Notizie.it logo

Come organizzare baby shower a luglio

preparare un baby shower estivo

Il baby shower è una tradizione che appartiene alla cultura anglosassone, ma si sta diffondendo anche in Italia negli ultimi tempi, si tratta di un festa in onore della futura mamma, per portarle dei doni utili a lei e al bambino e per partecipare al suo momento di gioia, in attesa del grande evento della nascita. Può essere la stessa festeggiata ad organizzare il party, ma di solito sono le amiche o le parenti più strette a preparare una festa a sorpresa. Il periodo migliore per il baby shower è nell’ottavo mese di gravidanza, quando la gestante è ormai sicura che la sua gravidanza procede a gonfie vele, se lavora molto probabilmente è già in maternità e quindi ha tempo libero a disposizione ed è ormai concentrata a prepararsi all’arrivo del suo bimbo.

Se la vostra amica è all’ottavo mese nel mese di luglio, non c’è occasione migliore per organizzare un bel baby shower estivo.

La prima cosa a cui dover pensare è quando e dove tenere la festa, in genere si svolge di pomeriggio, ma non sarebbe male un party serale. Se qualcuna delle amiche ha spazio sufficiente a casa per accogliere gli invitati, sarebbe una bella idea addobbare una stanza con palloncini, festoni colorati a tema nascita e un tavolo con un buffet ricco di finger food, sia dolci che salati: torte rustiche, pizzette, panini imbottiti, torta di mele e altri dolci da forno, pasticcini, coppette di macedonia con frutta estiva, delle portate di prosciutto e melone, potreste servire anche del gelato, magari insieme alla macedonia e non può mancare la torta da tagliare al termine del party. Ci si può affidare a qualche azienda di catering oppure, per spendere meno, ogni amica prepara qualcosa per il buffet.

Visto che fa caldo l’ideale è scegliere una location con un terrazzino o con un giardino, così da far svolgere la festa all’aperto.

Una volta stabiliti la data e il luogo dell’incontro, potete dedicarvi alla preparazione dei biglietti d’invito, da far recapitare alle persone più care alla festeggiata; per regolarvi sul numero degli invitati potete basarvi sullo spazio che avete a disposizione, ma sappiate che non si tratta di un grande cerimonia, per cui non esagerate e scegliete proprio le persone che pensate siano le più gradite. Per la preparazione dei bigliettini potete dare ampio spazio alla fantasia e arricchirli con disegnini tipici come: bebè sorridenti, carrozzine, ciucci, cicogne in viaggio, trovate queste immagini su internet, le si può stampare su di un foglio di cartoncino e creare dei biglietti al computer del tutto personalizzati.

Inviateli qualche settimana prima della data dei festeggiamenti, per dare tempo agli invitati di acquistare i regali. E mi raccomando: la quasi neo-mamma non deve ricevere l’invito, il giorno prescelto potete portarla sul luogo della festa con una scusa, così da stupirla con una piacevolissima sorpresa.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche