Notizie.it logo

Posso bere succo di ananas durante la gravidanza?

succo di ananas durante la gravidanza

La tua prima gravidanza può essere un’esperienza eccitante e terrificante. Ci sono così tante informazioni contrastanti su cosa mangiare e non mangiare che bastano per far girare la testa. Rappresenta un evento davvero speciale per ogni mamma, che deve prestare particolarmente attenzione all’alimentazione, alla salute, alle nuove abitudini per una crescita sana ed equilibrata del bambino.

L’ananas è un frutto dalle mille proprietà che appartiene alla famiglia delle Bromeliacee, è originario del Sud America. Questo frutto è composto dal 90% d’acqua ed è presente sul mercato tutto l’anno, ma il periodo migliore va da giugno a dicembre. Questo frutto ha molteplici proprietà benefiche tra le quali, aiuta a tenere sotto controllo la ritenzione idrica, contrasta l’insorgenza delle rughe, aiuta a regolare i livelli di zucchero nel sangue, idrata la pelle, combatte la cellulite, contrasta la stitichezza, previene le emorroidi, riduce i sintomi della prostatite, aiuta a ridurre i sintomi di colite e di gastrite.

L’ananas contiene principalmente:

  • Bromelina
  • Proteine
  • Lipidi
  • Glucidi
  • Vitamine: A, B, B2, B6, PP, E, K e C
  • Calcio
  • Magnesio
  • Fosforo
  • Potassio

Coltivazione

L’ananas viene coltivato in tutti i paesi tropicali per l’esportazione dei frutti.

Viene prodotto principalmente in Costa Rica, Costa d’Avorio e Kenya. Sono pochi gli amatori che in Italia coltivano questa pianta perchè richiede una serra temperato-calda per alcuni anni. Si possono fare però, in modo facile e semplice delle piante di appartamento asportando solo il ciuffo che si trova in cima al frutto; dopo averlo lasciato una decina di giorni all’aria in modo che il taglio si asciughi e non marcisca, mettetelo a radicare in sabbia per circa 1 mese, tenendo il terreno umido ma senza ristagno. Quando è ben radicato si pianta in un vaso di 15-20 cm di diametro con terriccio arenoso (2 parti di terriccio, 1 di sabbia, 1 di torba con terriccio di foglie) e si innaffia abbondantemente durante il periodo vegetativo, lasciando asciugare il terreno tra un’innaffiatura e l’altra.

Scegliere l’ananas

Come prima cosa evitare quei frutti che hanno la buccia con sfumature verdastre perchè sono sicuramente troppo acerbi, al contrario di quelli con la buccia marrone che sono troppo maturi.

Il colore ideale della buccia dell’ananas, deve essere nelle varie sfumature di arancione; il colore arancione assicura la freschezza del frutto.

Per ultimo, annusando l’ananas, dovremmo essere in grado di percepire tutto il suo profumo caratteristico.

Controindicazioni generali

L’eccessivo consumo di ananas o di sostanze che derivano da questo frutto è fortemente sconsigliabile per chi sta assumendo farmaci anticoagulanti; infatti anche l’ananas contiene sostanze anticoagulanti e queste si sommerebbero alle altre creando così probabilmente qualche complicazione.

Tutti i frutti vanno consumati quando sono pienamente maturi. In caso di allattamento, alle volte può capitare che il succo di un determinato frutto assunto dalla madre, può dare reazioni allergiche alla pelle del neonato.

Ricordiamo che i preparati derivati dall’ananas potrebbero non essere pienamente tollerati dalle persone affette da ulcera peptica.

L’equivoco

Si pensa che grandi quantità di succo di ananas possono stimolare le contrazioni per le donne. La verità è che l’ananas fresca contiene la bromelina, che alcuni pensano possa ammorbidire la cervice e portare al travaglio.

La verità

Il succo di ananas, che è pastorizzato, va bene.

Se avete domande, consultare il medico Ostetricia/Ginecologia.

Parte di una dieta sana

La bromelina ha proprietà anti- infiammatorie e può contribuire ad alleviare indigestione . Ananas , fresco o in scatola , è anche ricco di vitamina C , un antiossidante che aiuta il sistema immunitario .

Sollievo dalla Nausea

Il succo di ananas è pensato per alleviare la nausea.

L’ananas se mangiato ogni tanto, e per ogni tanto si intende anche una volta alla settimana in porzioni moderate (150-200 g) non dobbiamo preoccuparci delle possibili controindicazioni.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaLo zenzero è utile per combattere la nausea che di solito è una conseguenza della chemioterapia, dell’avvelenamento da ...
Littlelife Mini Trolley Tartaruga - LittleLife
79 €
Compra ora
Prozis CoreHR - Smartband con cardiofrequenzimetro
24.99 €
Compra ora