Notizie.it logo

Togliere il pannolino: quando e come farlo

pannolino quando toglierlo

Togliere il pannolino è un passaggio molto fondamentale nella vita di un neonato: vediamo come fare e quando.

Ogni bambino affronta il momento del distacco dal pannolino in tempi e in modi diversi. Al fine di evitare che per lui rappresenti un trauma è importante gestire la fase con pazienza e rispetto per i tempi del piccolo. Il bambino deve capire che non lo si sta punendo, o privando di qualcosa, e vivere il momento come una fase di crescita. Al fine di comprendere quando togliere il pannolino e come farlo a seguire una guida con alcuni consigli pratici.

Pannolino: quando toglierlo

Si è detto che non esiste un’età specifica per togliere il pannolino, in ogni caso è importante rispettare i tempi al fine di non causare traumi. Presumibilmente l’età in cui si insegna ad usare il vasino si aggira intorno ai 3 anni di vita, momento che coincide con l’avvio alla scuola materna dove è d’obbligo che i piccoli non usino più il pannolino.
In genere si attiva il processo di eliminazione del pannolino un anno prima, al fine di abituare il bambino ad usare il vasino.
In alcuni casi è possibile anticipare i tempi facendo corrispondere la fase dell’esclusione del pannolino al momento in cui il bambino/a comincia a camminare.

Si tratta però di casi minori, i piccoli in questa fase infatti non sono ancora capaci di gestire i propri bisogni.

I tempi

Il pannolino va tolto in modo graduale, per cui si deve iniziare a escluderlo durante il giorno in modo da poter tenere la situazione sotto controllo. Solo in un secondo momento è opportuno lasciare il piccolo senza pannolino anche di notte. È necessario che il bambino si renda consapevole di avere lo stimolo di andare in bagno e cerchi il vasino.

La stagione

Ideale per decidere di togliere il pannolino è la stagione estiva, in estate il caldo permette di poter lasciare i bambini svestiti, pertanto è più semplice indurli ad usare il vasino. In quei momenti inoltre i bambini indossano meno indumenti e sarà quindi più semplice per la madre cambiarli in caso di incidenti.
Anche pediatri e psicologici consigliano questa stagione per questo difficile passaggio della vita del bambino in cui la libertà di movimento è sicuramente un vantaggio.

Pannolino: consigli pratici

Se si decide di togliere il pannolino ai propri piccoli bisogna essere molto pazienti, è importante quindi evitare di farli sentire in colpa quando capita che non siano riusciti a frenare i propri bisogni; il rimprovero induce timore e frena la ragione.
Il vasino non deve essere considerato una punizione ma va fatto inquadrare dal bambino come uno step di crescita.

Crescere giocando

Al fine di indurre i più piccoli ad abbandonare il pannolino ideale è far considerare il vasino come un gioco o ancor di più stimolare nel bambino/a una sorta di emulazione per il fratellino o nei confronti del genitore.

È importante che al piccolo venga mostrato cosa deve fare, ad esempio tenendo la porta del bagno aperta. Si sa, infatti, che i bambini tendono ad imitare gli adulti.

Impostare dei premi

Un incitamento all’uso del vasino è collegare un premio all’azione. Gratificare i piccoli è importante, è giusto associare al corretto utilizzo del vasino dei complimenti e dei piccoli premi che possono essere in forma di dolcetti o cibi preferiti o piccoli strappi alle regole, come per esempio la possibilità di vedere mezz’ora in più i cartoni preferiti.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche