Perché è necessario avere un piano di nascita anche con un parto cesareo

Anche in caso di parto cesareo è necessario conoscere tutte le possibili opzioni e alternative.

Ci sono innumerevoli motivi per creare un piano di nascita con un parto cesareo. Prima di tutto, un piano di nascita è una sorta di riassunto contenente tutte le vostre richieste e preferenze in caso di necessità. Ecco tutto ciò che dovreste valutare in anticipo.

Piano di nascita con un parto cesareo: prima dell’intervento chirurgico

Sollievo dal dolore

  • Volete un anestetico regionale (come l’epidurale o la spinale) che intorpidisca la pancia e le gambe e vi permetta di rimanere sveglie durante l’intervento? (Di solito è la prima scelta delle donne).
  • Volete un’anestesia generale, che significa che sarete addormentate durante l’operazione?
  • Avete la possibilità di scegliere il tipo di antidolorifico che potete ricevere durante il parto cesareo?

Alcune condizioni di salute possono rendere l’anestesia regionale più rischiosa per la madre.

Queste condizioni includono:

  • Disturbi emorragici
  • Disturbi della coagulazione del sangue
  • Infezioni del sangue
  • Infezioni cutanee nella parte bassa della schiena
  • Problemi neurologici
  • Grave scoliosi
  • Preeclampsia grave
  • Malattie cardiache, come la stenosi aortica o la cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva.

Un’anestesia generale può essere preferibile per le madri con una o più di queste condizioni.

Partner del parto

  • In caso di anestesia regionale, il vostro partner dovrebbe potervi raggiungere una volta pronto per l’intervento (non durante la preparazione) e dovrebbe poter rimanere con voi fino alla fine dell’operazione.

    Volete che il vostro partner sia presente nella stanza con voi, con un familiare o con una ostetrica?

  • Se siete sottoposte ad anestesia generale, l’ostetrica probabilmente non permetterà al vostro partner di entrare in sala operatoria (ma chiedete al vostro medico). Se il medico vi dice di no, chiedete se il vostro partner può stare fuori dalla porta della sala operatoria in modo da poter prendere in braccio il vostro bambino il prima possibile, se questo è importante per voi.

Altre persone nella stanza

  • Siete d’accordo che studenti, specializzandi, ecc. guardino o partecipino al vostro cesareo? A volte assistono e addirittura eseguono l’intera operazione. Per questo motivo dovete essere consapevoli e chiedere al vostro medico di comunicarvi le vostre preferenze.
  • Volete che la vostra ostetrica o un fotografo della nascita si unisca a voi durante l’operazione e dopo il parto?

creare piano di nascita parto cesareo

Piano di nascita con un parto cesareo: durante l’intervento

Il parto

  • Volete che lo schermo venga abbassato un po’ o che vi venga fornito uno specchio per poter vedere il vostro bambino nascere o vederlo subito dopo la nascita?
  • Volete che lo schermo sia tenuto sollevato fino alla ricucitura dell’incisione?
  • Volete che qualcuno scatti delle foto o faccia dei video una volta nato il vostro bambino?

Immediatamente dopo la nascita

  • Volete scoprire da sole il sesso del vostro bambino (senza che lo dica il personale medico) o volete che ve lo dica l’équipe medica?
  • Desiderate avere un contatto immediato pelle a pelle con il vostro bambino o volete aspettare che il vostro bambino sia pulito/asciugato prima di coccolarlo?
  • Se desiderate un contatto immediato pelle a pelle, il test APGAR può essere eseguito mentre il bambino è sul vostro petto.
  • Volete allattare il vostro bambino al seno il prima possibile, oppure volete aspettare di essere in sala di rianimazione o nella sala post-parto, o preferite che il vostro partner dia il biberon al vostro bambino mentre vi riprendete?
  • Volete che l’infermiera inserisca le impronte del vostro bambino in un libro per bambini fornito da voi?
  • Volete che il vostro bambino rimanga sul vostro petto o in braccio durante la sutura, la convalescenza, ecc.
  • Desiderate che vi venga riparato l’utero e che vengano utilizzati punti di sutura dissolvibili, steri strip o Dermabond al posto delle graffette?

Piano di nascita con un parto cesareo: dopo l’intervento

  • Una volta in sala di rianimazione o nella stanza post-parto, volete che il vostro bambino sia sempre con voi o con il vostro partner, o volete che il bambino vada nella nursery?
  • Volete che il vostro partner rimanga con voi se il vostro bambino è ricoverato in terapia intensiva neonatale (NICU), o volete che la vostra doula o un familiare rimanga con voi?
  • Volete allattare a richiesta e farvi aiutare (da una consulente per l’allattamento in servizio) o volete essere aiutate con l’allattamento artificiale?
  • Siete d’accordo che il personale infermieristico dia al vostro bambino un ciuccio o lo integri con latte artificiale mentre dormite (se non volete essere svegliate)?
  • Se siete in anestesia generale, chi vorreste che vi presentasse il vostro bambino? Il vostro partner, vostra madre, il vostro medico, la vostra infermiera?
  • Volete fare il primo bagnetto al vostro bambino? (Ovviamente, con assistenza durante il processo).
Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come affrontare una gravidanza da sola: preziosi consigli

Quando fare l’epidurale durante il travaglio

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media