Notizie.it logo

Bambini e concerti: a che età si possono portare

Si possono portare i bambini ai concerti?

Se durante l'adolescenza, ed anche dopo, ci si può recare ad un concerto senza alcun problema, il dubbio sorge quando si diventa genitori. E' giusto portare i bambini ad un concerto e, se sì, a partire da quale età?

Andare ad un concerto della propria band o artista preferito è una di quelle esperienze che tutti hanno fatto almeno una volta nella vita e che consentono di vivere dei momenti spensierati grazie a cui si ha la possibilità di rilassarsi e scaricare la tensione della vita quotidiana. Tuttavia, quando si diventa genitori, la propria vita cambia radicalmente ed una tra le tante domande che ci si trova a porsi è se si possono portare i propri figli ad un concerto oppure se dovrebbe risultare preferibile affidarli alle cure di parenti, amici o di una babysitter.

Bambini ai concerti: quando portarli e qualche accortezza

Se durante l’adolescenza, ed anche dopo, ci si può recare ad un concerto senza alcun problema, il dubbio sorge quando si diventa genitori. E’ giusto portare i bambini ad un concerto e, se sì, a partire da quale età?

Relativamente al quando portare i bambini ad un concerto non esistono delle direttive univoche con riferimento all’età giusta.

Detto questo, bisogna però precisare come tutti gli esperti siano concordi nell’affermare che è decisamente sconsigliato portare un bambino ad un concerto nei suoi primi mesi di vita.

I fattori da tenere in conto sono diversi. Se è vero che alla notizia di un concerto i piccoli possano fare i salti di gioia, si tratta di un ambiente comunque stancante, che potrebbe metterli a dura prova.

Si deve mettere in conto, inoltre, la durata della loro attenzione in base al tipo di concerto al quale si andrà ad assistere. Se di fronte ad un loro beniamino potrebbero non manifestare cenni di cedimento, in presenza di un ambiente più formale, come un teatro, potrebbe risultare più difficoltoso, per loro, resistere per l’intera durata dell’evento senza fare i capricci.

Ovviamente partecipare ad un concerto rappresenta una sorta di tappa per l’avvicinamento dei piccoli al costruttivo mondo della musica. Sarebbe bene farli familiarizzare con i diversi generi spaziando dal pop alla musica classica, dal jazz al blues.

In via del tutto generale l’età consigliata è dai 10 anni in su, quando i piccoli non risentono troppo del tardo orario di chiusura del concerto e della “sosta forzata” all’interno di un ambiente così diverso dal solito, affollato e caotico. Un consiglio? Portate dietro dei tappini per le orecchie, per preservare la loro incolumità, specie se in prossimità delle casse.

Quali concerti scegliere?

I concerti più adatti ai bambini sono senz’altro quelli a loro dedicati. Ad esempio, può trattarsi di un evento dove si esibiscono artisti che cantano le canzoni dei cartoni animati. In questo caso, la loro attenzione avrà senz’altro una maggiore durata.

I bambini non hanno limiti e, in questo tipo di eventi, potrete ammirarli in tutta la loro espressione creativa, tra balli e canti e grande divertimento.

Se invece decidete di portare vostro figlio con voi ad un concerto per adulti, gli esperti consigliano di considerare alcuni fattori. Da prediligere gli eventi in luoghi non troppo ampi, come ad esempio un teatro. Il bambino, in questo tipo di concerto, potrà sedersi, voi potrete controllarlo agevolmente e, in casi estremi, sarà più facile abbandonare l’evento.

Un occhio di riguardo anche al tipo di concerto. A livello di ciò che viene trasmesso al bambino, un concerto metal rock sarà senz’altro più fastidioso di un evento di musica leggera. Come premesso, infatti, è anche una questione di decibel.

Come comportarsi durante i concerti

I bambini ai concerti hanno bisogno di grande attenzione.

Ciò non significa che, come genitori, non dobbiate godervi l’evento. Ma sarà importante coinvolgere il bambino e, soprattutto, capire gli eventuali cenni di disagio. Un’accortezza importante, ad esempio, può essere quella di assicurarsi che il bambino sia andato in bagno poco prima dell’evento.

Per i concerti all’aperto sovraffollati, cercate di stare attenti anche agli eventuali oggetti con cui il bambino può venire a contatto. Le difese immunitarie, durante l’infanzia, sono più basse. Inoltre, durante i concerti, le persone vicine possono fumare o bere da bottiglie di vetro, se l’ingresso è libero.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.