La pillola anticoncezionale: tutto ciò che devi sapere

Tutti i dettagli essenziali sul metodo contraccettivo più diffuso.

La pillola anticoncezionale combinata, comunemente nota come pillola, è un contraccettivo orale che contiene forme sintetiche di due ormoni: estrogeni e progesterone. Il progesterone sintetico è noto come progestinico. La pillola va presa ogni giorno per 21 giorni, sospendendola per i successivi 7 giorni.

Durante quest’ultima settimana i tuoi livelli ormonali si abbassano, causandoti le mestruazioni. Quando hai completato il ciclo di 28 giorni, inizi un nuovo pacchetto di pillole il giorno successivo.

C’è anche una pillola anticoncezionale di solo progestinico, conosciuta come mini-pillola. È leggermente meno efficace della pillola combinata, ma può essere una buona alternativa per le donne che vogliono usare un contraccettivo orale ma che stanno allattando o non possono prendere estrogeni per qualche altro motivo.

Come fa la pillola anticoncezionale a prevenire la gravidanza?

Quando la pillola viene presa come indicato, gli estrogeni e i progestinici lavorano insieme per prevenire la gravidanza principalmente sopprimendo l’ovulazione. Questo significa che impediscono alle tue ovaie di rilasciare ovuli. Il progestinico nella pillola ha anche altri effetti contraccettivi. Ispessisce il tuo muco cervicale, rendendo difficile per gli spermatozoi passare attraverso la cervice e nelle tube di Falloppio per fecondare un ovulo, se viene rilasciato.

I cambiamenti nel tuo muco possono anche rendere più difficile per gli spermatozoi penetrare il duro rivestimento esterno di un ovulo. Infine, il progestinico assottiglia il rivestimento dell’utero, rendendo meno probabile l’impianto di un ovulo se questo viene fecondato.

Posso usare la pillola se sto allattando?

Forse, ma non subito. Che tu stia allattando o meno, dovrai aspettare 6 settimane dopo l’arrivo del tuo bambino per iniziare a prendere la pillola o qualsiasi altro contraccettivo a base di estrogeni, come il cerotto o l’anello. Questo perché il rischio di coaguli di sangue da questi metodi è più alto subito dopo la nascita. Dopo 6 settimane, se l’allattamento sta andando bene, puoi prendere la pillola. Se non stai producendo tanto latte quanto vorresti, o se il tuo bambino sta avendo problemi ad allattare, tuttavia, la pillola potrebbe non essere una buona scelta per te, perché potrebbe ridurre un po’ la quantità di latte che produci.

Quanto è efficace la pillola?

Se presa correttamente e coerentemente, la pillola è stimata essere circa il 97% efficace nel prevenire la gravidanza. Questo significa che solo tre donne su 100 che prendono la pillola correttamente rimarranno incinte nel primo anno. Se non la prendi esattamente come prescritto, la probabilità che tu rimanga incinta è molto più alta. Più errori fai, più alto è il rischio. Quindi, mentre la pillola è uno dei metodi più affidabili per le donne che seguono le istruzioni alla lettera, non è il metodo migliore per tutti.

Se pensi di avere problemi a prendere la pillola correttamente, considera di usare un altro metodo, come lo IUD, l’impianto, il cerotto, l’anello o l’iniezione anticoncezionale, dato che sono tutti molto efficaci. Anche se la pillola è un eccellente metodo contraccettivo, non offre alcuna protezione contro le infezioni sessualmente trasmissibili (STI). Quindi, se sei a rischio di MST, dovrai usare anche i preservativi.

Cosa devo fare se decido di voler rimanere di nuovo incinta?

Tutto quello che devi fare per invertire gli effetti della pillola è smettere di usarla. Non devi finire il tuo pacchetto di pillole a meno che tu non lo voglia. Che tu finisca le pillole o no, è molto probabile che tu abbia le mestruazioni entro pochi giorni dopo aver smesso. Per molte donne, la fertilità ritorna non appena smettono di prendere la pillola, ma alcune possono impiegare un mese per ricominciare a ovulare.

