Notizie.it logo

Ossiuri: cosa sono, sintomi e rimedi naturali

Responsabili di una diffusa infezione intestinale, gli ossiuri sono vermi piccoli e sottili: i rimedi naturali per debellarli

Gli ossiuri sono dei vermi rei di provocare la comune e diffusa infezione comunemente nota come ossiurasi. Questa patologia colpisce adulti e bambini. Gli ossiuri, nome scientifico Enterobius Vermicularis, sono fortunatamente semplici da combattere ma sono fastidiosi in quanto, tra i sintomi principali che attestano la loro antipatica presenza, vi è un considerevole prurito. Particolarmente piccoli e sottili, di colore bianco, tendono a diffondersi nell’intestino umano.

Ossiuri

Gli ossiuri causano una infezione che si trasmette prevalentemente mediante il passaggio indiretto delle uova deposte sulla mucosa esterna dell’ano di un inconsapevole “portatore”. Gli ossiuri non sopportano bene il calore ma possono sopravvivere a lungo a basse temperature e costituiscono anche la causa dei disturbi del sonno dei bambini. Gli indesiderati ospiti riescono a sopravvivere per circa due o tre settimane (nel cosiddetto periodo di incubazione) giusto il tempo che le uova trasmigrano nell’apparato digerente per schiudersi nell’intestino tenue. In altre parole, ci si infetta senza neanche accorgersene ingerendo uova raccolte sulle dita, sotto le unghie o toccando qualsiasi altra superficie od oggetto che ha subito contaminazione.

Il rischio di contagio, infatti, è molto elevato nelle famiglie ma anche in ospedali, scuole e palestre.

Cosa sono

Vermi ingannatori, gli ossiuri iniziano a farsi sentire dopo circa uno o due mesi dall’ingestione delle uova in via accidentale. Di seguito iniziano a palesarsi i primi disturbi, principalmente il prurito intorno all’ano. Il prurito, di norma insistente e fastidioso, spinge il bimbo a grattarsi e questo comporta rischi di eczemi o piccole infezioni batteriche. Più raramente gli ossiuri contribuiscono a favorire il bruxismo (problematica per la quale si digrignano inconsapevolmente i denti, soprattutto di notte).

Gli ossiuri possono provocare dolori all’addome ed altri disturbi gastrointestinali come nausea e vomito ma anche episodi di salpingite o appendicite. Nei casi più estremi gli ossiuri possono determinare un blocco intestinale da risolvere solo con intervento chirurgico dove, i vermi, vengono asportati tramite incisione all’intestino.

Ossiuri come vederli

Gli ossiuri, che si nascondono nelle feci, sono facilmente distinguibili in quanto si mostrano come minuscoli fili bianchi lunghi circa 1 cm e spesso è possibile trovarli nella biancheria intima, in particolare nelle ore mattutine.

Lo “scotch test” è l’esame da effettuare per avere una diagnosi precisa ed è molto semplice da fare: bisogna applicare un adesivo trasparente nella zona perianale da analizzare, successivamente, al microscopio.

Questa operazione va ripetuta per tre giorni consecutivi di mattina.

Ossiuri rimedi naturali

Combattere l’infezione da ossiuri è difficile ma non impossibile: grazie ad alcuni rimedi naturali è possibile alleviare il fastidio collegato al prurito. In primis c’è una crema a base di aglio da applicare sul retto che uccide le uova ed allevia il prurito. Altro metodo efficace è l’estratto di semi di pompelmo che si trova sotto forma di compresse. La noce di cocco, utilizzate nelle zone asiatiche, è ottimo: basta un cucchiaino a colazione seguito da uno di olio di ricino tre ore dopo. Ricordiamo che su Amazon sono disponibili molti prodotti che possono fare al vostro caso. Di seguito vi presentiamo una breve classifica di due prodotti più acquistati sul noto e-commerce.

Vermint integratore: E’ un integratore alimentare a base di estratto di semi di pompelmo e principi vegetali.

.

Giorgini integratore Tenafer: favorisce la digestione e l’eliminazione dei gas; aiuta le difese dell’organismo, specie contro i parassiti.

© Riproduzione riservata
About Stefania Maffeo
Giornalista pubblicista, gestione social media, docente.
Leggi anche