatina di petrolio, olio per bambini, olio minerale, lozione per il corpo, crema fredda od olio vegetale, possono indebolire il lattice quasi istantaneamente e causarne la rottura. Anche alimenti come la panna montata contengono olio e possono danneggiare un preservativo.
  • Anche le creme e le supposte vaginali usate per le infezioni da lievito, le creme e le supposte di estrogeni e i farmaci per le emorroidi possono danneggiare un preservativo in lattice, perché di solito contengono un ingrediente a base di olio. Se stai usando uno di questi farmaci, passa a preservativi in poliuretano, usa un altro metodo di controllo delle nascite o non fare sesso.

Cosa fare se si rompe o scivola?

Se un preservativo si rompe o scivola, la gravidanza e la trasmissione di una MST sono entrambe possibili.

Prevenire la gravidanza

L’unico modo per ridurre significativamente le possibilità di rimanere incinta è usare la contraccezione d’emergenza. Prima la usi, più è probabile che sia efficace.

Prevenire l’infezione

Se l’infezione è una preoccupazione, entrambi i partner dovrebbero lavare i loro genitali esterni – pene, vulva, ano e area circostante – con acqua e sapone. Non fare la doccia: non aiuterà a prevenire la gravidanza o l’infezione e potrebbe peggiorare le cose. Se c’è la possibilità che tu abbia contratto una MST, prendi un appuntamento con il tuo medico o vai in una clinica per fare il test.

I preservativi hanno effetti collaterali?

Alcune persone sono allergiche o sensibili al lattice o alle sostanze chimiche utilizzate nel processo di produzione dei preservativi o a vari lubrificanti. Alcuni uomini e donne trovano che i preservativi riducono la sensibilità o il piacere, e alcuni uomini si lamentano che i preservativi interferiscono con la loro capacità di mantenere l’erezione. D’altra parte, alcuni uomini trovano che la sensibilità ridotta li aiuta ad evitare l’eiaculazione precoce e possono mantenere l’erezione più a lungo.

Dove posso trovare i preservativi?

I preservativi sono facilmente disponibili nelle farmacie e nei supermercati, oltre che online. I preservativi in lattice costano circa un euro l’uno, o meno se si comprano all’ingrosso.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come proteggere la famiglia al meglio: i vantaggi dell’assicurazione medica

È normale sentire la mancanza della libertà che avevo prima di diventare madre?

Leggi anche
  • Zoomarine orari 2020Zoomarine: tutti gli orari dell’estate 2020

    Zoomarine è uno dei parchi acquatici più amati d’Italia ed è finalmente pronto per riaprire i battenti dopo la quarantena: quali sono gli orari del 2020?

  • Zoomarine biglietti prezzi orariZoomarine: biglietti, prezzi e orari del parco

    Zoomarine è la scelta perfetta per tutte le famiglie che vogliono divertirsi insieme: ma come e dove informarsi in merito a biglietti, prezzi e orari?

  • Loading...
  • Zoomarine Orari NavetteZoomarine Orari Navette
  • Zoomarine Orari AttrazioneZoomarine Orari Attrazione
  • zone erogene femminiliZone erogene femminili
Contents.media