Alcuni medici raccomandano di usare un metodo contraccettivo di barriera, come il preservativo, e di aspettare fino a quando non avrai un paio di cicli normali prima di provare a concepire, perché questo può aiutarti a stabilire una data di scadenza più precisa. Altri ti daranno il via libera per iniziare a provare subito, se lo desideri. Se rimani incinta prima che le tue mestruazioni diventino di nuovo regolari, non preoccuparti – puoi fare un’ecografia precoce per datare la tua gravidanza.

Dovrai anche iniziare a prendere l’acido folico o una vitamina prenatale almeno un mese prima di iniziare a provare per aiutare a prevenire alcuni difetti di nascita. Questo significa iniziare mentre stai ancora prendendo la pillola.

pillola anticoncezionale dettagli

Ci sono diversi tipi di pillole combinate?

Più di 30 marche diverse di pillole combinate sono sul mercato e variano nel costo, nei dosaggi e nei tipi di estrogeni e progestinici. La tua prescrizione arriverà in un pacchetto di 28 pillole (o più, se ottieni più di un ciclo). In alcuni casi, 21 di queste sono pillole “attive” e le altre sette sono senza ormoni. Altri blister contengono 24 pillole “attive” e le altre quattro sono senza ormoni.

In alcune marche, ogni pillola attiva contiene la stessa quantità di ormoni. In altre, la quantità varia a seconda del punto in cui ti trovi nel tuo ciclo. Per le donne che preferiscono avere il ciclo meno spesso, c’è un’altra opzione: le pillole combinate a ciclo esteso. Alcune versioni sono disponibili in un pacchetto di 91 pillole – cioè 84 pillole attive seguite da sette pillole inattive. Quindi prendi le pillole attive per 12 settimane di fila e poi quelle inattive per una settimana, durante la quale avrai il tuo ciclo.

Le pillole anticoncezionali sono abbastanza piccole, ma se hai problemi a deglutire, chiedi una pillola masticabile. Se usi questa pillola masticabile, assicurati di bere un bicchiere d’acqua pieno subito dopo, in modo che l’intera dose raggiunga il tuo stomaco. Non masticare mai una pillola anticoncezionale che deve essere ingoiata.

Come posso ottenere la pillola?

Se sei una candidata appropriata per la pillola, quindi non hai rischi di salute che rendono l’assunzione della pillola poco, il tuo medico può prescrivertela. Se stai pagando di tasca tua, puoi aspettarti di spendere tra i 16 e i 45 euro al mese, a seconda della marca e di dove la compri.

Quando posso iniziare a prendere la pillola?

Dovrai aspettare sei settimane dopo il parto prima di iniziare a prendere la pillola. Questo perché durante le prime settimane dopo il parto hai un rischio particolarmente alto di coaguli di sangue, e gli estrogeni nelle pillole combinate rendono questo rischio ancora più alto. Sii consapevole che se non stai allattando al seno potresti ovulare entro un mese dal parto, quindi dovrai astenerti dal sesso o usare un altro metodo contraccettivo durante questo periodo, come i preservativi.

Devi anche assicurarti di non essere già incinta quando inizi a prendere la pillola. Un modo per saperlo con certezza è iniziare a prenderla quando hai le mestruazioni, che di solito riprendono entro otto settimane dal parto se non stai allattando. Non devi aspettarle se sei stata astinente o hai usato costantemente un’altra forma di contraccezione da quando hai partorito. Tuttavia, dovrai usare una contraccezione di riserva per i primi sette giorni di pillola.

Se hai già le mestruazioni, puoi essere sicura di non essere incinta se prendi la prima pillola entro sei giorni dall’inizio delle mestruazioni. Ci sono due modi per farlo. Un’opzione, conosciuta come “day 1 start” o “first-day start”, è quella di prendere la prima pillola durante le prime 24 ore del tuo ciclo. Con questo metodo, sarai protetta dal primo giorno in cui inizierai a prendere la pillola e non avrai bisogno di usare alcun contraccettivo di riserva.

