Notizie.it logo

10 origami e collage da fare con i bambini

origami e collage da fare con i bambini

Quando ci si ritrova a dover stare a casa, per intrattenere i bambini non è necessario fargli usare i dispositivi elettronici, ma si possono anche creare degli origami o collage originali.

Oggi c’è l’abitudine di intrattenere i propri figli con PC, telefonini e videogiochi. Questi svaghi non sono propriamente educativi in quanto tendono ad isolare il bambino senza stimolare il loro intelletto e la loro creatività. I lavori manuali, come creare degli origami o collage con i bambini, raggiungono invece questi scopi. La fantasia prende il sopravvento e il divertimento è assicurato manipolando ad esempio la carta, colori ad acqua assolutamente atossici per i bambini, forbicine con la punta arrotondata e un pò di colla.

Attività da fare con i bambini: origami e collage

Quando si pensa a lavoretti manuali con carta la mente corre subito agli origami, considerata un’attività perfetta per sviluppare maggiormente la capacità motrice del bambino. Ci sono libri o video tutorial online che insegnano questa vera e propria arte di piegare la carta creando ad esempio barchette, papere e pesciolini.

Lo stesso cappellino da muratore può essere considerato un origami e può essere una buona idea per il bambino che si appresta ad aiutare il papà nelle sue mansioni casalinghe. Con la carta si può creare poi una piccola famiglia di giraffe. Basta prendere del cartone giallo e fare tanti coni di altezze diverse. Si incollano pezzetti di carta marrone per le macchie e in cima si ritaglia la testolina.

Il collage è un altro must tra i lavoretti fatti a mano. Si parte disegnando il tronco di un albero su un foglio, per poi incollarvi sopra foglie ritagliate dalla carte verde e palline di carta rossa per simulare le mele. In alternativa si può creare un mazzo di fiori, da donare alla nonna o alla propria mamma. Sul bordo di un triangolo realizzato con del cartoncino azzurro si possono incollare fiori ritagliati in carta colorata.

Con carta, colla vinilica e acqua si può realizzare un salvadanaio a maialino. Prima di tutto bisogna gonfiare un palloncino, incollare con nastro adesivo 5 tappi di bottiglia, 1 su un’estremità e 4 a creare le zampine. Ricoprire tutta l’opera con strisce di carta assorbente imbevute di una mistura composta da colla e acqua, per poi lasciare asciugare tutta la notte in modo che indurisca. Praticare un taglietto per inserire le monetine e dipingerlo di rosa con colori ad acqua, disegnando poi i buchini del naso e gli occhietti.

Dagli animali agli acchiappasogni

Un’altra idea è realizzare fiori in carta crespa, strumento molto versatile e di facile utilizzo. Per fare delle rose basta fare delle strisce con della carta rossa, arrotolarle e incollarle in modo che non si sleghi.

La rosa può essere poi fissata in cima a una cannuccia rivestita con carta crespa verde, così da creare un bellissimo fiore reciso che il bambino potrà donare alla persona a cui vuole bene.

I bambini che amano gli animali non esiteranno a riprodurli con le loro manine. Ad esempio possono creare farfalle dipingendo il cilindro interno di un rotolo di carta igienica con il proprio colore preferito. Successivamente si ritagliano le antenne e le ali da un altro cartoncino colorato, per poi incollare tutti i pezzi rispettivamente in cima e ai lati.
Per fare invece la casetta per gli uccellini bisogna farla disegnare al bambino su un foglio di carta assieme a due passerotti, in modo che sprigioni la sua fantasia nelle forme e nei colori.

Successivamente si appendono gli uccellini alla casetta attraverso due fili di lana così che, posizionando il lavoretto vicino a una finestra, il vento possa smuovere i due passerotti.

Se questo effetto volante, tipico degli acchiappasogni, entusiasma i piccoli artisti, si può realizzare al posto della casetta una nuvola. Ritagliandola in del cartoncino bianco, la si cosparge di colla vinilica per poi rivestirla di batuffoli di cotone. Sul retro della nuvola si attaccano poi dei fili di lana lunghi, ai quali attaccare in sequenza tante goccioline ritagliate in carta azzurra. Siccome dopo una giornata di pioggia il sole spunta sempre, si può completare il lavoretto collocando dietro la nuvoletta un piatto giallo sagomato con delle forbicine a ricreare un disco solare con tanto di raggi.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.