Un’altra opzione è il metodo “Sunday start”: prendi la prima pillola attiva della tua confezione iniziale la domenica dopo l’inizio delle mestruazioni, anche se hai ancora le mestruazioni. Per esempio, se hai le mestruazioni il lunedì, inizi la confezione sei giorni dopo, la domenica. Oppure, se le mestruazioni iniziano di venerdì, inizi la pillola due giorni dopo. Questo metodo non offre una protezione immediata, quindi dovrai usare un metodo di riserva (come il preservativo) se fai sesso durante i primi sette giorni di pillola.

pillola anticoncezionale come prenderla

Come si prende esattamente la pillola?

Se hai una confezione da 28 pillole, prendi una pillola attiva ogni giorno per 21 giorni e poi una pillola fittizia – per mantenere l’abitudine – per i prossimi sette giorni e inizia la nuova confezione subito dopo. Con un pacchetto da 21 pillole, prendi una pillola ormonale ogni giorno per 21 giorni e poi nulla per i successivi sette. In entrambi i casi, se inizi il tuo blister la domenica, prendi una pillola attiva ogni giorno per 21 giorni, poi pillole fittizie o nessuna pillola per i sette giorni successivi. Poi inizi il blister successivo la domenica, esattamente quattro settimane da quando hai iniziato il blister precedente. Se hai preso le tue pillole esattamente come indicato, sarai protetta anche durante la settimana senza ormoni e non avrai bisogno di usare altri contraccettivi in quel periodo.

È importante non perdere nessuna pillola attiva. Anche se non hai rapporti sessuali molto spesso, devi comunque prendere una pillola al giorno, altrimenti non sarai protetta quando fai sesso. Prendi le pillole nell’ordine in cui sono nella confezione. Con alcune marche, questo è cruciale perché diverse pillole attive hanno diverse quantità di ormoni, ma è una buona idea in ogni caso perché ti aiuta a tenere traccia di dove sei. Continua a prendere le tue pillole anche se hai spotting o sanguinamento mentre stai prendendo le pillole attive. Inoltre, cerca di prendere le pillole più o meno alla stessa ora ogni giorno. Un modo semplice per ricordarsene è tenere la confezione della pillola proprio accanto allo spazzolino da denti e prendere la pillola quando ci si lava i denti ogni mattina.

Puoi comunque iniziare una nuova confezione subito dopo aver finito l’ultima pillola attiva, o in qualsiasi giorno della settimana successiva, se vuoi essere sicura di non avere il prossimo ciclo durante una fuga romantica programmata. Se ti piace l’idea di avere meno cicli, parla con il tuo medico su come farlo con le tue attuali pillole o chiedi una prescrizione per una pillola a ciclo esteso.

Cosa succede se dimentico di prendere una pillola?

Il tuo rischio di rimanere incinta dopo aver saltato le pillole combinate dipende da quante pillole hai saltato di fila, da quante ne hai saltate prima nella confezione e dal punto in cui ti trovi nel tuo ciclo. Controlla le istruzioni che ti vengono date con le tue pillole o qualsiasi istruzione che il tuo curante può averti dato per consigli specifici.

Ecco alcune linee guida per proteggerti:

Se dimentichi di iniziare una nuova confezione in tempo, inizia a prendere le pillole non appena ti ricordi e usa un metodo di riserva, come i preservativi, per i primi sette giorni.

Se salti una sola pillola anticoncezionale attiva, prendila appena te ne ricordi, poi prendi la prossima alla tua ora abituale. Questo significa che potrebbe essere necessario prendere due pillole nello stesso giorno o anche alla stessa ora. In questo caso, usate un metodo di riserva per i prossimi sette giorni.

Non devi fare nulla se non prendi nessuna delle pillole senza ormoni (solitamente bianche) durante la quarta settimana. Queste sono solo pillole segnaposto per ricordarti questa routine. Assicurati solo di iniziare il prossimo blister in tempo, non andando oltre i sette giorni senza prendere una pillola attiva.

Se hai iniziato un blister in ritardo o hai saltato una o più pillole (e hai avuto rapporti sessuali non protetti), l’uso della contraccezione di emergenza ridurrà il rischio di rimanere incinta. Infine, ricorda che non devi capire tutto questo da sola. Se ti senti confusa su cosa fare per le pillole mancanti, non esitare a chiamare il tuo ginecologo o la clinica che ti ha prescritto le pillole, e nel frattempo continua a prendere una pillola attiva ogni giorno e usa anche un contraccettivo di riserva.

Cosa succede se vomito o ho la diarrea dopo aver preso la pillola anticoncezionale?

Se vomiti più di due ore dopo aver preso la pillola anticoncezionale, dovresti stare bene. Nel caso dovesse succedere prima, prendi un’altra pillola attiva. Se vomiti ripetutamente e non riesci a mandar giù la pillola o hai la diarrea per più di 24 ore, segui le istruzioni riportate per le pillole mancate.

Infine, se continui a stare male, chiama il tuo curante per istruzioni specifiche, e nel frattempo continua a prendere le tue pillole. Se fai sesso mentre sei malata o durante i sette giorni successivi, usa un metodo di riserva. Mentre eri malata il tuo corpo potrebbe non aver assorbito abbastanza ormoni dalla pillola per prevenire la gravidanza.

pillola anticoncezionale cosa sapere

Cosa devo fare se non mi viene il ciclo durante l’ultima settimana del blister?

Di solito avrai il tuo ciclo due o tre giorni dopo aver preso l’ultima pillola anticoncezionale attiva. Le donne che prendono la pillola anticoncezionale spesso hanno cicli più brevi e più leggeri; alcune non hanno più di un giorno di scarse perdite di sangue. Altre occasionalmente saltano il loro ciclo del tutto. Se ciò accade a te, non farti prendere dal panico. È altamente improbabile che tu sia incinta. Puoi fare un test di gravidanza a casa per essere sicura e continuare a prendere le pillole come da programma.

Se ti mancano due cicli di fila con l’uso perfetto della pillola, o se ti manca un singolo ciclo quando non hai preso le pillole con costanza, fai un test di gravidanza per essere sicura di non essere incinta prima di iniziare il prossimo blister. Non farti prendere dal panico se hai preso alcune pillole prima di scoprire di essere incinta. Non ci sono prove che la pillola anticoncezionale possa danneggiare un bambino in via di sviluppo.

Ci sono dei farmaci che rendono la pillola anticoncezionale inefficace?

Alcuni farmaci e preparati a base di erbe possono influenzare il modo in cui la pillola anticoncezionale funziona, e viceversa. La pillola può rendere altri farmaci più o meno potenti. Quindi assicurati di dire a qualsiasi medico che stai assumendo contraccettivi orali. Informalo anche se prendi integratori a base di erbe. Le sostanze che sono note o fortemente sospettate di ridurre l’efficacia dei contraccettivi orali includono l’erba di San Giovanni (Hypericum perforatum), l’antibiotico rifampicina, un farmaco antifungino chiamato griseofulvina, barbiturici, alcuni farmaci per l’HIV e una serie di farmaci antiepilettici.

La maggior parte dei farmaci, compresi gli antibiotici di routine (come quelli che potresti prendere per un’infezione del tratto urinario, per esempio) non ridurranno l’efficacia della pillola. Se devi prendere un farmaco che interferisce con l’azione contraccettiva della pillola, e lo prenderai per molto tempo, parla con il tuo medico di altri metodi contraccettivi. Se lo prenderai solo per un breve periodo, puoi continuare a prendere la pillola ma dovrai usare una contraccezione di riserva allo stesso tempo e per sette giorni dopo che il farmaco è stato eliminato dal tuo corpo.

Poiché alcuni farmaci impiegano più tempo a lasciare il corpo, potrebbe essere necessario utilizzare un metodo di riserva per più di sette giorni dopo aver smesso di prenderlo. Chiedi al tuo medico di fiducia una guida specifica su qualsiasi prescrizione che ti è stata data.

È una buona idea fare una pausa dalla pillola ogni tanto?

Finché non si sviluppa un problema che richiede la sospensione della pillola anticoncezionale, non c’è una ragione medica per smettere o fare una pausa. A meno che tu non passi immediatamente a un altro metodo contraccettivo affidabile, rischi di rimanere incinta. Inoltre, quando ricominci a prendere la pillola, potresti ritrovarti ad avere fastidiosi effetti collaterali per i primi cicli.

Quali effetti collaterali ha la pillola anticoncezionale?

Le pillole di oggi causano meno effetti collaterali fastidiosi rispetto alle prime pillole combinate, che sono arrivate sul mercato negli anni ’60, perché contengono quantità molto minori di ormoni. Si può avere spotting o sanguinamento tra le mestruazioni, noto come sanguinamento di rottura. Questo è un effetto collaterale che tende a verificarsi più spesso con le nuove formulazioni a basso dosaggio. La buona notizia è che di solito va via dopo pochi cicli.

È importante continuare a prendere le tue pillole se hai un’emorragia da rottura. Prendere la pillola alla stessa ora ogni giorno può aiutare a ridurre il sanguinamento. Se l’emorragia da rottura non si ferma dopo pochi mesi, puoi chiedere al tuo medico di provare una marca diversa. Tieni traccia di quando hai delle perdite di sangue, perché può aiutare il tuo medico a scegliere una pillola diversa per te.

Alcune donne si sentono un po’ nauseate dopo aver preso le pillole. Se questo è un problema per te, prova a prenderle con i pasti o appena prima di andare a letto. Altre riportano seni gonfi o indolenziti, un maggiore appetito, piccoli cambiamenti di peso (aumento o perdita), gonfiore, un cambiamento nel desiderio sessuale o cambiamenti di umore. La maggior parte degli effetti collaterali va via entro tre mesi circa dall’inizio della pillola. A volte passare a una marca diversa aiuta.

Infine, alcune donne sviluppano cloasma – o aree di pelle scura, di solito sul viso – quando prendono le pillole combinate, anche se accade meno spesso ora che le pillole sono più basse in estrogeni. Puoi abbassare le tue possibilità di avere il cloasma mentre prendi la pillola proteggendo la tua pelle dal sole con protezione solare e vestiti. Il cloasma non è un rischio per la salute ma, se lo sviluppi, vorrai passare alla pillola anticoncezionale a base di soli progestinici o a un altro metodo contraccettivo che non contiene estrogeni. Questo perché potrebbe continuare a peggiorare se continui a prendere la pillola.

cosa sapere sulla pillola

Quali sintomi possono indicare un problema medico dovuto alla pillola anticoncezionale?

Chiama immediatamente il tuo medico se noti uno di questi sintomi:

  • Dolore acuto al petto
  • Respiro corto
  • Tossire sangue
  • Forte dolore addominale
  • Gonfiore in una gamba, o forte dolore al polpaccio o alla coscia
  • Emicrania, forti mal di testa di qualsiasi tipo, o mal di testa che sono più intensi di quelli che erano prima di iniziare la pillola
  • Tutti i sintomi neurologici, compresi i disturbi visivi (come visione offuscata o doppia, perdita temporanea della vista, luci lampeggianti o macchie davanti agli occhi), difficoltà di parola, e formicolio o debolezza su un lato del corpo

Dovresti anche chiamare senza indugio se sviluppi una grave eruzione cutanea, diventi itterica (ingiallimento della pelle o degli occhi), senti prurito dappertutto, noti un nodulo al seno, ti senti depressa o hai forti sbalzi d’umore. E, naturalmente, contatta il tuo medico se pensi di poter essere incinta.

Una nota sul cambio di metodo contraccettivo

Cambiare metodo contraccettivo può essere difficile. Non è necessario finire il tuo attuale pacchetto di pillole o aspettare l’inizio del ciclo mestruale per iniziare un nuovo metodo. Anche fare una pausa tra un metodo e l’altro non è raccomandato. Infatti, potrebbe essere necessario iniziare il nuovo metodo una settimana prima di smettere di usare il vecchio metodo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Qual è la differenza tra la depressione post-partum e la depressione “normale”?

Dispositivo intrauterino (IUD): tutto ciò che devi sapere

Leggi anche
  • zuppa di polloZuppa di pollo con farro e funghi shiitake

    Una saziante e deliziosa zuppa ricca di nutrienti essenziali.

  • ginger sickness 125104224 resizedZenzero contro la nausea
  • Loading...
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • 174Yogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • untitled 119Yoghurt senza zucchero
Contents.media